• 6 commenti
  • 16/11/2022 17:26

Uno contro due

Per dar contro a un pazzo ci siamo accodati ad altri due pazzi. La dimostrazione plastica di quello che ho scritto sopra è quello che abbiamo vissuto ieri sera con l'attacco ucraino, mascherato da attacco russo, in territorio polacco. Qualcuno ieri sera avrebbe lanciato i fuochi d'artificio per festeggiare l'entrata in guerra. E' chiaro, ed è palese, nonché dichiarato che il presidente ucraino punti a un coinvolgimento diretto della NATO nel conflitto russo-ucraino, ed è altrettanto palese che zelensky sperava in questo evento per raggiungere il suo obbiettivo. Per fortuna qualcuno che capisce come potrebbero evolvere le cose è riuscito a convincere biden a non fidarsi ne di zelensky ne del governo polacco. Probabilmente biden ha paura del giudizio della storia anche se le sue azioni ci stanno, piano piano, avviando alla fine della storia. Provo fastidio inoltre a leggere quelle persone che a mezza voce dicono o meglio fanno capire che "sarebbe un attacco russo ma il saggio biden ha deciso di declassificare il tutto ad un incidente". Ma davvero credete a queste panzane? ma davvero non riuscite a capire? Qualcuno vuole mantenere il conflitto a questo livello che pesa sulle spalle degli ucraini e genera business alle aziende della morte occidentali con la complicità del governo ucraino? Quanti altri morti serviranno prima di far giungere tutti a più miti consigli?

I commenti

E' che chi inizia una guerra nel terzo millennio esagera e dunque ha automaticamente ragione l'altro, indipendentemente da qualunque cosa sia accaduta prima. Quindi qualunque errore, peccato, o difetto l'Ucraina possa avere, ora loro sono i buoni e i Russi i cattivi. Fine.

Anonimo - 21/11/2022 17:36

Ma non vi rendete conto che mi state dando ragione?!
il sig. Viktor Janukovy? (si scrive così traslitterandolo dal cirillico) è nato in Ucraina ma è di etnia russa. Questa è l'evidenza del fatto che in Ucraina ci sono due popoli, non uno solo. Secondo il principio di autodeterminazione dei popoli, che spesso viene invocato a sproposito anche dai nostri politici, che non capiscono nulla di politica estera, ogni popolo ha il diritto di scegliere il modo con cui essere governato.
Se si fosse dato seguito ai trattati di Minsk, almeno in parte, questa anomalia sarebbe stata sanata e forse sarebbe stata evitata la guerra in cui ci troviamo adesso (in realtà sono almeno 8 anni che in Ucraina c'è la guerra), ma sia i francesi che i tedeschi, garanti del trattato, hanno ignorato i richiami (o chiamatele minacce se vi fa sentire migliori) di Mosca, salvo ora promettere mari e molti a Zelensky, senza mai effettivamente dargli quello che vuole, per fortuna.

Probabilmente non sapete nemmeno di cosa sto parlando, lo si intuisce da quello che scrivete. insisto nel consigliarvi di leggere e di studiare, magari fatevi anche una vostra personale opinione senza necessariamente sposare quella dei media allineati.

Daniele R. - 21/11/2022 14:43

Odio? Penso che l'odio di Putin, che ha scatenato una guerra, sia l'unico odio che qui conta. Andare poi a fare l'analisi del sangue di chi, aggredito, conta i morti ammazzati dai russi, mi pare, non solo di pessimo gusto, ma perfino cinico. La storia dell'Ucraina? Ne vuol parlare? Parliamone. Mi dica cosa pensa della storia dell'Ucraina e ne discutiamo un po'. I motivi della Russia? quali sono secondo Lei? Soprattutto, secondo Lei, i motivi della Russia giustificano questa guerra?? Per me i motivi della Russia si riassumono in una parola sola: imperialismo. L'imperialismo giustifica questa guerra? Per me no. Come non giustifica il violare tutte le regole del diritto internazionale. L'aggressione giustifica la reazione degli ucraini? Per me si. L'aggressione russa è un atto criminale ed ai criminali non si può rispondere con le belle parole.

Anonimo - 19/11/2022 02:28

Non c'è niente da capire quando si è davanti a fatti compiuti, ovvero uno l'invasione di uno Stato Sovrano, se poi si riferisce ai fatti passati, recenti o meno, bene! Si informi accuratamente e ci faccia sapere come è stata occupata nel 2014 la Crimea con l'assenso dell'ex presidente Ucraino Janukovy? (di origini proprio delle zone di Donetsk del quale è stato anche governatore dal 1997 al 2002) scappato poi con valige di soldi... dove ? In Italia ? No... in Russia. Ma guarda caso...
https://it.wikipedia.org/wiki/Viktor_Janukovy%C4%8D

Quindi se si risale anche di poco indietro forse la propaganda russa vuol far credere di aver preso le difese dei "poveretti" insurrezionalisti residenti nelle regioni di Lugansk e Donetsk, dove ai principali organi di potere siedono tutta gente imposta dal Cremlino, e dove anche prima del 2014 furono mandati gruppi e gruppi di paramilitari che fomentavano odio contro Kiev.
Poi se Lei pensa di essere il più furbo, allineandosi agli influencer de'noialtri alla ricerca costante di donazioni e contributi pubblici per aver drenato voti utili di coloro che la pensano diversamente sulle pandemie e sui relativi rimedi, faccia pure, è liberissimo di pensare e fare come i suoi beniamini. Ma non venga a dire che la vittoria dei Repubblicani in USA metterebbe fine a tutto ciò, perchè se guarda la storia recente, i repubblicani non hanno mai esitato a dispiegare armamenti in ogni dove.

