• 6 commenti
  • 23/11/2023 08:54

Mercanti (Partito Democratico): “Il no alle case popolari fronte Mura è coerente con la mercificazione della città”

“ ‘Le case popolari vista Mura noi non le vogliamo’. Così si esprime il capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale a Lucca”. A commentare è la consigliera regionale Valentina Mercanti (Partito Democratico).

“ ‘Anche i poveri hanno bisogno della bellezza’ sostiene Papa Francesco. Non la pensa così la destra lucchese, che arriva a sostenere in consiglio comunale che le case popolari vista Mura non vanno bene.  Riconosco una coerenza in questa presa di posizione con il modo di governare di questa amministrazione comunale, tutta improntata sullo sfruttamento della città, sulla sua mercificazione, sempre più all’opera per sostituire il concetto di comunità con quello di brand.

Non è il cittadino a essere al centro dell’attenzione. Se poi il cittadino in questione non ha neanche possibilità economiche, allora è proprio bene che stia in disparte, il meno visibile possibile.

È davvero questa la città che vogliamo?
Davvero possiamo accettare che la nostra città, che ha sempre dimostrato di avere un cuore grande e di essere la capitale del volontariato e della solidarietà, possa attraverso i suoi rappresentanti dichiarare che le case popolari non devono avere vista Mura?

Ci stiamo avvicinando al Natale, oltre ad accendere le lucine e lavorare per la costruzione del brand Lucca, mi auguro che l’amministrazione lavori anche per accendere la luce nei cuori di chi la rappresenta, per provare magari a costruire più comunità.

Sono tempi difficili, non dimentichiamolo, non saranno le festine a salvarci, ma la nostra capacità di stare insieme”.

I commenti

Mi scusi, ma anche la Manifattura è un rudere. E non vale molto più dell'oleificio essendo a poco più di un Km in linea d'aria dallo stesso.

Anonimo - 25/11/2023 05:52

Tambellini ha venduto SALT E GESAM che portavano fior di quattrini alle casse del comune ogni anno. Questi cercano di vendere ruderi che hanno bisogno di manutenzione costosa. Una bella differenza direi....
E poi Tambellini ha anche cercato di regalare la Manifattura per un piatto di lenticchie agli amici del comune, non ce lo scordiamo e purtroppo una settimana prima di essere trombato ha venduto il cuore della manifattura facendo calare il valore del resto. Che sia tornato ai fagiolini è una fortuna per tutti

Anonimo - 24/11/2023 08:16

Il Comune di Lucca in cui governavano gli amici della Mercanti aveva bisogno di soldi, per cui vendeva le azioni SALT, questi hanno bisogno di soldi, per cui cercano di vendere l'ex oleificio. Nulla di nuovo sotto al sole.

Anonimo - 24/11/2023 05:57

Se ha capito il modo di governare di questa amministrazione che finalmente sta riportando Lucca allo splendore che si merita, non ha invece capito il senso dell’affermazione del consigliere Di Vito che da cittadino non posso che condividere affinché la città non ritorni un ricettacolo di vagabondi.
Le ricordo che già la fondazione ha ripulito l’area di San Francesco e ristrutturato appartamenti per i meno abbienti in Via Brunero Paoli.
Senza dimenticarci che siamo l’unica città ad avere un carcere all’interno delle mura.
Meno male che la luce è tornata a Lucca dopo anni di buio.

Anonimo 52 - 23/11/2023 15:17

Oltre al problema non ha manco capito che prima di scrivere sarebbe bene sapere di che si parla. La aggiorno io perché sono buono:

Il capogruppo di Forza Italia-Udc Di Vito, commentando la messa all’asta dell’ex oleificio Borella, dove l’ex amministrazione Tambellini voleva realizzare un progetto di edilizia popolare, ha criticato quel progetto, ricordando che vi si volevano creare “30 case popolari”. “Con tutto il rispetto delle case popolari – ha detto Di Vito -, ma 30 case popolari con vista sulle Mura noi non le condividiamo”

(tratto da LuccaInDiretta)

M.D. - 23/11/2023 12:31

ci sono terreni fronte mura su cui costruire? e quanto costrerebbe costruire per l'acquisto del terreno e con i vincoli della sovrintendenza? con tutti gli edifici dismessi del comune non sarebbe il caso di utilizzare quelli?
Non pensa di cadere nel patetico quando parla di accendere le luci nel cuore degli assessori? che fa la novella De Amicis?

Magari sarebbe meglio tornasse ai banchi forse saprebbe quel che dice ma capisco sia difficile rinunciare ad 6 o 7000 euro di stipendio sicuro

anonimo - 23/11/2023 09:00

Gli altri post della sezione

GEAL, pubblica, o no ?

Stefano Pierini, eletto al ...

Sarebbe bello

Sarebbe bello poter legger ...