• 11 commenti
  • 13/03/2023 07:32

L'ESTRAZIONE IPERMERCATISTA DEL VALORE DELLE AREE MONUMENTALI.



L'affermazione del Sindaco " non credo che Pulia sia adatta come area eventi, che necessitano di una monumentalità che si trova altrove.. " appare per certi versi ascrivibile ad una concezione prettamente mercatista/turbo capitalista, che riflette  il trend  di esasperata estrazione di valore dalle aree monumentali, senza che queste e  i loro fruitori, compresi i cittadini, se ne avvantaggino, anzi con la conseguenza di un vulnus per le stesse quando, come a Lucca, vengono superate  soglie temporali e dimensionali, oltre le quali scatta l'incompatibilità di certi eventi,  con l'irreversibile limitazione  dell'immagine e dello spirito del luogo che sono intimamente connesse con il monumento, nella fattispecie gli Spalti e le Mura della Città. 

Del resto questa necessità per gli eventi, di agganciarsi alla monumentalità, e quindi all'estrazione di valore monumentale, potrebbe essere soddisfatta, senza far danno, da altre localizzazioni per gli eventi, meno impattanti, e comunque sempre ad un tiro di schioppo dalla Città Antica e dalle Mura (il monumento). Il mercato di Pulia, lo Stadio e piazzale Baroni, sono a diretto contatto visivo delle Mura, distanti un centinaio di metri, capaci non solo quindi di garantire la "monumentalità" invocata dal Sindaco, ma anche una migliore logistica  per la mobilità e gli accessi e quindi con conseguenze positive per tutta la Città.


Claudio Pardini Cattani

I commenti

Sono totalmente d'accordo con l'architetto. Le Mura sono un monumento storico, seconde per lunghezza in Europa., che va tutelato e con esse gli spalti, parte integrante del Monumento, e non come disse il manager dei concertoni "u n prato qualsiasi".

Costanza Nannini - 14/03/2023 11:17

Grazie della gentile risposta.
Mi sono quasi commosso, il suo commento lo stampo e lo incornicio, lo farò vedere a tutti gli amici e parenti visto che in vita mia nessuno mi ha mai dato del "genio", poi l'unica cosa che ho in comune con Steve Jobs è il taglio di capelli.
Comunque riflettendo bene Lei non dice minchiate, certo una realtà piccola ma con ambizioni grandissime (smodate?) come Lucca deve utilizzare gli spazi che ha, in quest'ottica si aprono molti scenari interessanti, per esempio perché non utilizzare il duomo per un bel concerto-happening di Marylin Manson? Capienza ridotta ma prezzi astronomici. E poi se ci fosse un po' di coraggio e lungimiranza ... abbiamo le Mura, no? Perché invece di utilizzare piccoli tratti non spianiamo il centro, altro che Twickenham, sai che arena ci verrebbe...
Comunque ribadisco che :
1) dal mio punto di vista, voler paragonare Lucca a Londra è semplicemente cretino.
2) Secondo me il Porta Elisa Stadium prima o poi lo rifaranno, le lobby dell'edilizia sono anni che ci pestano sopra, comunque, in teoria, niente vieterebbe di individuare altre aree acconce per edificare strutture veramente adatte per concerti e grandi eventi in genere, senonché da queste parti si preferisce da sempre cementificare alla CDC, pensi che ultimamente si è costruito nientemeno che un ospedale del tutto inutile e con enormi deficienze di pianificazione, ma estremamente lucroso per chi ci ha pucciato il biscotto.
3) Il solo fatto che per gli spalti Lei ragioni in termini di "posti" rende del tutto inutile questa conversazione, quindi per non perdere altro tempo direi di chiudere qui, Lei è "oltre" ogni considerazione dell'articolista e questo rende inutile ogni mia replica. Inutile perdere tempo.
Non sarò un genio, ma mi conforta pensare che nel paese dei ciechi l'uomo con un occhio solo è re.

