• 0 commenti
  • 03/11/2022 12:50

Rinnovato il contratto per le imprese di pulizia

Rinnovato il contratto per le imprese di pulizia

L’accordo riguarda oltre 600 lavoratori sul territorio



E’ stato rinnovato il contratto collettivo nazionale per le imprese di pulizia.

La Cna, insieme alle altre organizzazioni datoriali e dei lavoratori, ha sottoscritto il rinnovo del contratto che si applica a circa 250 imprese e oltre 600 lavoratori in provincia di Lucca.

L’accordo prevede un incremento (per il livello 5) pari a 120 euro lordi sui minimi tabellari con le seguenti decorrenze: 60 euro a partire dal 1° novembre, 30 euro dal 1° luglio 2023, 20 euro dal 1° Luglio 2024, 10 euro dal 1° dicembre 2024.

A decorrere dal 1° novembre 2022 viene inoltre incrementata l’indennità speciale di 5 euro lordi e di ulteriori 5 euro lordi dal 1° dicembre 2024 (sempre per il livello 5).

L’accordo raggiunto costituisce un importante traguardo politico sindacale per tutte le Imprese rientranti nel campo di applicazione del contratto – commenta Daniele Benassi, presidente provinciale Cna imprese di pulizia - in quanto conclude un complesso percorso negoziale e rafforza le specificità delle imprese artigiane che possono quindi contare su uno strumento che garantisce flessibilità gestionale e un valido strumento di ausilio per il consolidamento e la ripartenza del settore. Un settore che è stato fortemente impegnato nel periodo del Covid e che ha rappresentato un valido presidio contro la diffusione del virus”.

A integrale copertura del periodo di carenza contrattuale, ai soli lavoratori in forza alla data di sottoscrizione dell’accordo, verrà corrisposto mensilmente un elemento distinto e aggiuntivo della retribuzione pari a 15 euro per 26 mesi consecutivi a partire dal 1° novembre 2022.

Il CCNL scade il 31 dicembre 2024.

Gli altri post della sezione

Il marito le chiese:

Il testo biblico di oggi ...

CIAO, SONO L’ANSIA

CIAO, SONO L’ANSIA. S ...

La pandemia silenziosa

Segui Tag24 anche sui soci ...