• 0 commenti
  • 27/04/2023 09:16

Ancora una volta il comune di Capannori non dice la verità

Opposizione “Ancora una volta il comune di Capannori non dice la verità: ha superato ,per ora, ma con riserva, i problemi della Corte dei Conti”

 

No, cittadini di Capannori, la verità, ancora una volta, non è quella che l’assessore Carmassi e la giunta muncipale vorrebbero farvi  credere.

Il bilancio del comune di Capannori non è sano.

Se lo fosse, non ci sarebbe stato l’autorevole intervento della Corte dei Conti.

Infatti non bisogna credere al patetico tentativo della giunta Menesini di scaricare le colpe della situazione sulla opposizione. Non solo non è vero, ma offende anche l’intelligenza dei capannoresi, visto che appare chiaro  che, in questo caso, noi non abbiamo fatto nulla, se non spaventarci dopo i gravi rilievi dell’ organismo contabile della Toscana.

Non è quindi certo colpa dei “cattivoni” dell’opposizione se la Corte dei Conti ha avanzato seri dubbi sulla gestione finanziaria dell’ente municipale capannorese per gli anni 2017 e 2019, cui si aggiungono altre problematiche.

Infatti, ai disavanzi accertati dalla Corte dei Conti  per gli esercizi 2017 e 2019 si sono aggiunti quelli del 2020 e 2021 a seguito del recepimento dei rilievi della magistratura contabile. Insomma il quadro è molto complesso e la situazione non è certo completamente sanata, perché ora sono stati fatti aggiustamenti che la Corte dei Conti ha giudicato conformi a quanto richiesto, ma ora vanno valutati gli effetti prima di cantare vittoria, come ha fatto, un po' precipitosamente, l’assessore Carmassi.

A riprova di tutto questo il fatto che Menesini rimane defilato, manda avanti gli altri e solo sui social, a beneficio dei suoi aficionados, si esprime ma per rilasciare comunicati ufficiali aspetta ancora, semmai lo farà.

Quello che dispiace, ancora una volta, è il tentativo dell’amministrazione comunale di confondere le acque, di cercare di attribuire le colpe all’opposizione, quando nel mirino c’è solamente la gestione della giunta e , eventualmente, degli uffici finanziari dell’ente, che quindi tanto virtuoso non è.

Del resto questo atteggiamento della giunta capannorese ricalca la storia del Pd locale che segue da sempre il principio “Se non puoi convincerli, confondili”.  

Anche questa vicenda dimostra che a Capannori c’è bisogno di aria nuova, di rinnovamento, perché certe incrostazioni che sono fisiologiche dopo vent’anni di dominio del potere emergono in tutta la loro gravità”.

I gruppi consiliari di Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e Movimento 5 Stelle. 

Gli altri post della sezione

Una semplice Domanda.

Ma se in una città dove e ...