• 5 commenti
  • 10/09/2022 09:56

Le stranezze della politica

Fino ad un paio o tre mesi fa Lucca era un modello tutti gli amministratori (a sentir loro) poi ci sono state le lezioni ed ha vinto una banda di neofascisti che sta tentando di smantellare una presunta rete di amicizie, favoritistismi, consorterie, che tanto bene hanno fatto alla città in dieci anni.

Per fortuna c'è un giornalista , tal Tomaso Montanari, che st cercando di ristabilire la verità smascherando le malefatte di una giunta neo-nazi che sta cercando di smantellare tutto il bene che il trio Tambellini, Raspini e Mammini.

E' inutile fare la sintesi di cotanto buon senso e neutralità ideologica e invio una copia dell'articolo, sperando che il pezz si leggibile e la redazione me lo pubblichi

Gianfranco Nxxxxx

I commenti

Si sorprende?
Le "stranezze della politica" sono paro-paro le stranezze della società, ne più ne meno.
Su La Nazione di stamattina a proposito dell'alluvione nelle Marche hanno gia scritto "Alluvione Marche, polemiche per mancato allarme". Ma che mancato allarme se era ed è ALLERTA ARANCIONE!!!!!!!!
Ma andatevi a confessa', e stateci assai che ce n'avete da confessà a tonnellate,
vai!

... - 16/09/2022 11:38

L'ordinanza è pura propaganda. Non cambierà nulla. Altrettanto pura propaganda è questo articolo qui. Si potrebbero trovare ordinanze simili a quella lucchese andando a fare una ricerchina tra la produzione di cartaccia di vari comuni, molti amministrati dal cosiddetto centro sinistra. Tutta cartaccia inutile! Le ordinanze e gli articoli.

Anonimo - 11/09/2022 01:41

Bisogna contestualizzare. Tommaso Montanari è un indignato in servizio permanente ed effettivo. Non ha tempo né di studiare né di approfondire, né di capire. Scrive articoli "indignati" a getto continuo, perlopiù sovrapponibili e intercambiabili. Avrà avuto qualche indicazione su Lucca e avrà buttato giù il solito temino. Niente di significativo, niente di serio, niente di preoccupante…

anonimo - 10/09/2022 15:03

MA GUARDA GUARDA. Il bravo docente universitario (e ti pareva) Montanari fa il paragone con le leggi fasciste.
Però il green pass e il paragone con le leggi ebraiche del 1938 era proibito.
Il docente ricco e asserragliato nei palazzi della Firenze bene non si sente toccato dal problema dell'accattonaggio e del libero bivacco, con resti alimentari e umani disseminati in ogni angolo della città.
Né tantomeno si sente in dovere di dirci tutto il pattume - mi si consenta un lucchesismo tipico - che Fagiolino da Pistellone (alias Tambellazzi) ed i suoi marrugani dell'angiporto hanno creato in 10 anni con incarichi agli amici degli amici dei Fratelli degli amici, ex amanti assurte a ruolo di pubblico amministratore, soldi al partito ed agli amici e Fratelli del Partito, associazioni brave e meritevoli ed altre da schiacciare o fare chiudere.
Povero Montanari, hai solo un culo: ma chi ti legge? Vai in tivvù a sproloquiare e a parlare di arte. Ora che è morto Angela, un posto per te c'è. E magari tu una laurea per arpire bocca - ma di arte, non di politica e men che mai di gestione politica di una città - ce l'hai. Speriamo.

anonimo - 10/09/2022 14:10

Il lupo perde il pelo...

... - 10/09/2022 13:01

Gli altri post della sezione

Traffico in centro

Oggi, sabato 27 maggio, vi ...

Il Serchio

Magari qualcuno si attiver ...