• 0 commenti
  • 22/11/2022 15:29

Al via i lavori alla scuola di Diecimo (Borgo a Mozzano)

BORGO A MOZZANO, 21 novembre 2022 - Il tempo dell’attesa è finito: sono infatti partiti i lavori alla scuola di Diecimo, edificio che ospita le classi della scuola dell’infanzia e quelle della primaria. Lavori attesi e importanti, che consentiranno alla frazione di avere un plesso scolastico a norma e antisismico. Gli interventi ammontano a 1,5 milioni di euro di cui 950 mila finanziati dalla Regione Toscana tramite il bando “Prevenzione sismica”. I costi, inizialmente pari a 1,1 milioni di euro, sono stati adeguati all’aumento delle materie prime e al passaggio a una classe di rischio più alta, in quanto l’edificio sarà adibito a centro di ricovero della popolazione in caso di calamità naturali,  come previsto dal piano intercomunale di Protezione Civile.

“Per noi è una grande soddisfazione poter posare la prima pietra della nuova scuola di Diecimo - commenta il sindaco Patrizio Andreuccetti -. L’edificio attendeva da tempo questi interventi indispensabili: studenti e studentesse, corpo docente e personale scolastico avranno, quindi, la sicurezza e la serenità di crescere, studiare, lavorare in un ambiente sicuro e moderno. I ragazzi e le ragazze hanno iniziato l’anno nei locali dell’ex ITI Fermi, adiacenti alla scuola media Papa Giovanni Paolo XXIII: entro il mese di agosto 2023 i lavori a Diecimo saranno terminati e il prossimo anno scolastico vedrà un plesso tutto nuovo animarsi di voci e storie. Questa è solo una delle tante opere strategiche, delle “grandi opere” che siamo riusciti a finanziare e che a breve saranno completate: l’ingresso ad Anchiano, i nuovi ambulatori a Diecimo, in via di completamento, lo stabile polifunzionale di Valdottavo, gli interventi di riqualificazione a Borgo a Mozzano sono tutti piccoli grandi traguardi di cui andiamo orgogliosi».

La scuola di Diecimo risale agli anni Cinquanta ed è poi stata ampliata nel 1982. Nel dettaglio, gli interventi riguarderanno l’adeguamento dell’edificio alle nuove disposizioni anti-sismiche mediante l’inserimento di rinforzi strutturali su pilastri, murature, travi, solai e fondazioni. La copertura verrà in parte sostituita e tutti i servizi igienici verranno completamente rifatti. Saranno riqualificati anche i pavimenti, che verranno sostituiti con coperture nuove, gli intonaci e gli impianti elettrici, termoidraulici e di trasmissione dati (come le linee telefoniche e internet). Infine, una volta ultimati gli interventi più strutturali, si prevedono varie rifiniture e le tinteggiature interne ed esterne.

Gli altri post della sezione

UN TEATRO SEMPRE APERTO

UN TEATRO SEMPRE APERTODu ...