• 6 commenti
  • 18/02/2024 10:42

Propaganda di paese

"Si potrebbe discutere a lungo di ecologia urbana e biodiversità, anche confutando l’idea che lasciare l’erba alta per periodi lunghissimi (in pratica falciare solo alla fine dell’autunno… ma quest’anno si è andati ben oltre!) sia la tecnica migliore": fatelo, e sarete più credibili di zero. Gli spalti delle Mura di Lucca non sono diversi dal prato di Piazza dei Miracoli a Pisa: questo è palesemente falso. "...o al verde che si trova nell’area archeologica dei Fori Imperiali a Roma": anche questo è palesemente falso. "Non è logico pretendere che i fossi sotto gli spalti siano invasi da vegetazione palustre alta due metri": perché? " non è possibile pretendere che i bordi di tali fossati vedano alte erbe che ingialliscono con la stagione calda e alle quali succedono, come nel naturale ordine delle cose, specie di erbe diverse che finiscono per alterare lo stato di prato permanente e falciabile che è l’assetto storico degli spalti delle Mura": perché? "Ricordiamo che gli spalti erano liberi da alberi per precisi motivi connessi alla funzionalità delle fortificazioni, ma erano anche privi di coltivazioni e basta consultare qualsiasi stampa storica per osservare come i campi coltivati finissero in coincidenza con il primo terrapieno esterno. ": quindi volete pure abbattere gli alberi in questione? E cosa c'incastrano le coltivazioni coi corridoi ecologici? Spiegatelo. "Vediamo che si sta mettendo in campo un gran sforzo di comunicazione con tanto di interventi di figure specializzate quali la cosiddetta “manager della biodiversità”. A noi pare che si voglia imporre...": io invece vedo 3 o 4 figure palesemente non specializzate appartenenti a un cosiddetto "comitato per Lucca e i suoi paesi ", e mi pare che stiano mettendo in campo un maldestro tentativo di disinformazione. "Vi sono, nel solo comune di Lucca, migliaia di chilometri di argini, sponde di fiumi, canali, fosse, ruscelli, gore e cunette e ci pare che il Consorzio di Bonifica, non solo effettui sfalci regolari, compresa l’eliminazione della vegetazione palustre, ma perfino vanti tali interventi in ripetuti comunicati stampa.Spesso sono i cittadini a chiedere a gran voce la “pulizia” (lo mettiamo tra virgolette perché il termine è improprio) dei canali. Non si registrano polemiche degli ambientalisti in merito agli sfalci dei fossi.": non ci sono polemiche, ovviamente, perché tali intereventi sono (e devono esserlo) rispettosi di normative e tempistiche di cui a quanto pare non siete a conoscenza. "Non si registrano crociate per impedire, tanto per fare un esempio, lo sfalcio del prato presso il Tiro della Forma nel Parco Fluviale": cosa c'incastra il prato del tiro della forma con gli spalti delle mura?! Spiegatelo. "Oppure gli spalti delle Mura sono un territorio da conquistare a livello simbolico, ideologico e politico?": a quanto pare, secondo voi sono esattamente questo. "Peccato però che i prati della Mura sono verde monumentale e quindi non possono essere gestiti come il parco fluviale o la campagna di Moriano.": peccato che non siano il giardino di casa vostra, e non stia a voi - che di queste cose dimostrate ampiamente di non sapere nulla - decidere come vanno gestiti. "Ci appelliamo nuovamente al Sindaco perché faccia cessare ogni assurdo esperimento che finisce per alterare il rapporto storico di cortine e baluardi con l’ambiente circostante.": sveglia: l'esperimento grazie a questa giunta infarcita di arroganza e ignoranza è già cessato. Di assurdo c'è solo il vostro comunicato. "Se necessario porremo questo problema anche alla Soprintendenza": accomodatevi.

I commenti

Io leggo quello che ritengo interessante e di buon senso, le lungaggini mi annoiano.

Anonimo - 21/02/2024 13:07

Premetto che, lungo o corto che sia, lo scritto sopra non lo condivido proprio. Si agli sfalci.

