• 1 commenti
  • 29/07/2022 20:09

L’amore è un doppio

Massimo Gramellini - corriere.it


Tutti vorremmo essere il Panatta o il Bertolucci di qualcuno.


I due ex campioni di tennis sono la coppia di amici per eccellenza, quella che dura tutta la vita perché sa manifestare l’affetto in modo non usurante: attraverso la presa in giro.


La bella serie tv dedicata allo squadrone di Coppa Davis si reggeva sulle loro punzecchiature, una partita dialettica che dura da oltre mezzo secolo e si arricchisce ogni giorno di un nuovo scambio.


Per gli imminenti settant’anni di Bertolucci, il settantaduenne Panatta ha scritto sui social di essere indeciso tra quattro regali: pannoloni, apparecchio per l’udito, medicinali per la prostata e telecomando salvavita. La risposta dell’amico è stata degna di uno dei suoi famosi rovesci lungolinea: «Caro Adriano, trovo misero il tentativo di riciclare i regali ricevuti per il proprio compleanno».


Mi piacerebbe che quei due tenessero corsi anti-livore per gli assatanati del web, insegnando loro come ci si sfotte in pubblico senza odiarsi. Lo sfottò è la forma più sublime d’amicizia e di amore. Dire «Ti amo» a chi ami è tautologico, spesso retorico. Ma dire «ti amo» con una pernacchia, ecco l’amore vero.


La grande fortuna di un libro non eccelso come «Love story» erano i dialoghi tra i due innamorati, dove il romanticismo era sempre in controluce, mentre il tono letterale appariva brusco, quasi sprezzante.


Il bene evapora e il male intossica, è solo nell’agrodolce che i sentimenti veri si conservano.


https://www.corriere.it/caffe-gramellini/22_luglio_29/amore-doppio-d8ba4bfc-0ea4-11ed-b9a9-83c8f0151a0c.shtml

I commenti

Bei tempi quelli di Adriano e Paolo......belli almeno sui campi da tennis...

Anonimo - 30/07/2022 02:00

Gli altri post della sezione