• 0 commenti
  • 10/02/2023 14:54

Dalla TV a CardioLucca 2023, il cuore dei lucchesi diviene un modello nazionale di salute



L'edizione di CardioLucca 2023 si terrà dal 22 al 24 giugno nella magica cornice dell'auditorium di San Francesco: ora è ufficiale. Lucca sarà ancora una volta protagonista di un interessante viaggio nel mondo della moderna scienza del cuore in tre intense giornate di lavori. La iconica grafica voluta dal professor Francesco Bovenzi, direttore della Cardiologia di Lucca e presidente dell’evento, mostra una mano bionica che regge un simbolico cuore anatomico con un accattivante titolo “Heart brings Heart” a sottolineare il tema centrale del rapporto tra le innovazioni tecnologiche e il sistema salute. L’avvento dell’intelligenza artificiale in medicina è destinato nel breve periodo a produrre importanti mutamenti nella prevenzione, diagnosi e cura delle malattie. Numerosi e autorevoli relatori provenienti da ogni parte d’Italia così come le centinaia di partecipanti daranno vita a interessanti approfondimenti che spaziano dalle tradizionali tematiche sulla prevenzione, infarto, valvulopatie, scompenso e aritmie fino ai cambiamenti organizzativi del dopo pandemia con la medicina digitale.

      “Il grande successo delle precedenti edizioni – spiega il professor Bovenzi – mi induce a riproporre con entusiasmo l’atteso evento formativo CardioLucca, promosso dall’Unità Operativa di Cardiologia dell’Ospedale San Luca di Lucca. Al San Luca la nostra forte realtà assistenziale cardiologica ha a cuore la salute dei cittadini lavorando in gruppo con tangibile lungimiranza scientifica e organizzativa”. Una novità scientifica assoluta in programma sarà la giornata dedicata alle ricadute assistenziali ed economiche dell’intelligenza artificiale come nuova disciplina della moderna medicina, strumento che attraverso specifici algoritmi e tecnologie informatiche permette una decodifica immediata dei dati clinici favorendo diagnosi complesse, rapide e accurate. “La medicina digitale – aggiunge Bovenzi – dopo la pandemia si sta diffondendo velocemente nel mondo sanitario come strumento irrinunciabile che permette con l’intelligenza artificiale di ridurre gli sprechi, gli errori, permettendo al tempo stesso prescrizioni terapeutiche personalizzate. Parlarne per primi a Lucca è segno di progresso e innovazione di cui ne siamo fieri come paladini della salute del cuore. Il congresso è sostenuto dalla stima di tantissimi colleghi provenienti da tutta Italia, istituzioni e autorità, ma soprattutto dai tanti cittadini che numerosi e con crescente fiducia chiedono la nostra assistenza. Ricoveriamo oltre 1500 pazienti/anno e per l’Azienda Toscana nordovest, come per la comunità lucchese, CardioLucca è motivo di orgoglio, un patrimonio di cultura e organizzazione che è capace di traslare le conoscenze scientifiche in buone pratiche cliniche”. Bovenzi sarà inoltre ospite su TV 2000 (canale 28) martedì 14 febbraio a partire dalle ore 9.45, per parlare di corretta alimentazione del cuore nello storico spazio nazionale dedicato alla medicina “Il Mio Medico”. Bovenzi parlerà di prevenzione cardiovascolare a partire dalle cattive abitudini alimentari rispondendo alle domande dei telespettatori.

Gli altri post della sezione

Nessun controllo

Nessun controllo, nessuna ...

Kaos notturno in Centro

Alcuni residenti in via S. ...

CASINO ALL' ITALIANA

Diciamocelo con chiarezza, ...