• 1 commenti
  • 23/06/2022 21:28

l'appello al voto delle donne

gentili signore, condivido questo appello al voto della "città delle donne" e degli importanti principi in esso contenuti, meno che nella chiosa finale con il favore dato a francesco raspini. non sono sicuro che nella coalizione di centro sinistra le donne possano trovare ascolto e partecipazione alla vita sociale. basta vedere quello che è successo a san concordio con i lavori dei quartieri social che stanno modificando irrimediabilmente il volto del quartiere con una profonda cementificazione delle poche aree verdi rimaste. una per tutti la galleria coperta in via di ultimazione al parco della montagnola a san concordio che ha comportato la riduzione di una parte importante del giardino delle scuole elementari ed asilo e l'abbattimento di numerosi alberi. Questa dei quartieri social è stata tutta una operazione portata avanti dalla amministrazione comunale uscente ad ogni costo, contro ogni evidenza di disastro ambientale che veniva perpetrato e senza nessuna partecipazione dei residenti. Addirittura siamo arrivati a richiedere danni di immagine alla cittadinanza attiva che aveva cercato di opporsi a tutto questo. Ma i danni chi li ha avuti? Chi ha mandato avanti i lavori senza sentire ragione, oppure i residenti del quartiere e gli studenti che si sono visti abbattere 42 alberi adulti e sani che ora non ci sono più? Addirittura la richiesta danni ha colpito in misura significativa la storica esponente della cittadinanza, da sempre attiva a difesa dell’ambiente ed identità del quartiere. Tre uomini gli richiedono i danni, tre uomini contro una sola donna! E quale è la sua colpa? Quella di avere detto la verità su questi lavori, quella di aver studiato le carte, i progetti ed aver denunciato le irregolarità presenti! Tutta la città benpensante lo sa ma fa finta di nulla, quello che deve prevalere è il pensiero unico dominante, il mantenimento dello status quo per il quale si sacrifica tutto. Dove è la signora di “lucca è un grande noi” che vede tutto questo ma non dice nulla, dove sono qui le battaglie a favore dei diritti delle donne? Questo silenzio significa soltanto che anche questa battaglia deve fare un passo indietro, ci sono altri fattori da considerare più importanti. infatti qui ci sono tre uomini che sono contro una donna rea di aver detto la verità.

I commenti

Non si può che essere d'accordo! Sulle azioni legali del Comune contro i cittadini è stato detto sui social, dai sostenitori della Amministrazione uscente, di tutto e a sproposito, con una cattiveria inaudita, senza conoscere la vicenda e senza che mai si sia potuta sentire, per ovvi motivi, l'altra campana. Le donne sono abituate alle battaglie impari, dove la sproporzione delle forze è a loro svantaggio, ma sopperisce la pazienza ed il tempo, grande dispensatore di verità.

uno di sconcordio - 24/06/2022 17:13

Gli altri post della sezione

La pagliuzza e la trave

Si apprende dalla stampa c ...

Basta come segnalazione?

Stamattina intorno alle 11 ...

Democrazia si, ma....

no, io (e molti altri) non ...

Ex sindaco

Dopo che l'ex sindaco tabe ...

LE BARRIERE SULLE MURA

Facciamo chiarezza sul pro ...

NO AL CASELLO A MUGNANO

Cosa fa pensare che tutti ...

Polpettina?

Polpetta avvelenata in arr ...