• 0 commenti
  • 05/07/2022 13:01

"la città dei lettori"

Con Alan Friedman, Marco Vichi, Elena Stancanelli, Giampaolo Simi, Ilaria Gaspari, Lilith Moscon, Gian Andrea Cerone e Vera Gheno Lucca diventa città dei lettori

 

Dal 7 all’8 luglio presso Palazzo Pfanner arriva il festival Lucca dei lettori, l’evento che celebra il libro e la letteratura a cura di Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS, in programma presentazioni, incontri, talk, conferenze, reading e attività per ragazzi e ragazze


“Leggere ci unisce”: ecco il messaggio di quest’anno. Il direttore Gabriele Ametrano: “Dopo la pandemia e alla luce della situazione internazionale abbiamo bisogno di incontro, non di ulteriori scontri. Questo è per noi il libro: qualcosa che unisce al di là di barriere, ideologie e confini”

 

 

Lucca, 5 luglio 2022 – Un programma in due giornate tra presentazioni, incontri, talk, concerti e attività per giovani lettori con i protagonisti della letteratura contemporanea: da Alan Friedman a Elena Stancanelli, da Marco Vichi a Vera Gheno. La città dei lettori, festival itinerante che ogni anno porta in Toscana autori, illustratori, traduttori e curatori di primo piano con l’obiettivo di promuovere la letteratura e la cultura del libro arriva a Lucca per la prima edizione di Lucca dei lettori. Da giovedì 7 a venerdì 8 luglio il progetto a cura di Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS, con la direzione di Gabriele Ametrano, sarà a Palazzo Pfanner (via degli Asili 33) in partnership con Lucca Città di Carta e Libreria Lucca Sapiens (tutti gli eventi sono a ingresso gratuito, info: www.lacittadeilettori.it).

 

Leggere ci unisce”: ecco il messaggio di questa edizione. In un’epoca che fa dell’isolamento e dello scontro i suoi tratti salienti, dalla pandemia alla guerra, l’obiettivo è proporre la cultura come connettore di popoli e d’incontro tra esseri umani, al di là di barriere geografiche e ideologiche.

 

Tanti gli appuntamenti da non perdere: Marco Vichi sarà al centro di un’intera giornata, prima con la messa in musica della favola “Il coraggio del cinghialino” (Guanda), interpretata dalla cantautrice Letizia Fuochi, poi in dialogo con l’autore Gian Andrea Cerone, che introdurrà al pubblico il suo ultimo romanzo “Le notti senza sonno” (Guanda), e infine con la presentazione di “Non tutto è perduto” (Guanda): l’ultima avventura del commissario Bordelli. La sociolinguista Vera Gheno, insieme allo scrittore Luca Starita, racconterà il saggio “Chiamami così. Normalità, diversità e tutte le parole nel mezzo” (Il Margine), mentre il giornalista e autore statunitense Alan Friedman – in conversazione con l’Onorevole Simona Bonafè, con il Senatore della Repubblica Andrea Marcucci e con il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, moderati dalla giornalista Silvia Toniolo – tratterà del futuro dell’economia italiana. E ancora: Elena Stancanelli sarà al festival con l’ultimo lavoro “Il tuffatore” (La Nave di Teseo); Giampaolo Simi presenterà il suo “Senza dirci addio” (Sellerio) con la moderazione della giornalista Anna Benedetto; le autrici Ilaria Gaspari e Lilith Moscon si avventureranno in topografie sentimentali a partire dalle pagine delle loro più recenti pubblicazioni e sarà possibile partecipare a una passeggiata letteraria con storie e aneddoti su Palazzo Pfanner.

 

Tra le iniziative speciali firmate La città dei lettori, spazio a ragazze e ragazzi con “Io Leggo!”, progetto per coltivare nei lettori più giovani la passione per libri e storie. Arrivano inoltre a Lucca gli appuntamenti coi “Paesaggi letterari”, itinerari a cura di Serena Jaff e Francesca Ciappi sostenuti da Unicoop Firenze, alla scoperta dei luoghi del festival insieme agli autori che li hanno raccontati.

 

Il percorso de La città dei lettori, partito il 9 giugno da Villa Bardini a Firenze, tradizionale fulcro e cuore della manifestazione, ha attraversato nei giorni scorsi Grosseto ed Arezzo, e dopo la tappa lucchese approderà per il secondo anno consecutivo a Villamagna – Volterra (PI) dal 9 al 10 luglio, per continuare poi con una prima edizione a Monteriggioni (SI), dal 15 al 16 luglio, mentre in autunno sono riconfermati gli appuntamenti a Calenzano (FI), dal 1 al 3 settembre, a Bagno a Ripoli (FI), dal 9 al 10 settembre, a Campi Bisenzio (FI), dal 15 al 16 settembre, a Montelupo Fiorentino (FI), dal 23 al 24 settembre, e a Pontassieve (FI), dall’8 al 9 ottobre. Conclusione con un’ulteriore prima edizione a Impruneta (FI), il 28 e il 29 ottobre.

