• 0 commenti
  • 19/10/2022 12:53

il memorial Antonio Monselesan

È stato un bel fine settimana per la Pugilistica Lucchese, che sabato 15 e domenica 16 ottobre ha mandato in scena, nella palestra dell’ISI Sandro Pertini in Viale Cavour, il memorial Antonio Monselesan, con un nutrito cartellone di incontri di pugilato. 

Sabato 15 la manifestazione è stata aperta dagli incontri di Sparring Io, che hanno visto salire sul ring molti giovanissimi atleti lucchesi. Nella categoria canguri (10/11 anni) sono saliti sul quadrato riportando ottime vittorie Zeno Bianchi, Andrea Leon Lo Sasso e Andrea Sgueo, mentre Gleon Losha si è dovuto accontentare di un pareggio. Negli allievi (12/13 anni) invece esce vittorioso David Lorandi, mentre Raul Fortunato si ferma sul pari. 

L'evento è proseguito con gli incontri di pugilato olimpionico, aperti dallo Schoolboy 44kg Riccardo Colombini, che ha conquistato una vittoria per sospensione cautelare alla seconda ripresa ai danni di Danilo Baldassare (Dynami Thiene Vicenza), il quale non è riuscito ad arrestare gli imprecisi, ma schiaccianti assalti del lucchese. 

Buon pareggio per la Schoolgirl 60kg Carmen Cozzi, allenata dal Maestro Ivo Fancelli, impegnata nel debutto con i colori della Pugilistica Lucchese contro Sabrina Cozzi (Salus et Virtus Piacenza). 

Sconfitta invece la Schoolgirl 57kg Ernestina Luz Russo Toribio, a cui non basta un’ottima terza ripresa per ribaltare il risultato favorevole alla sua abile avversaria Michela Bandino (Ardita Savate Boxe Genova). 

Alessandro Gatti, negli élite 63kg, viene superato di misura da Mario Carmagnini (Ardita Boxe Savate Genova) al termine di un match molto equilibrato in cui il lucchese prevale nella prima ripresa, si gioca alla pari la seconda, ma viene infine superato dal ligure al terzo round. 

Grande match per Achraf Lekhal, Youth 67kg, che prevale su Manuel Montanucci (Global Gym Uno Umbria) e prende lo slancio per i prossimi campionati italiani della categoria, ai quali si è qualificato come testa di serie. 

Il match clou del sabato è affidato a Filippo Rimanti, élite 71kg, opposto in questa occasione a Raul Diani (Accademia Pugilistica Fiorentina). Il verdetto al termine di un match molto tattico tra due pugili attendisti, con Rimanti che parte male, ma riesce ad ingranare nel corso dell’incontro, è un pareggio più che giusto. 

Domenica 16 si parte nuovamente dagli incontri di Sparring Io, con ospiti i giovanissimi del Gruppo Sportivo Fiamme Oro di Roma. Quasi en plein per la Pugilistica Lucchese, con i Canguri Andrea Leon Lo Sasso e Matteo Porcu entrambi vincenti, e gli allievi in cui solo Raul Fortunato pareggia, mentre Giulio Nelli e David Lorandi conquistano la vittoria. 

Nei match di pugilato olimpionico torna a trionfare Abd Almottalib Loutfi, Schoolboy 44kg, che riesce ad imporsi su Fabrizio Constantin Hrinca (Boxe Barge Cuneo). 

Scontro accesissimo quello tra Miria Rossetti Busa e Giulia Caccavo (Boxing Club Pro Vercelli) nella categoria Youth 46kg, che si conclude con un pareggio forse ingiusto per la lucchese. La sfida tra le due potrebbe presto rinnovarsi ai campionati italiani della categoria, quando le due potrebbero ritrovarsi per contendersi, oltre al titolo italiano, anche un biglietto per i campionati mondiali Youth di Valencia, in programma a dicembre. 

Non ha infine deluso il match clou della serata, combattuto tra i due professionisti 1a serie Claudio Grande (Massa) e Alfredo Di Bartolo (Cuneo) nella categoria dei pesi gallo (53kg) sulla lunghezza delle sei riprese da 3 minuti. Grande, seguito dal Maestro Talamoni e dall’ex professionista della Pugilistica Lucchese Paolo Gassani, ha riportato una bella vittoria contro un avversario mai domo, e si prepara adesso alla sfida per il vacante titolo italiano dei pesi gallo. 

Gli altri post della sezione

Bcl - Virtus

Seconda partita del giro ...

Cecina - Bcl 98/71

Il Bcl esce sconfitto da ...