• 2 commenti
  • 11/05/2023 12:44

IL COMPLESSO MONUMENTALE DI SAN FRANCESCO COMPIE DIECI ANNI


La Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca celebra questo importante anniversario con un ricco programma di eventi culturali, spettacoli e concerti che proseguiranno fino a novembre 2023

 

comunicato stampa

Sono passati dieci anni da quando, il 6 luglio 2013, con una grande cerimonia di inaugurazione, veniva finalmente restituito alla città di Lucca, dopo un’imponente riqualificazione, uno dei luoghi più significativi ed emblematici, il Complesso monumentale di San Francesco. Un anniversario importante, dunque, per tutta la comunità, che ha trovato un faro di cultura e divulgazione nella splendida chiesa e nei tre bellissimi chiostri, oggi tra i monumenti più visitati del centro storico, e nei numerosi ambienti del Convento francescano, che proprio dal 2013 ospitano il Campus della Scuola IMT Alti Studi.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, che all’epoca realizzò una memorabile operazione di restauro funzionale, celebra questa ricorrenza con un ricco calendario di manifestazioni culturali, spettacoli e concerti che avranno inizio a maggio, proseguiranno per tutta l’estate e l’autunno e fino al novembre 2023 animeranno la Chiesa di San Francesco e tutta l’area. Una zona che appare irriconoscibile, in senso positivo, rispetto alle condizioni di degrado in cui si trovava precedentemente. Un mondo nuovo che da dieci anni è diventato scenario abituale per cittadini e visitatori e che in questo 2023 si propone ancor più come polo di attrazione culturale grazie ad eventi come sempre inclusivi, trasversali e indirizzati a tipologie di pubblico diverse.

“Dieci anni. In questi casi normalmente – ha commentato il presidente della Fondazione Marcello Bertocchini – si è soliti dire ‘sembra ieri’. Ma non è questo il caso. Sono talmente numerosi i momenti importanti vissuti in questa chiesa che lo scorrere di questo tempo lo percepiamo tutto, distintamente. Ci è parso naturale proporre alla città e al territorio un calendario di eventi speciale, caratterizzato da scelte in linea con l’idea di cultura proposta in questo decennio: una cultura per tutti, in cui l’elemento ‘pop’ non ci facesse comunque mai abbassare l’asticella della qualità. Insomma, una cultura nata come l’idea stessa di restauro del San Francesco: per tutti e di tutti.”

Ad aprire le celebrazioni saranno gli appuntamenti di Canone in verso, il ciclo di incontri dedicato a musica e poesia, nato nel 2021 per volere della Fondazione e già alla terza edizione.

Venerdì 12 maggio, alle 21, la chiesa di San Francesco ospita Le voci di Alda. Serata Alda Merini, con la regia di Cristina Puccinelli, un lavoro in cui le parole della poetessa, portate sul palco grazie a video inediti realizzati durante alcune interviste rilasciate a Milano, si intervallano con il monologo dell’attrice Lorenza Indovina e con le musiche dal vivo di Giovanni Cosma, compositore e polistrumentista, e di Michele Santoleri.

Venerdì 19 maggio, sempre alle 21, arriva in San Francesco Lucia Poli, artista e attrice che, nella sua lunga carriera, ha spesso investito su un teatro colto ed ironico, di timbro letterario: in questa occasione porta in scena Animalesse, uno spettacolo dove, accompagnata dall’organetto di Rita Tumminia, accosta le poesie di Stefano Benni e la scrittura di Patricia Highsmith e Aldo Palazzeschi, in una narrazione di storie curiose nelle quali il protagonista è sempre un animale.

L’ultimo appuntamento di Canone in verso, per il quale si dovrà attendere l’8 settembre 2023, sarà la presentazione di Confessioni di un malandrino (Baldini+Castoldi, 2022), l’autobiografia in cui Angelo Branduardi, allo scoccare dei settant’anni, ha scelto di raccontarsi per la prima volta. L’incontro lo vedrà dialogare con Fabio Zuffanti, scrittore, musicista e critico musicale che ha elaborato le preziose testimonianze raccolte nel libro.

Tornando all’estate, non mancherà il consueto “Anniversario in concerto”, appuntamento ogni anno molto atteso per celebrare il compleanno di San Francesco con i grandi protagonisti della musica italiana e internazionale. Tanti gli ospiti che negli anni hanno impreziosito l’evento; dalla Filarmonica della Scala a Nicola Piovani, da Raphael Gualazzi al Coro del San Carlo di Napoli, fino al commovente e intenso concerto di Ezio Bosso in occasione del quinquennale. Quest’anno l’appuntamento raddoppia, con ben due concerti. Il primo, che ‘strizza l’occhio’ a un pubblico di giovani, sabato 17 giugno vedrà sul palco il cantautore Francesco Motta, profondamente legato alla Toscana, portato al successo dal Festival di Sanremo e due volte vincitore del Premio Tenco. Venerdì 30 giugno arriverà invece a Lucca Ci vuole orecchio. Elio canta e recita Enzo Jannacci, con la regia di Giorgio Gallione e con arrangiamenti musicali di Paolo Silvestri, uno spettacolo a metà tra teatro e canzone dove Elio, accompagnato da cinque musicisti, rivisita e reinterpreta il repertorio dell’amato Enzo Jannacci nel decennale della sua scomparsa.

In autunno, dopo la seconda edizione di Pianeta Terra Festival dal 5 all’8 ottobre, a partire dal 10 novembre 2023 torneranno le Conversazioni in San Francesco, la rassegna promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che, nel corso degli anni, ha invitato personaggi quali Michael Cunningham, Alessandro Baricco, Patti Smith, Bernard-Henri Lévy, Massimo Recalcati e molti altri per dialogare sui temi di attualità, cultura e società proposti dalla manifestazione. Per questa X edizione, intitolata Appunti di viaggio, si alterneranno ancora sul palco personalità del mondo della letteratura, dell’arte e dell’attivismo sociale per una trattazione poliedrica del tema del viaggio. 

A chiudere le celebrazioni, il 26 novembre 2023, sarà Marcovaldo, uno spettacolo per bambini tratto dalla celebre raccolta di novelle di Italo Calvino ideato e prodotto appositamente per la Fondazione nel centenario della nascita dello scrittore.

 

Informazioni

www.fondazionecarilucca.it

Comunicazione ed Eventi Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Andrea Salani Tel. + 39 0583 472661

e.mail  comunicazione@fondazionecarilucca.it | www.fondazionecarilucca.it

I commenti

Per fortuna nella città dei ruderoni esistono anche le fondazioni.

anonimo - 12/05/2023 04:20

Dite al Pd centro storico di non lasciare le auto in piazza , sarebbe zona pedonale anche la sera

Massimo - 11/05/2023 14:59

Gli altri post della sezione

Palazzo Pretorio

Insisto sia un troiaio per ...

Politica

Entri in politica e sei si ...

Corrieri in bicicletta.

il Comune di Lucca fallito ...

Siete dei sudici

Tutta la sortita di via de ...