 

Sei in tutto le province toccate, per raggiungere un pubblico sempre più ampio in piccoli e grandi centri, aderendo al Patto regionale per la lettura promosso dalla Regione Toscana e ai Patti per la lettura delle città che hanno ricevuto il riconoscimento "Città che legge” del Centro per il libro e la lettura del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.

 

“Lucca dei lettori nasce all’insegna della collaborazione con le realtà culturali cittadine – racconta Gabriele Ametrano – Il meraviglioso giardino di Palazzo Pfanner diventerà un giardino di libri, grazie alla collaborazione della libreria Lucca Sapiens, del festival Lucca Città di carta e del vivo interesse culturale della famiglia Pfanner. Lucca dei lettori è una prima edizione che porta i segni caratteristici del progetto La città dei lettori: qualità del programma, bellezza dei luoghi che accolgono il pubblico e approfondimenti culturali che possano donare nuovi punti di osservazione del mondo contemporaneo”.


Il programma nel dettaglio


Giovedì 7 luglio il festival si aprirà alle 17.00 con le attività per ragazzi e ragazze targate “Io Leggo!”: la cantautrice Letizia Fuochi metterà in musica “Il coraggio del cinghialino” (Guanda) favola per tutte le età firmata da Marco Vichi. Alle 18.00 Gian Andrea Cerone racconterà al pubblico di Lucca dei lettori “Le notti senza sonno” (Guanda), thriller sullo sfondo di un’Italia alle soglie della pandemia, con Vichi in veste di presentatore. Si continua alle 19.00 con Vera Gheno e Luca Starita sul tema del linguaggio inclusivo: che cos'è, come funziona, a chi e a cosa serve? Si tratta di un eccesso di politicamente corretto, oppure è qualcosa con cui, volenti o nolenti, dobbiamo fare i conti? Una conversazione a partire dal saggio “Chiamami così. Normalità, diversità e tutte le parole nel mezzo” (Il Margine). Conclusione alle 20.00 con la presentazione di “Non tutto è perduto” (Guanda), un’indagine che riporterà il commissario Bordelli, ormai in pensione, all’unico caso irrisolto della sua carriera: l’assassinio del figlio di un industriale fascista, ucciso nel 1947 con diverse coltellate. L’autore Marco Vichi sarà in dialogo con Gabriele Ametrano.

 

Venerdì 8 luglio si parte alle 17.30 con un appuntamento di Paesaggi letterari” che proporrà storie e aneddoti proprio sulla location del festival: Palazzo Pfanner (per questo appuntamento è consigliata la prenotazione a paesaggiletterari@lacittadeilettori.it). Alle 18.00 sarà il momento di Elena Stancanelli, che discuterà a proposito de “Il tuffatore” (La Nave di Teseo), storia del controverso imprenditore italiano Raul Gardini. Alle 19.00 la filosofa e scrittrice Ilaria Gaspari e l’autrice per ragazzi Lilith Moscon accompagneranno il pubblico in un viaggio sentimentale partendo dalle pagine delle loro ultime pubblicazioni, rispettivamente “A Berlino – con Ingeborg Bachmann nella città divisa” (Giulio Perrone Editore) e “Bestiario familiare” (Topipittori Editore). Alle 20.00 ritorna il giornalista Dario Corbo, protagonista dei libri di Giampaolo Simi, in “Senza dirci addio” (Sellerio), un’indagine cupa e tesa che arriva a coinvolgere i suoi affetti più cari, raccontata dall’autore in conversazione con Anna Benedetto. La chiusura del festival sarà affidata, alle 21.00, ad Alan Friedman. Quanto sarà profondo il danno che la guerra in Ucraina apporterà alla ripresa, e quale sarà l’impatto dell’emergenza energetica sulla transizione ecologica? Le riforme di Draghi basteranno per modernizzare il paese in cinque anni? E quali sono i rischi per l’economia dopo le elezioni del 2023? Sono questi alcuni dei quesiti a cui, insieme all’Onorevole Bonafè, al Senatore Marcucci e a Silvia Toniolo, Friedman cercherà di dare risposta a partire dalla nuova pubblicazione “Il prezzo del futuro” (La Nave di Teseo).

 

La rivista de “La città dei lettori”

 

La rivista “La città dei lettori” ha da poco festeggiato la sua seconda uscita cartacea, con oltre 25 tra articoli e approfondimenti a firma degli autori che hanno animato le varie edizioni della rassegna. Racconti di esperienze di lettura, consigli e aneddoti tutti da sfogliare. Continuano inoltre regolarmente le pubblicazioni online della rivista, con inediti di numerosi scrittori italiani.

