• 0 commenti
  • 01/06/2022 16:03

Appuntamento oltre le Mura per la 59esima Sagra Musicale Lucchese

Il gruppo vocale Stereo Tipi in concerto nella chiesa nuova di San Vito

Musica sacra, dal gregoriano ai giorni nostri. È questo il titolo del nuovo concerto della 59esima Sagra Musicale Lucchese in programma per sabato (4 giugno) alle 21 nella chiesa nuova di San Vito, quando il gruppo vocale Stereo Tipi e l'organista della corale Santa Cecilia di Diecimo, Maurizio Pierini, porteranno nel quartiere di Lucca sia la musica polifonica rinascimentale, sia compositori contemporanei.

Commenta Luigi Rovai, presidente dell'associazione per la Sagra Musicale Lucchese: “Dopo il grande successo del concerto di domenica scorsa nella chiesa di Santa Maria Corteorlandini, ecco che torniamo a fare musica oltre le Mura storiche. Teniamo molto a questo concerto nella chiesa nuova di San Vito: la musica è di tutti, deve includere, coinvolgere e vivere anche nei quartieri. Una caratteristica che la Sagra Musicale Lucchese intende mantenere e promuovere per ampliare i pubblici e le sensibilità”.

In apertura sarà eseguita la sequenza gregoriana Ave Verum, testo eucaristico che viene fatto risalire a una poesia del XIV secolo. Seguirà O Bone Jesu di Giovanni Pierluigi da Palestrina (1526 – 1594), semplice ed intenso mottetto che riesce a interpretare con eloquenza la tradizione polifonica del Rinascimento italiano. Di Tomàs Luis de Victoria (1548-1611) sarà quindi proposto O Magnum Mysterium, composizione corale su un testo latino sul mistero della nascita di Cristo. Gli Stereo Tipi si cimenteranno poi in un canto d'offertorio musicato da Giovanni Maria Nanino (1544 ca. – 1607), Diffusa est gratia.

Dal Cinquecento il concerto farà un balzo in avanti di quattro secoli per approdare a Be Merciful e Ubi caritas di Ola Gjeilo, pianista e compositore di musica corale sacra e profana nato a Oslo nel 1978, considerato uno dei migliori della penisola scandinava.

In programma, poi, Parola che sei del compositore Girolamo Deraco, nato a Lucca nel 1976: la sua musica viene eseguita in tutto il mondo ed è pubblicata da Edizioni Sconfinarte ed Ema Vinci.

Il finale sarà affidato alla Toccata in fa maggiore per organo e alla Missa Pontificalis Prima di monsignor Lorenzo Perosi (1872 – 1956), direttore della Cappella Sistina dal 1902 al 1956. Di lui Puccini disse: “C'è più musica nella testa di Perosi che in quella mia e di Mascagni messe insieme”. Un omaggio al compositore nel 150esimo anniversario della nascita.

Gli Stereo Tipi sono un gruppo vocale fondato nel 1998. È composto dai soprani Silvia Ceccarelli, Serena Salotti, Felicity Lucchesi e Lia Salotti; dagli alti Marina Del Fava, Clara Ceccarelli ed Elisa Squicciarini; dai tenori Lorenzo Giovannelli, Pietro Battiston e Marco Musto; dai bassi Andrea Salvoni, Matteo Fracchi e Morando Bertoncini. All'organo Maurizio Perini. Nonostante una naturale predilezione per la musica polifonica rinascimentale, il ventaglio di opere eseguite dal gruppo in più di vent’anni di attività è molto vario: concerti in stile polifonico, collaborazioni con svariate formazioni di tipo classico, pop, rock e etnico, con maestri illustri e artisti eclettici lo hanno reso vivo e dinamico. Con il pianista Massimo Salotti si sono recentemente esibiti in Vaticano e hanno preso parte ad altri prestigiosi eventi sotto la guida del maestro Gustav Kuhn nella sua Accademia di Montegral.

Il concerto è a ingresso libero. Per prenotazioni si può inviare una email a prenotazioni@sagramusicalelucchese.com o compilare il form https://www.sagramusicalelucchese.com/prenotazioni.

Gli altri post della sezione

Che tristezza

W il.Summer Festival e spe ...