Voglio però rispondere al signore che si lamenta in quasi tutti i post che gli articoli sono lunghi. Guardi che non si può su tutto scrivere solo slogan. Capisco che il livello attuale della comunicazione sia tale da richiedere sintesi. Ma la sintesi non può ridurre i ragionamenti articolati alle due solite frasi di fregnacce. Per cui, qualche volta, ci vuole la pazienza di leggere. Legga che Le fa bene!!

Anonimo - 20/02/2024 01:25

..., non parlare di quel canale che da San Pietro a Vico, passando per i fossi fino al campo Balilla...

Ufo... - 19/02/2024 10:08

Articolo troppo lungo. Sintetizzare.

Anonimo - 19/02/2024 07:01

......che non meriterebbe risposta. Però una cosa vorrei farglieLa notare. Lei dice che il paragone degli spalti delle Mura con piazza de Miracoli o con i Fori Imperiali è improprio (Lei scrive "falso", ma penso voglia dire improprio). Dato che mi sono occupato per una vita di storia dell'architettura, La inviterei a riflettere un momento prima di esprimere pareri assoluti. Ebbene sul prato di Piazza dei Miracoli insistono opere architettoniche, così come sui prati dei Fori Imperali. Quelle opere sono belle anche perché le si può osservare e godere in modo completo. La cattedrale di Pisa va vista dal punto più alto fino allo zoccolo calcareo alla base della facciata. La base della facciata, fa parte della facciata. Per cui solo ad un folle verrebbe in mente di far crescere l'erba alta un metro e mezzo davanti alla facciata della cattedrale. Sui prati degli Spalti di Lucca insiste un'opera di valore mondiale nel campo dell'architettura militare. Ovvio che gli Spalti non siano identici a piazza dei Miracoli o ai Fori di Roma, questo non occorreva la sua intelligenza per spiegarcelo, però il paragone che fa chi ha scritto il comunicato di Per Lucca è calzante. Infatti, se una persona passeggia sugli spalti deve poter osservare le Mura dallo zoccolo in pietra che è sopra al piccolo fossato alla base, fino alla sommità del parapetto e anche alla cima degli alberi. Ora nessuno dovrebbe scandalizzarsi se, per favorire l'accumulo di sostanze di riserva nei bulbi di questa o quella specie, si ritarda di 15 o 20 giorni uno sfalcio; questo fa parte della gestione di quello spazio verde! Se per 15 o 20 giorni le Mura si vedono meno bene, transeat. Ma se si fa sviluppare un incolto con erbe e canne di palude alte più di due metri e le si lascia lì per un anno intero, allora si altera il rapporto visivo tra il piano di campagna e l'architettura che ci sta sopra. Questo è ancora più assurdo se si pensa che i prati, come acutamente fanno notare quelli di Per Lucca, esistono proprio perché c'è l'opera architettonica. Se le Mura non ci fossero state, anticamente lì ci sarebbero stati campi coltivati e oggi ci sarebbero invece (come in tutte le città in cui le mura antiche sono state purtroppo demolite) palazzi e strade. Per cui, se si vuol rispettare il monumento, i prati vanno falciati con cura. Si possono cambiare tempi e modi, ma non si può fare sotto le Mura un incolto con vegetazione palustre.

Provi a ragionare e non sia integralista.

Anonimo - 19/02/2024 01:39

Già cessato??? Io ho visto uno spettacolo inqualificabile fino ai primi di febbraio su tutti gli spalti tra Porta san Jacopo alla Tomba e Porta Elisa. Naturalmente mi auguro che Lei abbia ragione. Per cui, se è già cessato ringrazio il Sindaco per la decisione presa. Se invece ci fosse l'intenzione di allestire un altro ridicolo spettacolo nell'incipiente stagione primaveril/estiva, allora mi associo all'appello di Per Lucca!

Anonimo - 19/02/2024 00:46

Gli altri post della sezione

La guerra dell'acqua

Tutti insieme a un tavolo? ...

Messo male

Rifatte le Persiane la la ...

CaSSaPound Lucca

CaSSaPound Lucca La Giu ...

Coincidenze?

https://www.luccaindiretta ...

La sanità a Lucca

....E' certo che la sanit ...

“CAPANNORI CAMBIA”

Una buona Amministrazione ...

Il responsabile Sanità

Ogni tot settimane il resp ...