• 0 commenti
  • 24/11/2022 14:55

Il Desco 2022: torna l’appuntamento nei primi due weekend di dicembre

Viareggio, 24 novembre 2022. Torna Il Desco nei primi due fine settimana di dicembre (3-4/10-11 dicembre) nella splendida cornice dei chiostri del Real Collegio a Lucca con una nuova veste grafica e un nuovo logo, che sintetizzano ed esaltano i valori della manifestazione ed il suo legame con la città di Lucca. Sono 46 gli espositori, con numerose riconferme e significative nuove adesioni, anche da altre province. La manifestazione si riconferma essere un punto di riferimento per le imprese della filiera agroalimentare di qualità.

Il Desco torna ad ospitare, all'interno degli spazi e nei giorni di svolgimento della manifestazione, non solo la mostra mercato, ma anche eventi legati alla cultura del cibo e della tavola che animeranno e renderanno più gioiosa l'esperienza dei visitatori.

Un ritorno alla normalità per Il Desco – ha dichiarato Valter Tamburini, presidente della Camera di commercio della Toscana Nord-Ovest – con un’edizione che ha registrato il sold out di espositori e che ripropone nuovamente la formula di successo: l’animazione dei cortili del Real Collegio con eventi dedicati al cibo e alla sua cultura e la sinergia con l’intero territorio per la promozione di eventi, per rendere unici i due fine settimana in The lands of Giacomo Puccini e approfittarne per scoprire l’artigianato, la musica, la cultura di questo territorio toscano

Un appuntamento di riferimento per la promozione e la valorizzazione dei prodotti agroalimentari e del territorio - ha affermato Stefano Baccelli, assessore della Regione Toscana –molto atteso da tutti coloro che amano la qualità, le tradizioni e la cultura del cibo, con un’offerta di prodotti non solo del territorio lucchese, ma anche toscano e di altre regioni italiane, espressione della tradizione e della tipicità dei territori di provenienza

Il Desco è uno degli eventi della città che ha contribuito maggiormente allo sviluppo e all’allungamento della stagione turistica lucchese. – ha ribadito Paola Granucci, assessore al commercio e alle attività produttive del Comune di Lucca - Un evento commerciale e culturale che ha alimentato la riscoperta del patrimonio agro-alimentare locale e ha aiutato lo sviluppo di una serie di piccole grandi aziende che hanno posto al centro della loro missione proprio in nostro poderoso patrimonio tradizionale, fatto di biodiversità agricola, di prodotti antichi e rari, di ricette culinarie familiari, di saperi tramandati spesso solo oralmente che fino a pochi anni fa – con la modernizzazione del mondo agricolo - rischiavano di sparire per sempre. Un appuntamento ormai irrinunciabile che fa rete con la città e con il suo tessuto economico e culturale, parla di Lucca e del suo territorio a tanti visitatori e fa riscoprire la tradizione anche agli stessi lucchesi.”

Il Desco è quella manifestazione  che ci segnala ogni anno l’avvicinarsi delle feste natalizie, - ha affermato Marcello Bertocchini, presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Lucca - ma soprattutto un momento di fondamentale importanza per il circuito economico, sociale e culturale del pieno autunno lucchese. Qui i cittadini incontrano il loro stesso territorio, i visitatori fanno conoscenza delle nostre specialità in un connubio tra promozione enogastronomica e contenuti culturali che ben rappresenta il tessuto, anzi direi la “pasta”, di cui è fatta la nostra provincia.

Da segnalare tra gli eventi masterclass su distillati e liquori locali, degustazioni guidate di pregiati vini italiani e francesi, showcooking sull'incontro fra cucina di tradizione giapponese e i prodotti del territorio, sui "grandi lievitati", ovvero i dolci della tradizione natalizia, e sulla cucina agricola contemporanea, seminario sull'olio extravergine di oliva, con particolare attenzione agli innovativi sistemi di frangitura finalizzati al miglioramento della qualità dell'oro giallo.

Particolare attenzione riveste anche il tema della biodiversità in questa edizione della manifestazione, con la presenza di prodotti derivati da produzioni naturali e biologiche, rispettose dei ritmi delle stagioni e dei tempi della natura, e dal recupero di specie vegetali antiche.

A Il Desco, inoltre, si ricorderà la figura di Andrea Bertucci, storico ristoratore della Garfagnana scomparso recentemente attraverso la narrazione di aneddoti, episodi, avventure che alcuni dei moltissimi amici di Andrea vorranno condividere con i partecipanti.

Ricco anche il programma di "Esco dal Desco", per estendere l'esperienza e lo spirito della manifestazione anche fuori dai chiostri del Real Collegio: nel periodo 1 -11 Dicembre 2022, avranno luogo, diffusi sull'intero territorio provinciale, eventi organizzati da imprese, associazioni e consorzi che da sempre promuovono la cultura del cibo, ma anche ad altre tematiche (moda, artigianato, hobbistica e altro).

L’evento ha il patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Lucca ed è stato realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Date: sabato 3 e domenica 4 dicembre / sabato 10 e domenica 11 dicembre

Orario: continuato, dalle 10:00 alle 20:00

Ingresso: gratuito

Tutte le informazioni sono disponibili su www.ildesco.eu


Gli altri post della sezione

Tre a zero

di Massimo Gramellini - co ...

E sento l'Onda

Un saluto poetico, oggi co ...

Tingerli no?

Iolai potevate anco tinger ...

I tricicli di Bove

Non servono a nulla. Vende ...