• 1 commenti
  • 20/03/2023 18:13

Remaschi torna sugli assi viari: “Finalmente l’assessore regionale Baccelli ha detto le cose come stanno

Remaschi torna sugli assi viari: “Finalmente l’assessore regionale Baccelli ha detto le cose come stanno. Persiste l’inadeguatezza del presidente della Provincia Menesini”


Bene ha fatto l’assessore regionale alle infrastrutture Stefano Baccelli a dire le cose come stanno rispetto alla vicenda Assi viari: l’atteggiamento del presidente della Provincia è incomprensibile e inaccettabile”.

A dirlo è Marco Remaschi, sindaco di Coreglia Antelminelli e presidente dell’Unione dei Comuni della Mediavalle del Serchio.

“A questo punto aspettiamo una presa di posizione del PD lucchese: le contraddizioni tra Menesini, Baccelli, Marcucci e anche le diverse posizioni all’interno della minoranza consiliare del Comune di Lucca attendono risposte e sono evidenti. Oggi è incomprensibile questo balletto delle parti tra Regione Toscana, Provincia di Lucca, Comune di Lucca, Comune di Capannori: è evidente a tutti che Menesini-sindaco non vuole fare gli Assi viari, posizione legittima, ma che merita chiarimenti rispetto al suo ruolo di presidente della Provincia. In gioco non c’è soltanto il territorio di Capannori, ma quello dell’intera provincia di Lucca, dall’alta Valle del Serchio fino alla Piana”.

“Lo sdoppiamento di personalità di Luca Menesini, alla Dr Jekyll e Mr Hyde, o alla Batman e Bruce Wayne, non sta di certo giovando alle politiche infrastrutturali del territorio. Ritardi, commissariamenti e mancate risposte. Intanto, però, cittadini, imprese e operatori economici attendono delucidazioni: Lucca è il più grande distretto nazionale del settore cartario, già il difficile momento economico non aiuta, il territorio deve poter essere competitivo per mantenere i posti di lavoro e le infrastrutture sono determinanti. Il compito della Provincia è quello di fare da coordinamento tra tutti gli Enti: il suo Presidente non sta svolgendo il ruolo di super partes, non sta rappresentando tutti e per questo motivo deve dimettersi. Non penserà mica Menesini di scagliarsi contro il PD come fece nel 2019, in occasione delle elezioni capannoresi, per poi risalire sul bus del Partito una volta finite le amministrative così da assecondare i propri fini politici? Basta leggere gli articoli di quei mesi per trovare conferma di quanto sto dicendo. In tutto ciò il Partito Democratico lucchese faccia sentire la sua voce, esca allo scoperto, dica come la pensa, perché questo balletto infinito di posizioni - in ragione delle scadenze elettorali - non ha più ragione di essere. La politica faccia la sua parte e il Pd dica se è dalla parte dell’assessore Baccelli o del presidente Menesini”. 

I commenti

Mi ripeto Menesini che non ha mai accettato le mie contestazioni è bravo come amministratore ma troppo narcisista e questo lo porterà nel baratro
Chi ama troppo se stesso a discapito del suo ruolo non può andare molto lontano
Caro Menesini , tu che ambisci prima ad andare a Bruxelles per poi accedere alla camera alta ( senato ) non tirare troppo la corda dai retta
Vedi Renzi vedi Salvini
Troppo narcisismo non paga in politica
Dai il buon esempio e lascia la provincia così da non litigare con il sindaco di Capannori ???? e fai fare la tangenziale tanto necessaria , vedrai che ti impacchetteranno con un bel fiocco per Bruxelles con buona pace per tutti
E tu Baccelli poi mi spiegherai ( ma dovrai essere molto convincente ) questa tua uscita dal letargo , io che ti ho sempre amato

Hugo - 20/03/2023 20:43

Gli altri post della sezione

Successo per

Sala gremita all'Agorà pe ...

Capannori e Lucca

anche se ad alcuni ultras ...