 

L’impegno ecologico e solidale

 

Oltre ad essere uno dei primi eventi letterari italiani plastic free ed aver creato in collaborazione con Treedom una “foresta dei lettori”, ovvero un vero e proprio bosco con l’obiettivo di abbattere la produzione di CO2 del festival, La città dei lettori continua a portare avanti il suo impegno solidale. Sulla piattaforma Produzioni dal basso è attiva la campagna per sostenere il festival e i progetti ad esso legati. Parte dei fondi raccolti serviranno a sostenere Busajo Onlus, con il suo lavoro di educazione e avvio al lavoro dei ragazzi di strada di Soddo, Etiopia.


La campagna di comunicazione

 

Leggere ci unisce è il messaggio che nel 2022 La città dei lettori vuole comunicare al suo pubblico. Questa nuova campagna di comunicazione è stata sviluppata anche grazie al contributo e all’impegno degli studenti che hanno partecipato alla Special Week, l’iniziativa che mette in contatto studenti e realtà imprenditoriali e culturali, organizzata da IED - Istituto Europeo del Design.

 

La collaborazione con La compagnia dell’Elefante

 

La lettura ci accompagna sempre, in ogni momento della giornata. Nasce così la collaborazione con La compagnia dell’Elefante per una esclusiva ed elegante linea di oggetti realizzati per chi non vuole mai abbandonare la sua passione per i libri. La Compagnia dell’Elefante di Angela Pescarolo e Annalisa Passigli è una ricercata produzione artigianale di sottopiatti, sottobicchieri, sottobottiglia e paralumi: ogni oggetto è interamente fatto a mano in Italia e decorato con disegni originali, ispirati al mondo orientale, alla botanica, ad antiche carte e dipinti provenienti da tutto il mondo. Lo studio grafico Sundog Studio che da anni collabora con La Compagnia dell’Elefante ha ideato appositamente per La città dei lettori una linea di sottobicchieri dedicata alle lettere dell’alfabeto recuperandole dai font di alfabeti ornamentali e decorativi di metà Ottocento.

 

La città dei lettori è un progetto di Fondazione CR Firenze e Associazione Wimbledon APS.

 

Con il patrocinio e il sostegno di Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze ed Estate Fiorentina (progetto cofinanziato dall’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020), Comune di Arezzo, Comune di Grosseto, Comune di Bagno a Ripoli, Comune di Calenzano, Comune di Campi Bisenzio, Comune di Impruneta, Comune di Montelupo Fiorentino, Comune di Monteriggioni, Comune di Pontassieve, Comune di Volterra.

 

Con il supporto e la collaborazione di Fondazione Guido d’Arezzo, Unicoop Firenze, Fondazione Grosseto Cultura, IED, Volterra 22, La Compagnia dell’Elefante. Con la collaborazione di Villa Bardini, Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi, Palazzo Pfanner, Arci Villamagna.

 

Con il supporto tecnico di Antonio Locicero Design, Giunti al Punto librerie, Hotel Silla Firenze, Le Lappe Relais, Taxi Firenze 055 4390.

 

In partnership con Regione Toscana, Patto Regionale per la Lettura Toscana, Centro per il libro e la lettura, Città che legge, Biblioteche Comunali Fiorentine, Biblioteca Città di Arezzo, Biblioteca di Bagno a Ripoli, Biblioteca Civica di Calenzano, Biblioteca di Pontassieve, Premio Strega, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux, Accademia di Belle Arti di Firenze, Museo Stibbert, Centro Pecci Prato, Polo Culturale Le Clarisse, Dalla Macchia alla Città, Fondazione Polo Universitario Grossetano, Fondazione Accademia dei Perseveranti, Società Canottieri Firenze, Testo, Ceppo Premio Letterario Internazionale, Libernauta, Puerto Libre, Premio Mastercard, Lucca Città di Carta, EMERGENCY, Jump, Fenysia Scuola di Linguaggi della Cultura, Il bello di esser letti, Libreria Farollo e Falpalà, La casa sull’albero, Libreria Lucca Sapiens, Libreria Liberocaos, associazione culturale La sedia blu, Murmuris, Teatro a Manovella, Le Mura, Uscita di Sicurezza, Clan, Busajo ONLUS, Controradio, Rete Toscana Classica, Il Reporter, Lungarno.

 

Per ulteriori informazioni www.lacittadeilettori.it

Su FB: La Città dei Lettori

Su IG: @lacittadeilettori #lacittadeilettori

Su LI: La Città dei Lettori

Gli altri post della sezione

Good Morning Taviani

Good Morning Tavianiopere ...