• 0 commenti
  • 08/06/2022 13:06

Luchi Rachele, Lucca Futura “I giovani e la politica: la mia idea di Lucca Futura”


Mi chiamo Rachele Luchi e ho 23 anni. Grazie al mio studio del diritto e al mio lavoro in ambito culturale, musicale e artistico sono da sempre molto interessata e attiva nelle tematiche e nei progetti del nostro territorio.

Appartengo a quella categoria di giovani spesso definiti come disinformati, distaccati e lontani, nonché disinteressati, apatici e sfiduciati nei confronti della politica.

Con la mia candidatura voglio affermare l’urgenza di agire. In questi mesi ho potuto capire e apprezzare come la politica si costruisca giorno dopo giorno e grazie al contributo di ognuno; è importante partecipare attivamente alla “res publica” creando momenti e luoghi di condivisione, di confronto, di scambio di idee nella realizzazione di progetti per la nostra città, di cui noi rappresentiamo il futuro. La Politica ha bisogno dei giovani e i giovani hanno bisogno di fare politica in quanto rappresenta un’opportunità unica e straordinaria per conoscere persone, creare rapporti, confrontarsi, formarsi e crescere sia a livello personale che professionale. Spesso sento dire dai miei coetanei “io non voto” a volte per superficialità e altre volte per puro disinteresse, questo non porterà alcun risultato: impegnarsi e seguire la politica da vicino rappresenta il vero cambiamento e l’atto rivoluzionario, infatti, solo vivendo a pieno il presente noi giovani possiamo sperare in un futuro migliore. Votare è un nostro diritto ma anche un nostro dovere in quanto cittadini ed è importante esercitarlo per dar voce al proprio pensiero. Abbiamo lottato tanto per averlo e lo dico anche in quanto donna, dobbiamo continuare a lottare per portare avanti i nostri ideali, dobbiamo essere fieri di vivere in una società democratica in cui attraverso il voto possiamo dar voce alle nostre aspettative e i nostri obiettivi che potremo raggiungere con determinazione.


IL MIO PROGETTO PER LUCCA

Durante il mio percorso lavorativo ho potuto conoscere molte persone: bambini, ragazzi, adulti e famiglie toccando con mano le loro esigenze. La mia Lucca Futura è una Lucca con luoghi di incontro, condivisione e aggregazione soprattutto per le famiglie che hanno spesso difficoltà a seguire i propri figli nelle numerose attività extra scolastiche a causa della vita sempre più frenetica e piena di impegni che conduciamo. Vorrei quindi poter creare luoghi che possano offrire molteplici attività didattiche ai bambini dando loro la possibilità di trascorrere le giornate con altri bambini svolgendo i compiti ma anche attività di gioco, sport, danza, musica, evitando alla famiglia continui spostamenti e perdite di tempo e creando importanti occasioni di socializzazione.

La Lucca che vorrei è anche una città più attenta alla sostenibilità che possa offrire un collegamento green tra il centro storico e la prima periferia facilitando e agevolando le visite alla città senza aumentare il traffico e riducendo quindi l’inquinamento. Sarebbe bello per i turisti promuovere, nell’ottica di un turismo sostenibile, la scoperta delle campagne lucchesi facendo conoscere realtà locali come cantine, fattorie e agriturismi per dare una spinta economica a 360 gradi alla città.

Questi sono solo alcuni dei tanti sogni e progetti che custodisco nel cassetto per la mia Lucca Futura e che potrò realizzare solo se condivisi, con l’aiuto di ognuno di voi.  

Gli altri post della sezione

Il bilancio dell'ANPI

Ho letto il comunicato del ...

Il fascismo della Meloni

Quello che la Meloni non c ...

Veronesi e Cecchini

Ci fa molto piacere che il ...

Che pena!!

Ma poveri lucchesi che dev ...

Inopportuno perché ?

Perché inopportuno ?...al ...