• 0 commenti
  • 06/07/2022 15:03

Alessio Medici e i suoi Violentor in tour mondiale con “Manifesto di Odio”, il nuovo album.

Alessio Medici e i suoi Violentor in tour mondiale con “Manifesto di Odio”, il nuovo album.

Da Ghivizzano, borgo antico della Mediavalle, l’artista  infiammerà  i palchi di Europa e Sud America.

 

Musicista,autore e promoter di grandi artisti internazionali e nazionali come Claudio Simonetti e dei Goblin, per Alessio Medici, di Ghivizzano, è arrivato il momento della ripartenza dopo gli anni travagliati per il covid.

Da poco pubblicato il nuovo disco “Manifesto di Odio” , che sta avendo grande successo nel circuito internazionale del metal estremo.

L’ album, il 5° della discografia della band, è cantato in italiano, per la prima volta nell’ambito della sua produzione artistica. Un lavoro molto duro e aggressivo che esprime tutta la frustrazione che ha accompagnato il lockdown e le restrizioni sanitarie ma che denuncia il sistema e gli sbagli della politica.

Argomenti sempre trattati anche nei precedenti dischi.

"Siamo ad un punto di non ritorno- commenta Alessio Medici-, noi artisti abbiamo il dovere di sensibilizzare le persone alla resistenza, contro i soprusi del sistema e contro i detrattori di libertà"

Un manifesto antistema e anticonformista, un lavoro coraggioso e fuori dagli schemi.

I Violentor partiranno in Europa dalla Scandinavia in Danimarca, Svezia e Finlandia fino ad arrivare in Romania al Rockstadt Extreme Metal Fest che è uno dei più importanti festival europei del genere.

Poi saranno a Milano il 19 agosto per un'unica data italiana di presentazione del disco “Manifesto di odio” e ad ottobre in Gran Bretagna   per una tourneè nelle più importanti città inglesi e ad a inizio 2023, un tour in America latina in Chile, Perù, Equador, Colombia e Messico.

Con i Violentor di Alessio Medici, la provincia di Lucca si conferma terra di artisti non convenzionali, di personaggi sensibili all'evoluzione del mondo e di persone coraggiose che credono nei propri ideali. Il tempo sta dando ad Alessio il giusto riconoscimento per tanto lavoro e passione per la musica.

Gli altri post della sezione

Puccini Festival

Tra le numerose caratteris ...