• 0 commenti
  • 14/09/2023 17:07

Castelnuovo, 718 mila euro per la riqualificazione urbana del centro storico



Con un contributo regionale da 574 mila 400 euro, è stato finanziato il progetto per la rigenerazione e riqualificazione urbana di via Vittorio Emanuele, Piazza Umberto, via Garibaldi, via Sant’Antonio nel centro storico di Castelnuovo di Garfagnana


14 settembre 2023

CASTELNUOVO DI GARFAGNANA – Un restyling che mira a migliorare la mobilità pedonale e veicolare e ad abbattere le barriere architettoniche, nell'ottica di rendere più fruibile e funzionale il centro storico del capoluogo, sempre nella direzione di una transizione ecologica sostenibile.

Ammonta complessivamente a 718 mila euro il progetto di rigenerazione e riqualificazione urbana di via Vittorio Emanuele, Piazza Umberto, via Garibaldi e via Sant’Antonio. Con l’ottenimento di un contributo regionale pari a 574 mila 400 euro - nell’ambito del bando a favore dei comuni con popolazione inferiore a 20 mila abitanti - il Comune di Castelnuovo di Garfagnana potrà così procedere al rifacimento della pavimentazione dell’asse stradale della SR445 nel suo tratto di attraversamento del centro storico, da Via Vittorio Emanuele a Piazza Umberto I, proseguendo su via Giuseppe Garibaldi, fino alla piazza Olinto Dini, di un tratto di via Farini e di tutta via Sant’Antonio.

L'area in questione, pari ad una superficie di circa 2050 metri quadrati, presenta attualmente diverse problematiche tra cui punti di degrado e una mancanza di omogeneità nella tessitura e nei materiali utilizzati. Inoltre, sono presenti barriere architettoniche - a causa di scalini e dislivelli tra i marciapiedi e la superficie stradale – e i marciapiedi sono scarsi e poco evidenti, rendendo i percorsi pedonali poco accessibili.

L'intervento proposto mira a rigenerare la qualità del tessuto urbano e delle connessioni all'interno del centro storico, focalizzandosi sulla riqualificazione della pavimentazione dell'asse viario principale. L'obiettivo è di riconnettere il nuovo polo di servizi sanitari, commerciali e terziari situato nell'Ex Fabrica Valserchio e di narrare la memoria storica del borgo, evidenziando le sue bellezze naturali, ambientali e architettoniche. La pavimentazione sarà differenziata per favorire l'uso pedonale o veicolare, tenendo conto dell'eliminazione delle barriere architettoniche e introducendo variazioni lungo via Vittorio Emanuele.

Grande attenzione sarà dedicata alla scelta dei materiali, privilegiando l'utilizzo della pietra serena, nonché all'integrazione del verde con piante autoctone e compatibili con il clima e l'ambiente circostante. Inoltre, saranno proposti elementi di arredo urbano che si integrino armoniosamente nel contesto, seguendo criteri di immagine coordinata. La riqualificazione della pavimentazione sarà anche l'opportunità per predisporre o adeguare i sottoservizi stradali, come le reti idriche, elettriche, fibra ottica, illuminazione pubblica, scarichi e fognature, al fine di migliorare l'efficienza e la funzionalità dell'area. Nell'ottica di una transizione ecologica, è previsto anche un intervento di rinnovo ed efficientamento energetico dei paramenti murari della Rocca Ariostesca, che attualmente è in corso di restauro.

Questo importante intervento – dichiara il sindaco Andrea Tagliasacchi si aggiunge al restauro e alla ristrutturazione della Rocca Ariostesca, alla riqualifica complessiva dell’area della ex Valserchio e al recupero del fabbricato in via Garibaldi che, nel mese di ottobre, andrà a gara. Giunge così a compimento il più ampio progetto di rilancio, valorizzazione e riqualificazione urbana del centro storico di Castelnuovo, da intendere non solo come miglioramento estetico e decoro, ma anche come rilancio delle funzioni e prima vera e concreta risposta al commercio del capoluogo”.


Gli altri post della sezione

“La Vita Non Dipende”

FRATERNITA di MISERICORDI ...