JD - 14/03/2023 11:07

Lei deve essere un genio. Meno male nella nostra città abbiamo persone come lei che hanno veramente un intuito e una visione che nemmeno Steve Jobs... Come facciamo noi gretti a non capire che il Twickenham Stadium (82'000 posti di capacità senza prato, 100'000 posti usando il prato) è uguale uguale uguale al mitico Porta Elisa Stadium (8'000 posti totali forse). E noi che imperterriti chiediamo che si usi piazza grande (14'000 posti) o addirittura gli spalti (50'000 posti).... Come siamo bischeri proprio... Poi solo il presitgio per i grandi muscisti di aver suonato nello stadio dove non gioca nemmeno la serie B... stolti che siamo

anonimo - 14/03/2023 08:23

Infatti......

https://www.youtube.com/watch?v=MqIMhoEISdM

........

anonimo - 14/03/2023 00:52

...........i turbo vagheggiamenti di Pardini Cattani sono superflui per spiegare il fenomeno. Io, caro Pardini Cattani, sono un liberista convinto e sono anche convinto che non si debba danneggiare un bene pubblico monumentale per farci sopra i concerti, i Comics o qualsiasi altra cosa. Per cui penso che si debbano spostare gli eventi in Pulìa. In Piazzale Baroni no perché è su una grande direttrice di traffico (almeno finché non ci sarà un sistema tangenziale decente) e allo stadio no perché in questo momento è fatiscente e di fatto inagibile. Se e quando lo stadio sarà rifatto, allora potrà essere usato anche come arena per concerti.

anonimo - 14/03/2023 00:47

Ma non lo vede che lì ci sono affioramenti di petrolio!
Mancano solo le trivelle.
Ahr! Ahr! Ahr!

... - 13/03/2023 15:37

Scusi ma cosa discorre? Pardini in campagna elettorale ha sempre detto che gli eventi sono una priorità della città, quindi fa benissimo a continuare ad usare gli spazi che ci sono. Sarebbe stata una delusione enorme se avesse detto di avere la priorità degli eventi e poi avesse chiuso all'uso degli spalti. Avanti così!!

anonimo - 13/03/2023 15:04

Qualcuno aveva dei dubbi su come si sarebbe comportato il nuovo sindaco Pardellini nei confronti di Mimmo e di tutti gli altri?

anonimo - 13/03/2023 13:47

"E' ovvio". Qui si ripetono sempre gli stessi concetti, si presentano dati fatto, si illustrano gli ovvi perché e percome alcune cose non dovrebbero essere fatte così come sono fatte, ma "è ovvio" che c'è gente che non capisce, perché semplicemente non è interessata. Ogni parola che ha scritto l'articolista è SACROSANTA, ma per il commentatore è come se avesse disegnato una paperella usando solo la lettera "X". Chi se ne frega se a Verona e negli anfiteatri greci in Sicilia fanno i concerti, anche loro stanno avendo problemi strutturali. E' profondamente, intrinsecamente sbagliato "cercare la monumentalità" che NON è affatto "necessaria"per un concertone rock, semmai si dovrebbe cercare la capienza e l'ottima acustica, ma tant'è. Questi commentatori non perdono nemmeno più tempo a NEGARE gli argomenti dei post. Scommetto che se guardassi nei loro occhi vedrei le pupille col segno del dollaro come Zio Paperone. Tempo addietro mi ci perdevo, a replicare punto per punto i loro "meno male che", ora preferisco sottolineare come Lucca e i lucchesi siano un vero e proprio paradiso per le indagini dei sociologi e degli antropologi. 


P.S.: mi dispiace per quello che ha votato Pardini, ma non ci voleva un genio per capire come si sarebbe comportato. Del resto qualunque politico che speri di vincere non si mette contro Mimmo e LC&G, a meno che una forte pressione dei cittadini non lo richieda.

JD - 13/03/2023 10:57

Accidenti a me che gli ho dato il voto perché schifato da Raspini

anonimo - 13/03/2023 08:42

Come si fa a non capire che non si potrebbe mai fare un concerto con un grande artista internazionale dentro un parcheggio o dentro un mercato ortofrutticolo... Ma secondo voi come mai i più grandi vanno all'arena di Verona, vanno a Pompei, vanno alle terme di Caracalla... Per fortuna noi abbiamo gli spalti delle mura e solo grazie a questo spazio abbiamo avuto i Rolling Stones. Meno male che tutte le amministrazioni almeno su questo sono d'accordo

anonimo - 13/03/2023 08:39

Gli altri post della sezione

Palazzo ducale

Complimenti per come viene ...

Qualcosa non torna!

Ieri ho qui letto l'artico ...