• 0 commenti
  • 13/12/2022 18:30

Chiesina Uzzanese : uccide il padre, noto meccanico

BUGGIANO. È avvenuto in un parcheggio di Chiesina Uzzanese l’omicidio di Massimiliano Matteoni, il meccanico di 54 anni abitante a Spianate (Altopascio), ucciso dal figlio trentenne con otto coltellate, al culmine di una furibonda lite. Le conferme alle indiscrezioni già emerse sulla terribile vicenda sono contenute in un comunicato ufficiale del comando provinciale dei carabinieri di Pistoia. Dopo essersi liberato dell’arma, il giovane ha caricato il cadavere del genitore su un furgone e, nella serata di domenica 11, ha raggiunto una zona boscosa in località Cessana, nel comune di Buggiano. Qui ha cercato di dare fuoco al corpo, riuscendovi parzialmente, quindi l’ha abbandonato in una scarpata. Poche ore dopo, il giovane, che abita a Buggiano, ha raggiunto il comando carabinieri di Montecatini e ai militari ha confessato l’omicidio, spiegando dove aveva appena nascosto il cadavere. Subito i carabinieri hanno effettuato un sopralluogo nella zona, che si è rivelato particolarmente impegnativo e difficoltoso. Ma alla fine il corpo del povero Matteoni è stato ritrovato esattamente dove il figlio aveva riferito, confermando così il terribile racconto raccolto dai militari. Il trentenne di Buggiano è stato quindi sottoposto a fermo per il reato di omicidio. Poi, viste le sue condizioni psichiche, è stato accompagnato all’ospedale di Pescia nel reparto di psichiatria. Ancora ignote le motivazioni alla base della lite scoppiata tra padre e figlio e sfociata nella terribile tragedia consumatasi domenica 11. tirreno

Gli altri post della sezione

No a al summer festival

ho letto con piacere tutti ...

Si commenta da sola

Ma Non può essere usata l ...

Ha ragione la Mercanti

Ha ragione la mercanti. Il ...

Viale Luporini

Probabilmente ogni parola ...