• 0 commenti
  • 16/02/2023 15:54

Anche il Consorzio Bonifica aderisce a m’illumino di meno


Ridolfi: I nostri investimenti in rinnovabili e efficientamento energetico hanno fatto risparmiare all’Ente e ai cittadini 80.000 euro in un anno e ridotto di 133,98 le tonnellate di gas climalteranti.
 
 
Anche quest’anno il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord aderisce a “M’illumino di meno”, l’iniziativa promossa da Rai Radio 2 che dallo scorso anno è stata riconosciuta dal Parlamento italiano come Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili.
 
“Aderiamo convintamente a iniziative come questa che hanno lo scopo di sensibilizzare e promuovere stili di vita sostenibili perché crediamo che l’uso razionale e intelligente dell’energia e delle risorse limitate del Pianeta sia un atto dovuto nel rispetto delle nuove generazioni.” – spiega il Presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi.
 
Il Consorzio di Bonifica 1 che opera su un vasto territorio del Nord della Toscana, ricorda in questa ricorrenza ufficiale i risultati raggiunti con una amministrazione attenta e sostenibile che produce risparmi di gestione e benefici diretti per l’ambiente.
 
Gli impianti fotovoltaici installati sui tetti degli immobili di proprietà, sedi operative e impianti idrovori dislocati sul territorio, hanno prodotto lo scorso anno 190.4539 chilowattora pari a 67.631 euro tra risparmi diretti per energia autoprodotta non acquistata e guadagni dalla vendita al gestore per la quota direttamente immessa nella rete e quella che eccede il consumo diretto.
 
Sempre parlando di energia e di efficientamento energetico, l’ente ha investito nella nuova tecnologia delle lampade a led, sostituendo tutti i punti elettrici delle due sedi, dell’officina e di 11 impianti idrovori. L’utilizzo di luce a led, molto più economica delle vecchie tecnologie a incandescenza o a neon, ha prodotto un minore consumo pari a 60.734,26 chilowattora per un risparmio sulle bollette di energia di 13.972 euro.
 
“Più di 80.000 euro risparmiati in un anno e una riduzione di immissioni di gas climalteranti pari a 133,98 tonnellate solo considerando queste due azioni che sono soltanto una frazione di quelle che abbiamo messo in campo per ridurre la nostra impronta ecologica. – conclude Ridolfi – La nostra parte per il bene del Pianeta è riassunta dalla Dichiarazione di Emergenza Climatica, tracciata nel Piano triennale delle energie rinnovabili e rendicontata nel bilancio ambientale. Tutti documenti pubblici e a disposizione dei cittadini che possono consultarli sul sito www.ambiente.cbtoscananord.it

Gli altri post della sezione

sopraintedono

Porta lucchese del XVI sec ...

Messo male

Rifatte le Persiane la la ...

Geal SpA comunica

Geal SpA comunica che a ...