• 0 commenti
  • 07/11/2022 07:15

La capolista Venezia continua la sua marcia contro un generoso Basket Le Mura

La capolista Venezia continua la sua marcia contro un generoso Basket Le Mura

67-79(11-22, 26-44 e 51-62)

Gesam Gas e Luce Lucca: Pellegrini, Cappellotto 4, Treffers 19, Natali 5, Tulonen 13, Parmesani 5, Miccoli 8, Valentino, Gilli ne, Frustaci e Morrison 13 Allenatore: Luca Andreoli

Umana Reyer Venezia: Villa 15, Deleare 12, Meldere, Fassina 10, Santucci 4, Toffolo, Shepard 21, Kuier 17, Franchini ne e Zuccon Allenatore: Andrea Mazzon

Arbitri: Moreno Almerigogna, Chiara Bettini e Laura Pallaoro

Note: Fischiato fallo antisportivo a Miccoli con 3’42’’ da giocare nel terzo quarto.

Sesto successo consecutivo per la Reyer Venezia, corsara per 67-69 sul parquet del Gesam Gas e Luce Lucca. Due punti preziosi per le lagunari, questa sera prive di quattro cestiste (tre delle quali alle prese con dei sintomi influenzali), che continuano il loro percorso netto in vetta alla classifica assieme al Famila Schio. Al di là del risultato negativo, Lucca esce da questo turno interno con dei buoni segnali di ripresa come sottolineato in conferenza stampa da Luca Andreoli. Vivace l’impatto di Cappellotto, così come Tulonen ha fatto registrare il suo massimo di punti, 13, mentre Treffers è stato un fattore sotto canestro nel secondo. Tra le fila delle lagunari, prime anche nel loro girone di Eurocup, sono state ben cinque le giocatrici andate in doppia cifra (Sheppard capofila con 21, Kuier 17, Villa 15, Deleare 12 e Fassina 10).

Con le rotazioni ancora più accorciate a causa dell’assenza di Gilli, Andreoli manda sul parquet Miccoli, Treffers, Parmesani, Natali e Morrison. Reduce dalla vittoriosa trasferta spagnola in Eurocup, la Reyer deve fare a meno dell’ex Madera, Pan, Cubaj e Shimoro. Di altissima qualità, comunque, lo starting five delle lagunari che schierano Shepard, Kuier, Deleare, Fassina e Santucci.

A uscire meglio dai blocchi sono le biancorosse con un 7-0 di parziale, colorato dalla virata di capitan Miccoli, da Treffers e dalla tripla di Morrison. Venezia ci impiega tre minuti prima di espugnare il canestro locale grazie a una conclusione vincente dall’arco di Kuier. Un paio di buoni attacchi, alternati ad altrettante difese, conducono Lucca sull’11-7. Sarà l’ultimo vantaggio di serata delle locali. L’ingresso in campo di Matilda Villa infonde nuova linfa alla circolazione di palla delle venete, capaci di colpire in più maniere. Shepard fa la voce grossa sotto canestro, Deleare e Kuier centrano il bersaglio grosso da tre. Il parziale di 0-15 è cosi servito, con il primo quarto che finisce agli archivi sull’11-22.

Le lunghe della capolista continuano a essere le mattatrici pure in avvio di secondo quarto. Una nuova tripla di Kuier, già 15 punti per lei e Sheppard dopo i primi venti minuti, permettono alla Reyer di doppiare le locali sul 13-26. Toccato il -20 sul 15-35, Lucca subisce una scarica di adrenalina da Alice Cappellotto, autrice di quattro punti filati con annesso scippo più canestro ai danni di Matilde Villa. Il parziale di 11-0, con la firma anche dell’ex Natali, riporta nuovamente Gesam Gas e Luce Lucca sotto la doppia cifra di svantaggio sul 26-35. Per evitare ulteriori risalite, Mazzon chiama un time-out. Al rientro dal minuto di sospensione, ancora un canestro della solita Kuier significa che il messaggio sia stato arrivato a destinazione. Il nuovo allungo di Venezia, tornata a concedere poco agli attacchi lucchesi, manda le due squadre all’intervallo lungo sul 26-44.

Nel terzo quarto le biancorosse decidono che è troppo presto per deporre le armi. Una di quelle risposte positive, specialmente sul piano mentale, richieste da coach Andreoli alla vigilia della sfida. L’intensità difensiva raggiunge un livello alto, come del resto l’attitudine a non smettere di lottare su ogni pallone. Trascinate da Treffers e Tulonen, le locali risalgono la china arrivando di nuovo sotto la doppia cifra. Ogni tentativo di ulteriore riavvicinamento viene stoppato dalla Reyer.

Così accade anche negli ultimi dieci minuti. Morrison, Miccoli e Tulonen trova sì il fondo della retina, venendo però emulate in successione da Kuier, Shepard, Deleare e Fassina. I titoli di coda sul confronto sono inviati da Matilda Villa con la tripla del momentaneo 59-74, quando restano ancora da giocare 4’30’’. Alla sirena finale il tabellone recita 67-79. Domenica prossima trasferta in Lombardia per Gesam Gas e Luce, di scena sul parquet di Geas Sesto San Giovanni. Altro impegno in salsa toscana, invece, per Venezia che al Taliercio ospiterà la Bruschi San Giovanni Valdarno.

Gli altri post della sezione

Bcl - Virtus

Seconda partita del giro ...

Cecina - Bcl 98/71

Il Bcl esce sconfitto da ...

Cecina - Bcl

Sabato 21 Gennaio, con una ...