• 0 commenti
  • 17/10/2022 08:16

Basket Le Mura Lucca, sconfitta interna contro il Fila S.Martino

Basket Le Mura Lucca, sconfitta interna contro il Fila S.Martino

60-75(16-17, 33-42 e 45-58)


Gesam Gas e Luce Lucca: Pellegrini , Cappellotto, Treffers 11, Natali 14, Tulonen 6, Parmesani, Miccoli 6, Valentino , Gilli 3, Frustaci 8 e Morrison 14 Allenatore: Luca Andreoli

Fila San Martino di Lupari: Washington 9, Verona, Milazzo 12, Ianezic ne, Pastrello 8, Frigo, Russo 11, Kaczmarczky 15, Arado 5, Diakhoumpa ne e Dedic 15 Allenatore: Lorenzo Serventi

Arbitri: Lorenzo Lupelli, Vincenzo Di Martino e Alexa Castellaneta

Note: Fuori Dedic per cinque falli con 1’04’’ da giocare nel quarto periodo

Alla fiera delle ex del PalaTagliate di Lucca esulta il Fila San Martino di Lupari. Le giallonere si impongono con merito per 60-75 ai danni di un Gesam Gas e Luce Lucca, ancora alla ricerca di una propria identità dopo la perdita per tutta la stagione di Agnew. A condannare le biancorosse, costrette a rincorrere le rivali nel punteggio per tutta la serata, sono state le basse percentuali realizzativa dal campo pari al 34,9%, contro il 45,3% delle giallo nere, capaci di portare ben quattro cestiste in doppia cifra quali Dedic, Kaczmarczyk (ambedue a quota 15 punti), Milazzo e capitan Russo. Per il Basket Le Mura Lucca, invece, l’intensità a rimbalzo era stata sì positiva tanto da disinnescare il gap di centimetri ma si nota ancora, oltre alla difficoltà a fare canestro (eloquente pure il 12/20 dai liberi), una circolazione della palla a marce ridotte rispetto a quelle abituali.

Lucca parte con Treffers, Miccoli, Parmesani, Natali e Morrison. Lupebasket replica con l’ex Kaczmarczyk, Dedic, Washington, Milazzo e Russo. A partire meglio dai blocchi sono le padrone di casa con un 5-0 griffato dalla tripla della play americana e dal piazzato di Natali. Sarà uno dei pochi vantaggi di serata per il Basket Le Mura. Immediata, infatti, la risposta delle giallonere che infilano uno 0-7 di parziale, con centri di Washington, Dedic e Kaczmarczyk, che capovolgono il risultato. Le lunghe titolari delle patavine si dimostrano letali anche dall’arco. Nel complesso il Fila attua una grande pressione difensiva con Lucca che deve inventarsi numeri d’alta scuola, vedi il canestro in sospensione a fila di sirena di Morrison per il momentaneo 16-17, per restare in scia.

Il secondo quarto, inaugurato dal piazzato della play statunitense (14 punti per lei ma ancora troppo altalenante nell’arco del match) per il 18-17, si sviluppa sul filo dell’equilibrio con Lupe che cerca degli strappi, venendo rintuzzate dalle biancorosse che restano con un possesso di svantaggio. L’allungo decisivo arriva sull’asse Dedic-Kaczmarczyk, intervallata dalla tripla di Russo, che fa volare San Martino sul 33-42.

Al rientro dagli spogliatoi, la protagonista è ancora la lunga croata ex Broni con quattro punti filati sotto le plance. Sul 38-52, tap-in della giovane Arado, Andreoli chiama un time-out con 5’04’’ ancora da disputare per cercare di sterzare la situazione. Sebbene anche la produzione offensiva di Lupebasket subisca un rallentamento, l’attacco locale si muove troppo a sprazzi. La fotografia della serata lucchese viene scattata dal canestro, con solo 0’2’’ sul cronometro, siglato dall’ex Pastrello per il 45-58 e arrivato su una banale rimessa in gioco.

Gli ultimi dieci minuti hanno poco da raccontare. I canestri di Milazzo e Washington portano sul 52-68 San Martino per il massimo vantaggio. Il secondo frammento del quarto finale serve solo, oltre all’uscita per il raggiunto numero dei falli di Dedic, alle cestiste per rimpinguare i propri bottini statistici.

Gli altri post della sezione

Bcl – Spezia 73/81

L’inizio non è dei mi ...

Bcl – Spezia

 Un altro big match per i ...

BCL, Resoconto giovanili

Le giovanili del Basketba ...