• 0 commenti
  • 07/12/2022 14:10

LA PIEVE DI SAN GENNARO - UN RESTAURO SOSTENIBILE


Sabato 10 dicembre 2022

Ore 15.00

PIEVE DI SAN GENNARO – Capannori(LU)

 

Lucca 7 dicembre 2022  - Il restauro della chiesa, il ritorno dei capolavori e adesso il convegno. Sabato 10 dicembre si terrà infatti a San Gennaro, proprio nella Pieve alle ore 15, una giornata di studi per approfondire e raccontare il progetto di restauro che ha visto come protagonista lo storico edificio e le due ormai celebri sculture – l’Angelo Annunciante e la Madonna del Parto - dal 2019 ad oggi. Un focus documentario e didattico sui restauri che hanno riguardato vari livelli di approccio.

 

Un restauro a tutto tondo che ha coinvolto aspetti strutturali, estetici, decorativi e conservativi, grazie alla sinergia di maestranze di varia formazione, tecnici, specialisti, storici, studiosi, ecclesiastici al fine di raggiungere un risultato che coniugasse i molteplici interessi che un edificio come la Pieve attrae e soddisfa, catalizza e relaziona: la molteplice funzione di ambiente religioso di contemplazione e preghiera, la simbologia, la devozione, lo studio, la lettura degli ambienti volta ad attrarre il pubblico di turisti e appassionati d’arte.

 

Un programma ricco, infatti, quello di sabato, che vedrà protagonisti, oltre al parroco Don Cyprien Mwisenesa, Monsignor Michelangelo Giannotti, Vicario generale dell’Arcivescovo di Lucca e Don Daniele Martinelli, Vicedirettore dell’Ufficio per l’Arte Sacra e i Beni Culturali Ecclesiastici dell’Arcidiocesi di Lucca, anche interventi istituzionali con Luca Menesini, Sindaco di Capannori, Marcello Bertocchini, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, che ha sostenuto il restauro della Pieve, e Ilaria Boncompagni, Funzionario della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Lucca e Massa Carrara.

Gli interventi proseguiranno con Oreste Ruggiero, promotore del progetto di restauro dell’Angelo e della sua valorizzazione, Laura Speranza, Direttore Settore Ceramico Opificio delle Pietre dure di Firenze che ha provveduto al restauro dell’Angelo, Filippo Tattini, Restauratore di beni culturali, Maria Luisa Zerilli per CNT impianti Domodry e Pietro Vecchio, titolare ditta RestauroItalia.

 

È con questi relatori e con questi presupposti che si muoverà il racconto di quello che è stato il progetto di recupero e la sua realizzazione, avvenuta a piccoli passi, illustrati con il supporto di video, immagini e la narrazione di tutti coloro che hanno partecipato, creduto, investito e collaborato.

L’Arcidiocesi di Lucca che per prima ha dato piena disponibilità, la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che ha finanziato parte del Progetto, il Comune di Capannori, il Centro espositivo Leo-Lev di Vinci e la Soprintendenza di Lucca che ha coordinato e generato la macchina che ne ha permesso la realizzazione.

 

Appuntamento quindi per sabato 10 dicembre alle ore 15 nella Pieve di San Gennaro per comprendere e approfondire quanto si nasconde dietro un percorso di recupero: la bellezza ritrovata come risultato di una sinergia di istituzioni e professionalità tutte orientate a conseguire l’obiettivo della conservazione e l’interesse della comunità, locale e globale.

Gli altri post della sezione

Le nostre Foibe

https://www.loschermo.it/l ...

Proposte per Lucca

Vabbè io come dite voi Lu ...

Soldi e Summer

Io credo che Lucca accetti ...

Lazzaro dove sei ?

6 mesi che questa seggioli ...