• 3 commenti
  • 21/03/2023 18:43

il linguaggio di genere

Vorrei esprimere una perplessita': come mai nei giornali locali viene usato il maschile ,per indicare l'assessora ,che programma gli eventi di sua competenza? C'è una delibera approvata sull'adeguamento del Linguaggio di genere negli atti e comunicazioni del Comune, in virtu' della quale , per esempio, le componenti femminili della Giunta sono indicate con il termine ASSESSORA. Perche', dunque, questa incongruenza

I commenti

In ospedale dicono dottor? A una donna medico ma se lei è fluid gender?

Mino - 23/03/2023 18:47

Per il semplice motivo che "assessore" è una forma participiale neutra, che vale sia per il maschile sia per il femminile. Un po' come "amante". Se io dico ad esempio «Giuseppe ha l'amante» posso riferirmi a un amante di sesso maschile o femminile. E secondo me tutto ciò comporta un enorme vantaggio in termini di parità, perché dicendo «Giuseppe ha l'amante» non faccio nessuna inferenza sulle sue preferenze sessuali. Visto com'è prodigiosa la lingua italiana se ne rispetti la grammatica e non ti metti a pasticciare con il politicamente corretto?

anonimo - 23/03/2023 11:41

Ai tempi del MinCulPop ai giornali inviavano le veline con le indicazioni su cosa pubblicare, come pubblicarlo e su cosa non pubblicare. Oggi invece suppongo si sia liberi. Per cui se i giornali vogliono definire una legale (una legale va bene o si deve dire un "legalo" e una "legala"??) femmina avvocato e non avvocatessa possono farlo (ma avvocatessa o avvocata?!!?). Per cui possono anche chiamare la signora tal de' tali assessore, invece che assessora (o assessoressa?? perché la professora è invece professoressa....).

Anche perché, in tempi in cui l'appartenenza di genere si può scegliere, si dovrebbe chiedere a ciascun assessorX come desideri esser chiamatX. O no?

anonimo - 22/03/2023 03:00

Gli altri post della sezione

Corridoio ecologico

E' severamente vietato rac ...

IL PALCONE

Ieri ero in Piazza Grande ...

gli stadi

gli stadi sono a forme cir ...