• 0 commenti
  • 16/02/2023 15:54

Anche il Consorzio Bonifica aderisce a m’illumino di meno


Ridolfi: I nostri investimenti in rinnovabili e efficientamento energetico hanno fatto risparmiare all’Ente e ai cittadini 80.000 euro in un anno e ridotto di 133,98 le tonnellate di gas climalteranti.
 
 
Anche quest’anno il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord aderisce a “M’illumino di meno”, l’iniziativa promossa da Rai Radio 2 che dallo scorso anno è stata riconosciuta dal Parlamento italiano come Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili.
 
“Aderiamo convintamente a iniziative come questa che hanno lo scopo di sensibilizzare e promuovere stili di vita sostenibili perché crediamo che l’uso razionale e intelligente dell’energia e delle risorse limitate del Pianeta sia un atto dovuto nel rispetto delle nuove generazioni.” – spiega il Presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi.
 
Il Consorzio di Bonifica 1 che opera su un vasto territorio del Nord della Toscana, ricorda in questa ricorrenza ufficiale i risultati raggiunti con una amministrazione attenta e sostenibile che produce risparmi di gestione e benefici diretti per l’ambiente.
 
Gli impianti fotovoltaici installati sui tetti degli immobili di proprietà, sedi operative e impianti idrovori dislocati sul territorio, hanno prodotto lo scorso anno 190.4539 chilowattora pari a 67.631 euro tra risparmi diretti per energia autoprodotta non acquistata e guadagni dalla vendita al gestore per la quota direttamente immessa nella rete e quella che eccede il consumo diretto.
 
Sempre parlando di energia e di efficientamento energetico, l’ente ha investito nella nuova tecnologia delle lampade a led, sostituendo tutti i punti elettrici delle due sedi, dell’officina e di 11 impianti idrovori. L’utilizzo di luce a led, molto più economica delle vecchie tecnologie a incandescenza o a neon, ha prodotto un minore consumo pari a 60.734,26 chilowattora per un risparmio sulle bollette di energia di 13.972 euro.
 
“Più di 80.000 euro risparmiati in un anno e una riduzione di immissioni di gas climalteranti pari a 133,98 tonnellate solo considerando queste due azioni che sono soltanto una frazione di quelle che abbiamo messo in campo per ridurre la nostra impronta ecologica. – conclude Ridolfi – La nostra parte per il bene del Pianeta è riassunta dalla Dichiarazione di Emergenza Climatica, tracciata nel Piano triennale delle energie rinnovabili e rendicontata nel bilancio ambientale. Tutti documenti pubblici e a disposizione dei cittadini che possono consultarli sul sito www.ambiente.cbtoscananord.it

Gli altri post della sezione

Dhe il nuovo fenomeno

Eccolo il nuovo coglione c ...

Traffico in centro

Oggi, sabato 27 maggio, vi ...

A o B ?

Qualche settimana fa avevo ...

Grazie Alessandro Sesti

Forse ci voleva poco. Sic ...

IN-capaci

Bravi a fare le feste . De ...