• 9 commenti
  • 05/08/2022 20:01

Egregio Rag. Bertocchini, non ci siamo mica...

Ho appena letto una interessante lettera aperta di una commerciante del centro indirizzata al Rag. Bertocchini della Fondazione CRLu. Purtroppo non ho letto la lettera del Presidente  ma intuisco quale possa esser stato l'argomento. 
Egregio Ragioniere (che trova sempre su un giornale online uno spazio per le sue argomentazioni , magari accanto a quelle del gelataio di Via Roma anche lui spesso citato) oltre a quel disagio che le ha così ben descritto la signora Truglio avrei anch'io una cosa da aggiungere. 
La Fondazione per sua natura è molto ricca perché ha raccolto i risparmi di diverse generazioni di lucchesi che l'hanno arricchita anno dopo anno. Oggi la Fondazione spende quei soldi in opere faraoniche (per lo più incomprensibili a noi umani, tanto incomprensibili da lasciar dietro di se come un lumacone una scia di bavosi sospetti che potrebbero esser cancellati con un semplice colpo di trasparenza) perché deve tentare di  fare utili da reinvestire sul territorio. Ma, io mi chiedo, era questo, i grandi investimenti, lo spirito della CRLucca di antica memoria? oppure era quello di aiutare le piccole, e grandi, aziende a crescere o a sopravvivere? Io penso che il primo dovere della Fondazione dovrebbe essere quello di mettersi ad aiutare le micro e piccole aziende - che non dimentichiamo sono il 90% del PIL - istituendo fondi di garanzia per prestiti finalizzati a ridotare l'azienda di un minimo di liquidità o a far investimenti, non potrebbe fare un fondo che almeno dimezzi o azzeri gli interessi (che fortunatamente adesso sono bassi) ? non potrebbe aiutare le piccole aziende che sono in sofferenza con l'Agenzia delle Entrate concedendo prestiti o rendendosi garante del debitore? o altre mille cose... La FCRLu non deve essere più una macchina per fare esclusivamente soldi per continuare a comprare palazzi storici di amici o amici degli amici o del comune. La Fondazione deve, in questa fase, aiutare le imprese e rendere a Lucca quello che Lucca nei secoli le ha dato. Con cautela ma deve aiutare la gente. 
Sinceramente ai lucchesi che la Fondazione dia anche solo 1000 euro alla bocciofila di Stiava non gliene frega un'acca specie se ha un decreto ingiuntivo in corso

I commenti

Fondazioni e cooperative, gestite da interessi legati alla massoneria " deviata" , come dice Gratteri, altrimenti ci denunciano, sono il problema della Toscana.
Se il magistrati non fossero pure loro del giro se ne potrebbe venire fuori.

Anonimo - 07/08/2022 11:13

Il problema generale della legge che regola le fondazioni di origine bancaria è una questione generale. La legge c'è e finché c'è ci si deve muovere nel solco che tale legge ha tracciato. Dire che la Fondazione a Lucca è un frutto avvelenato come a Siena è un bel falso. A Siena la Fondazione era azionista della banca; a Lucca tutto il contrario. Dire che le Fondazioni sono "banche d'affari" è una grossolana inesattezza. Certo le fondazioni investono e se non lo facessero le loro capacità di intervento diminuirebbero progressivamente, in quanto, come a Lucca ben sappiamo, "li finitte anco 'l Bonvisi!". Certo che ci sono investimenti che possono andar male. Mi pare inevitabile che ci siano investimenti che vanno male. Nel complesso però ritengo che la Fondazione CRL sia ben gestita.

Allo stato attuale non mi importa molto di Catella. Se il progetto Manifattura fosse stato un affare per la Fondazione, esso non potrebbe esser mai stato fatto "sulle spalle dei lucchesi"; è infatti assodato che gli utili provenienti dalla gestione della Manifattura sarebbero stati in buona parte investiti nei bandi sul territorio. Questo lo statuto stabilisce. La Fondazione deve erogare soldi sul territorio e non altrove. Vediamo gli affaroni che i lucchesi faranno da ora in poi con la Manifattura!

Dare soldi alle associazioni di categoria per distribuirli alle aziende in difficoltà??? Mi permetto di dubitare che un'operazione del genere sarebbe legale. Oltre a questo mi parrebbe anche una schifezza, ma su questo dovremmo fare un dibattito dedicato. Meglio lasciar perdere.

Lei dice che comprano tutti. Beh, chiaro che hanno i soldi con cui si possono fare attività culturali, di ricerca, benefiche, di recupero del patrimonio culturale......... Inevitabile che molti li trattino con deferenza. Però, se non vogliamo far come quel marito che, per far dispetto alla moglie...... Se non vogliamo far come quel marito lì, allora dobbiamo esser contenti di avere una fondazione ricca. O no?

Anonimo h - 07/08/2022 03:17

I bilanci si possono leggere.

Anonimo - 07/08/2022 02:54

Sarebbe ingiusto non riconoscere i meriti della Fondazione ( soprattutto quelli della gestione dell'Ingegner Giurlani ) come quelli di altri collaboratori , ma è altrettanto onesto affermare che il patrimonio deriva si dalla vendita della CariLucca , che era divenuta grande grazie ai risparmi di generazioni e generazioni di Lucchesi .......
È vero che la legge consente piena discrezionalità di azione al presidente e agli altri organi statutari, ma è altrettanto deontologicamente sensato dire che gli stessi si dovrebbero più ispirare a finalità ed obiettivi filantropici anziché affaristici ....

Myster - 06/08/2022 19:03

... che c'è la fondazione e il Dr.Bertocchini, è grazie ai soldi della fondazione che abbiamo il complesso di S.Francesco, basta andare poi sul sito del medesimo ente per vedere quanti soldi vengono distribuiti con funzioni sociali, nello sport nella cultura e nell'aiuto a chi è in difficoltà, (bando "Nessuno escluso").

