• 0 commenti
  • 17/02/2023 14:25

L'Europa al tempo della guerra, al via il ciclo di incontri di Lucca@Europa?


Giovedì (23 febbraio) i giovani protagonisti del primo appuntamento


Ripartire dalla relazione fra le persone, per continuare a coltivare il sogno europeo: è l'obiettivo di Lucca@Europa, che crede nella forza dell'incontro e del confronto come primo passo per reagire alle spinte antieuropeiste esterne e interne, prima di tutte, oggi, la guerra fra Russia e Ucraina. Proprio per questo il gruppo di impegno civico nato nel 2019, riprende la sua attività interrotta  anche dalle vicissitudini della pandemia, con una serie di incontri dal titolo L’Europa al tempo della Guerra in partenza questo giovedì (23 febbraio).

“Da quasi 12 mesi - spiegano da Lucca@Europa - le lancette della storia sono tornate drammaticamente indietro nel tempo. Era il 24 febbraio scorso, quando le immagini dell’esercito della Federazione Russa diretta a Kiev, entravano nelle nostre case, nelle nostre vite e soprattutto, nelle nostre coscienze. Le coscienze di noi, cittadini europei, che dopo tante sfide - solo l'ultima la pandemia - a causa della guerra vedono vacillare l'“Europa”: un sogno inscindibile dal valore sempre più fragile della Pace”.

Valore in difesa del quale nasce il nuovo ciclo di eventi di Lucca@Europa riallacciandosi al fil rouge della sua tradizionale programmazione, con quattro appuntamenti che porteranno a Lucca da febbraio ad aprile importanti nomi della scena intellettuale italiana: il professor Carlo Ossola dell'Accademia dei Lincei e del College de France e il professor Edoardo Greppi, ordinario di diritto internazionale all'università di Torino. Con una novità perché i protagonisti, questa volta, saranno i giovani: studenti liceali e universitari che, sempre più sensibili alla chiamata europea e consapevoli che solo nell'Europa c'è futuro, hanno scelto in numerosi di aderire a Lucca@Europa, scendendo in campo con una importante iniziativa.

Sarà questa iniziativa ad inaugurare il nuovo calendario di Lucca@Europa questo giovedì (23 febbraio): il workshop dal titolo L’Unione Europea non è un incidente della storia: la speranza siamo noi quando non chiudiamo gli occhi. Una performance di letture, approfondimenti e attività interattive, a partire dal libro di David Sassoli, La saggezza e l’audacia, per ripercorrere le parole dell'ex presidente dell'Europarlamento contro i sovranismi e i nazionalismi, sull'idea di un'Europa al servizio dei cittadini e aperta al prossimo. “Abbiamo scelto David Sassoli – spiega Emilia Serra, studentessa universitaria – per il suo coraggio, la sua forza e la sua determinazione nel credere nel sogno europeo. Sassoli sosteneva fermamente che l'unico modo per rispondere alle sfide globali, fosse affrontarle insieme, come Unione Europea”.
L'appuntamento è dalle 18 a La Pecora Nera #SocialmenteBar, al Giardino degli Osservanti, in via della Quarquonia 1b. L'ingresso è libero, gratuito e aperto a tutti.

A seguire, venerdì 3 marzo alle 21 nell'auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca, in piazza San Martino 7, a prendere la parola sarà il professor Carlo Ossola dell'Accademia dei Lincei e del College de France, con Arterie dell’identità europea. Antiche e nuove vie. Ospite di Città d'Europa, l'ultimo ciclo d'incontri tenuto da Lucca@Europa nell'aprile 2019, il filologo e critico letterario Carlo Ossola ripartirà proprio da quel viaggio interrotto quattro anni fa a Lucca, per riportare al centro dell'attenzione e del dibattito pubblico cittadino, la nostra Europa.  

Futuro dell'Europa: ai giovani si rivolgerà sempre il professor Carlo Ossola sabato 4 marzo alle 11, nell'incontro Europa ed universi nell'opera di Italo Calvino con gli studenti delle classi quinte del liceo scientifico Antonio Vallisneri, in un confronto in cui la letteratura andrà ad intrecciarsi con l'attualità, sulle orme dello scrittore Italo Calvino.

Nell'auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca, giovedì 13 aprile alle 21, infine, l'ultimo incontro di Lucca@Europa tenuto dal professor Edoardo Greppi, ordinario di diritto internazionale all'università di Torino, dal titolo La guerra in Europa, quali regole per la pace.

“Con L'Europa al tempo della Guerra - concludono da Lucca@Europa - chiediamo a tutti coloro che guardano all’Unione Europea come luogo di convivenza, democrazia, giustizia sociale e sviluppo sostenibile, di salvaguardare questo progetto politico istituzionale di straordinaria importanza, di coltivarlo e promuoverlo”.  

Gli incontri sono liberi e gratuiti. Tutti i cittadini interessati sono invitati a partecipare.
Per maggiori informazioni è possibile scrivere a luccaeuropa@gmail.com.

Gli ospiti

Carlo Ossola. Socio dell'Accademia dei Lincei e membro del consiglio scientifico dell'Istituto dell'enciclopedia italiano, Carlo Ossola insegna al Collège de France di Parigi, cattedra di letterature moderne dell'Europa neolatina e dirige l'Istituto di studi italiani dell'Università della Svizzera italiana a Lugano. Tra i suoi ultimi lavori, Europa ritrovata. Geografie e miti del vecchio continente, uscito nel 2018 per la casa editrice Vita e pensiero, e Nel vivaio delle comete. Figure di un'Europa a venire, pubblicato con Marsilio lo scorso anno.

Edoardo Greppi. Professore ordinario di diritto internazionale e professore di international institutional law e di diritto internazionale umanitario e tutela dei diritti umani al dipartimento di giurisprudenza dell’Università di Torino. Fra le sue principali pubblicazioni La disciplina giuridica internazionale della circolazione dei servizi. I sistemi di liberalizzazione Gatt, Ocse e Ce, Jovene (collana Memorie dell'Istituto Giuridico dell'Università di Torino), Napoli 1994, pp. XII – 388; I crimini di guerra e contro l’umanità nel diritto internazionale. Lineamenti generali, Utet, Torino, 2001, pp. XVI – 250; Codice di diritto internazionale umanitario (con Gabriella Venturini), III ediz., Giappichelli, Torino 2012, pp. XVIII – 490; Diritto internazionale dello sport (con Michele Vellano), a cura di, II ediz., Giappichelli, Torino 2010, pp. XXIV – 366; I crimini dell’individuo nel diritto internazionale, Utet, Torino 2012, pp. XVIII – 294. 

Gli altri post della sezione

Turismo a Lucca

Riflessione storica sul tu ...

Disegnare nel Mondo

Disegnare nel Mondo. Most ...

“LA CULTURA CHE CURA”

Al via il bando della Fond ...