• 0 commenti
  • 10/06/2022 13:04

Primi cento giorni di Gottardo sindaco


Riorganizzazione straordinaria ed eccezionale del Pronto Soccorso e piano straordinario da
concordare con la Regione Toscana, la ASL e con le organizzazioni sindacali e dei medici
tutti per ridurre tempi di attesa per visite e ed esami, dare risposte al problema della
riabilitazione e del dopo dimissioni ospedaliere, riportare i distretti socio sanitari nei quartieri
e nelle zone dove sono stati smantellati. Piano per il diritto alla salute e alla libertà di cura e
rafforzamento della medicina preventiva e territoriale, a cominciare dall’uso a fini
sociosanitari della realtà di Campo di Marte. Consulta delle categorie professionali e degli
utenti per monitorare la situazione.

Piano straordinario dell’ente Comune per generare direttamente o indirettamente tanti posti
di lavoro nella prevenzione e nel risanamento ambientale, in attività ecologiche, nel campo
delle nuove tecnologie, cultura ed arte, per i giovani diplomati e laureati, applicando appieno
le normative contrattuali ed impedendo in generale salari da fame e forme di precariato a
cominciare dai lavoratori impegnati nei Comics e nel Summer Festival e in attività
esternalizzate.

Rimessa in discussione e azzeramento dell’accordo firmato a livello nazionale sugli assi Viari
Nord Sud nella Piana. In alternativa avvio del progetto, a suo tempo proposto da Lega
Ambiente, di una tramvia per Lucca e paesi e metropolitana di superficie di area vasta nonché
rafforzamento ed estensione reticolare di navette elettriche, per ridurre inquinamento e
migliorare il sistema di mobilità.

Approvazione di un Regolamento sulla partecipazione che preveda il parere ultimo vincolante
dei cittadini sule scelte più importanti e promozione dei Consigli di quartiere e di paese con
poteri e risorse proprie.

Riappropriazione pubblica di tutta la Ex Manifattura, verificando tutti gli aspetti giuridici e
amministrativi e avvio del percorso partecipativo su cui erano state raccolte 1400 firme di
cittadini.

Organizzazione di un convegno con urbanisti, architetti, sociologi, economisti di livello
nazionale e d internazionale, con associazioni, comitati e realtà sociali sul futuro di Lucca
per definire linee guida dentro cui calare singoli progetti.

Avvio di una verifica sulle iniziative da prendere per poter fermare gli ecomostri di San Concordio
( Piazza Coperta e Galleria Coperta) e avvio anche lì di un vero percorso partecipativo.

Ritiro senza condizioni delle denunce e della richiesta di risarcimento danni ai cittadini di
quel quartiere e verifica sulle responsabilità amministrative dei danni arrecati all’ambiente e
ai residenti.

Individuazione e sistemazione di un contenitore come scuola cuscinetto per gli studenti
interessati ai processi di ristrutturazione delle scuole. Indicazione immediata degli spazi pubblici
gratuiti per realtà di giovani, di associazioni o per iniziative culturali e /o politiche, oggi del
tutto inesistenti.

Opere di decementificazione e rinaturalizzazione nei quartieri che ne hanno più bisogno.

Istituzione di un apposito ufficio per la Tutela degli animali, sostegno alle associazioni
animaliste e realizzazione di un vero gattile.

Realizzazione di forme di presalario per gli studenti delle scuole medie superiori, per le famiglie
con redditi medi e medio-bassi.

Sperimentazione per 6 mesi di una card per trasporti e parcheggi pubblici gratuiti per gli
studenti, per i pensionati ultrasessantacinquenni e per tutti coloro che si spostano per motivi
di lavoro.

Moratoria di alcuni anni per nuove costruzioni, censimento quantitativo e qualitativo
dell’offerta e domanda di case e riscrittura del piano operativo comunale azzerando le
previste cementificazioni. Più verde dovunque.

Avvio della realizzazione di comunità energetiche rinnovabili con riduzione dei costi di
produzione e delle bollette.

Avvio della ripubblicizzazione della gestione dei servizi fondamentali a livello comunale oggi
privatizzati.

Progettazione di piani operativi per la scuola bene comune e avvio di realizzazione.

Avvio di un piano operativo per ridurre l’inquinamento da polveri sottili nel centro storico e
nella piana.

Avvio di un percorso partecipativo per dare risposta al problema dei parcheggi per residenti.

Richiesta alle forze presenti in Parlamento di ridiscutere il recente provvedimento approvato che
prevede l’aumento delle spese militari e il taglio per sanità e scuola al fine di incrementare invece
i fondi per assumere medici, infermieri e insegnanti, di bloccare i prezzi energetici e dei generi
di prima necessità, azzerando in modo strutturale il carico fiscale presente nel costo della benzina,
nonché di allargare la platea dei redditi bassi e medi a cui dare un bonus per questo anno e
aumentarne l’importo in base alla perdita reale subita.

Avvio di percorsi educativi alla conoscenza della storia di Lucca e dei suoi habitat, della
Costituzione e dei suoi valori fondanti, quali l’antifascismo, l’antirazzismo e la lotta alle
discriminazioni di genere e di orientamento sessuale.

Lista Ambiente e Giustizia Sociale per Gottardo Sindaco

Gli altri post della sezione

Il bilancio dell'ANPI

Ho letto il comunicato del ...

Il fascismo della Meloni

Quello che la Meloni non c ...

Veronesi e Cecchini

Ci fa molto piacere che il ...

Che pena!!

Ma poveri lucchesi che dev ...

Inopportuno perché ?

Perché inopportuno ?...al ...