Anonimo - 06/08/2022 16:19

credo sia davvero l'ora di fare chiarezza su tutti gli affari della Fondazione, passati, presenti e progetti futuri. Poi si dice che il capitale non è più quello dichiarato ma molto meno- E' vero?

anonimo - 06/08/2022 12:07

rispondo alle sue obiezioni 

1) "" La Fondazione non ha raccolto i risparmi di chicchessia. Uno sprovveduto che legge quel che Lei scrive...."" 

 Credo che a Lucca solo gli asini non sappiano che la Fondazione è il frutto avvelenato (almeno a Lucca ma vedi anche Siena per esempio) di una legge tutta sbagliata fatta del mai ripianto Tremonti, come sanno che non è una banca nel senso classico del termine ma di fatto una banca di affari. Il grande valore della Fondazione viene dalla vendita della CRLU e che costituisce il patrimonio vero. Purtroppo non ci è dato di sapere esattamente come stiano le cose in quanto la sventurata legge da il potere a chi dirige la fondazione di fare quello che vuole senza che nessuno ci possa metter becco (il CdA è una foglia di fico).

Sul tema degli scopi benefici elencati tutti giusti ma esclude la conclusione di affari con società private (in semi stato di fallimento) : vogliamo parlare di Lucca Solare (Il Tirreno 2017:"«Sì, come investimento non è certo stato il massimo, anzi, fa piuttosto schifo. Ma con il senno di poi è facile giudicare»: una cosa è certa, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca Marcello Bertocchini non ricorre ai giri di parole per spiegare un concetto. E non lo fa nemmeno sul caso “Lucca Solare") e del perché non è stata fatta alcuna azione di responsabilità?

 --------- 

2) ""Quali sono le opere faraoniche incomprensibili per gli umani? Non mi dica la Manifattura perché il progetto è stato respinto e quindi nella Manifattura la Fondazione non sta spendendo soldi"" 

 Certo sarebbe stato un affare ( per chi?) ed è saltato solo perché dietro la spinta dell'opinione pubblica (diciamo così) il Comune ha fatto marcia indietro. Per la Fondazione sarebbe stato certo un grande affare sulle spalle dei lucchesi.. Già che siamo in argomento: ma la COIMA che fine ha fatto (venduta?) e Catella prende sempre 300.000 euro l'anno? per far cosa? 

----- 

 3) ""Lei si domanda quale fosse lo spirito della CRL di antica memoria. Devo supporre che Lei non ha capito quale sia la differenza tra la banca e la Fondazione eccc...."" 

Lo sanno anche gli asini che non è una banca ma i fondi di garanzia o di assistenza economica avrebbe sempre potuto darli a CNA Confcommercio, ecc.. perché provvedessero loro a utilizzarli.

----------

Come dice la volgata "fatta la legge trovato l'inganno e mi pare che la gente pensi a questo quando, negli ultimi dieci anni si parla di Fondazione.
Ha comprato tutti con piccoli e grandi donazioni acquistando in pratica potere e riconoscenza. 
Su una cosa però concordo con Lei: Smettiamola di scrivere cose a vanvera!  Cerchiamo di essere onesti e trasparenti e diciamo le cose come stanno. 


ps: a suo tempo sono stati chiesti gli originali (e non la sintesi fatta in casa) dei verbali delle ispezioni del MEF . Li stiamo ancora aspettando

Good night and good Luck - 06/08/2022 11:35

Se non si conoscono le cose, si scrivono inesattezze notevoli.

Premetto che non conosco la querelle con la commerciante. Mi informerò appena possibile.

Ma......

1. La Fondazione non ha raccolto i risparmi di chicchessia. Uno sprovveduto che legge quel che Lei scrive pensa che la Fondazione abbia applicato una qualche forma di tassazione sui risparmi di qualcuno. Non è così!!! La Fondazione era proprietaria di una banca locale (la Cassa di Risparmio di Lucca). La Fondazione, a suo tempo, ha venduto la banca di cui era proprietaria (cosa perfettamente legale), ha incassato milioni e li ha investiti (altra cosa perfettamente legale). Gli utili che tali investimenti offrono alla Fondazione vengono utilizzati per gli scopi statutari, ovvero finanziare progetti culturali, di beneficenza, infrastrutturali, di ricerca scientifica, ecc. Il tutto sul territorio della provincia di Lucca

2. Quali sono le opere faraoniche incomprensibili per gli umani? Non mi dica la Manifattura perché il progetto è stato respinto e quindi nella Manifattura la Fondazione non sta spendendo soldi

3. Lei si domanda quale fosse lo spirito della CRL di antica memoria. Devo supporre che Lei non ha capito quale sia la differenza tra la banca e la Fondazione di origine bancaria. La CRL non è la Fondazione. La CRL poteva prestar soldi alle imprese, la Fondazione non può farlo perché non è una banca!!!!

4. La Fondazione non può, perché sarebbe illegale se lo facesse, finanziare in alcun modo aziende con fine di lucro. La Fondazione può solo finanziare entità prive di scopo di lucro. Questa è la legge.

Smettiamola di scrivere cose a vanvera!

Anonimo - 06/08/2022 00:53

Il tutto condivisibile al 100%

Anonimo - 05/08/2022 20:41

Gli altri post della sezione

"E Lucevan le stelle"

va bene che sarà a costo ...

NO AL CASELLO A MUGNANO

Cosa fa pensare che tutti ...

Interruzioni GEAL

GEAL informa che dalle o ...

Rifiuti via polveriera

Situazione giornaliera di ...

tu quoque ivano...

era tanto tempo che non ci ...