• 1 commenti
  • 11/06/2022 10:51

Segnalazione disagio residenti San Marco

Buonasera, noi residenti di via Lucio 3 Papa, San Marco, vorremmo segnalare che pochi giorni fa, sono stati posti nuovi cartelli segnaletici sulla nostra strada con il divieto d’ accesso ai non residenti.

Improvvisamente ci siamo ritrovati isolati per tutela del condotto, in realtà da anni trascurato totalmente, fino ad arrivare a questa decisione che lede solo noi residenti e non risolve certo il problema del cedimento del manto stradale.

Abbiamo pensato di rivolgersi alla stampa per segnalare questa decisione scellerata che impedisce non solo a parenti e amici di venire a trovarci, ma  anche chi deve fare interventi nelle abitazioni e i corrieri non possono raggiungere le nostre case.

Concordiamo che per la tutela del condotto sia necessario ridurre la percorrenza della strada, ma chiediamo i modificare la segnaletica aggiungendo la possibilità di accesso alle residenze, in modo da non condannarci a questo isolamento sociale, pur impedendo l'accesso a chi percorre la via senza aver necessità di recarsi dai residenti.

Sperando nella vostra attenzione in merito

A nome dei residenti

Genni Morotti

I commenti

In fatto di strade, ma anche in fatto di urbanistica urbanizzata, tipo marciapiedi, fognature, drenaggi la realtà temporale italiana segna 2022, la realtà intellettuale segna 1822.
Quella strada, secondo natura, è per i barocci solo e soltanto per barocci e vacche.
Viene in mente una strada peggio di quella, "via del Rogio" in quel di Capannori, giusto lungo il Rogio, nata per barocci e vacche che tiravano le barche, dove oggi 2022 passano autotreni da quaranta tonnellate, l'hanno risistemata un pò, ma fondamentalmente è sempre quella delle vacche.
Il Paese dove risiedete non è il Giappone, dove negli atichi paeselli esistono ancora vacche e barocci e strade da barocci, mentre nelle città, dopo essere usciti da una società di tipo medioevale dopoguerra, consapevoli di essere dove sono, hanno costruito edifici che col sesto grado di sisma non scricchiolano neppure, e per loro il sismetto quotidiano è divenuto come uno che preme l'interruttore della luce entrando nella stanza.
E' una scelta bimbi! Una pura e semplice scelta esistenziale.
Le lamentele fanno sorridere, poiché gran parte è tutta roba voluta a tavolino.
Abito su una strada vicinale di competenza privati frontisti, con il Comune che può contribuire per il 5 per cento. Alcuni frontisti hanno scelto il SUV da ottantamila euro, piuttosto che mettere dieci euro dieci nella cura del tratto di propria competenza.
Nel vostro caso il principio è lo stesso.
In Italia alcuni vivono di rapina, legale alla luce del sole, rapina accettata da gran parte della collettività, per un semplice fatto, il pensiero... 'così posso rapinare anch'io'.
Imbottando introiti da attività che, per 'legge', non prevede come costo d'impresa la manutenzione del 'tubo di scarico' della propria attività, soltanto perchè, alla fine della festa, sono loro a fare la 'legge'.
Non s'immagina neppure quante attività di quel tipo esistono in Italia e nel Mondo!
Basta leggersi un qualsiasi quotidiano.
Ci provano in continuazione, e qualcuno ci riesce pure.
Sulla strada dove abito ho rinunciato a 'comunicare con il prossimo, almeno almeno da trent'anni. Perfettamente inutile.

Pietro - 11/06/2022 12:18

Gli altri post della sezione

Il people mover

Il people mover, per chi n ...

Un piccolo esempio

Capita di leggere un titol ...

Loges …cosa è?

Realizzato il Loges è sub ...

Il nuovo Holodomor

Putin sta tentando di far ...

Le Luci sulla Città

Questa sera sono venuto al ...