Anonimo - 18/11/2022 19:46

I tre pazzi sono quelli che lei ha ben identificato, significa che i miei riferimenti erano chiari anche se volutamente non espliciti. Quindi: Putin, Zelensky e Biden.

Il resto sono parole di livore ispirate dalla propaganda occidentale che si è soffermata sull'invasione, assolutamente da condannare, della Russia, senza capirne, o meglio rifiutando i motivi che hanno spinto Putin a farlo e quindi rifiutando sia la storia recente che quella più antica dell'Ucraina. Siccome mi reputo una persona di pace e di dialogo, non rispondo a chi parla solo con odio, peraltro odio istigato dai media.
Fortunatamente dopo il missile ucraino sulla Polonia e soprattutto dopo la vittoria dei repubblicani al congresso degli usa il sentimento è cambiato e anche gli ucraini stanno capendo che è meglio fermare la guerra con il dialogo e non con le bombe occidentali. Pertanto quanto ha scritto, per il 90% perde di significato, aggiungo, fortunatamente.

Daniele R. - 18/11/2022 11:31

Vediamo un po' di panzane:

1. Chi sarebbero i tre pazzi? Si capisce bene dal suo scritto che un pazzo è Putin, l'altro Zelensky e il terzo?Chi è il terzo pazzo? Il Primo Ministro polacco? Oppure anche Biden è pazzo? Mi faccia capire
2. Chi sarebbero quelli che avrebbero festeggiato l'entrata in guerra della NATO? Li conosce? Mi può dire chi sono. Non mi dica Beppe di Corte del Pallino. Mi dica qualche leader politico italiano o di qualche altra nazione
3. Lei dice che "qualcuno" avrebbe convinto Biden a non fidarsi di polacchi ed ucraini. Sospetto che per Lei Biden sia una specie di cerebroleso (ha la valigetta nucleare....) e che solo grazie al famoso "qualcuno" non abbia scatenato l'attacco alla Russia. Ma Lei è veramente convinto di queste cose?
4. Subito sotto però Lei dice che le azioni di Biden ci stanno avvicinando "alla fine della storia" e che solo per paura del giudizio della storia non ha scatenato la reazione contro i russi. Allora non è un cerebroleso, ma un criminale autolesionista? Nella fine della storia perirebbe non solo lui, che è anzianotto ed il suo l'ha fatto, ma anche i suoi discendenti. Insomma, si metta d'accordo con se stesso e decida chi sia veramente Biden e poi, semmai, ce lo comunichi; se no di cosa si parla???!?
5. Chi sono le famose "persone" che pensano che sia un attacco russo abbuiato per saggezza???
6. Infine Lei conclude dicendo che un altro "qualcuno" vuol mantenere il conflitto a questo livello per far soldi con le armi e ciò a scapito degli ucraini che muoiono . Allora, se il famoso "qualcuno" vuol mantenere il conflitto al solito livello, che c'incastra l'entrata in guerra della NATO? Se la NATO entrasse in guerra altro che questo livello!! Un'altra domanda: ma Zelensky non è ucraino? E' un marziano? Se l'Ucraina soffre cosa ci guadagna Zelensky?

Ora le offro una lettura priva di dietrologie, forse con un minimo di logica l'episodio è più semplice da leggere.

Ieri i russi hanno lanciato 100 razzi sull'Ucraina e quindi i sistemi antimissile ucraini (in buona parte da noi della NATO forniti) hanno sparato a tutto spiano per tutto il giorno. Un missile antimissile, oppure frammenti di questo, oppure frammenti di questo e di un missile russo abbattuto sono caduti in Polonia provocando due morti. Le sembra una lettura folle? Oppure ha una sua logica? Per me ha una sua logica. Gli USA hanno studiato le traiettorie dei missili (che sono perfettamente in grado di monitorare) e hanno subito capito quale fosse la verità. La Russia, da parte sua, non ha alcun interesse a colpire la NATO e quindi si guarda bene dal farlo. I rovesci militari subiti dai russi in Ucraina sono già terribili, ci mancherebbe di far incazzare la NATO. Dato che agli USA (come alla Russia, alla Cina, all'India e a tutti gli altri) una guerra mondiale non conviene proprio la verità è stata detta e l'episodio chiuso. Passiamo ora all'ipotesi di un deliberato incidente (e non attacco, non diciamo boiate) provocato da militari ucraini e forse autorizzato da Zelensky per aumentare il coinvolgimento della NATO. La cosa non è impossibile, ma certo sarebbe puerile e controproducente per l'Ucraina. Puerile perché gli ucraini sanno benissimo che la NATO è in grado di osservare appunto le traiettorie dei missili. Controproducente perché a Zelensky conviene non irritare gli USA da cui la sopravvivenza dell'Ucraina oggi dipende. Non la sopravvivenza di Zelensky, il quale potrebbe fuggire in qualche parte del mondo, ma dell'Ucraina, la quale, se finisse sotto totale occupazione russa, patirebbe le pene dell'inferno. In sostanza reputo poco probabile, anche se non impossibile, l'incidente provocato.

Infine contesto la sua teoria dei pazzi.

Putin non è un pazzo. Putin è un criminale. Ha attaccato l'Ucraina nel 2014 e gli occidentali, per continuare a fare affari e per buona pace, l'hanno lasciato fare. Questo l'ha indotto ad un calcolo sbagliato ed ha quindi pensato di poter finire il lavoro liquidando l'Ucraina e riportandola nell'orbita russa. Così ha scatenato la guerra nel 2022. Errore grave. Errore di calcolo. L'Ucraina, dopo otto anni di guerra era pronta, quanto meno, a morire combattendo. Per cui la spedizione verso Kiev si è conclusa con una disfatta totale e almeno 15.000 soldati russi morti solo in quella battaglia. Putin è responsabile diretto del crimine di guerra contro i suoi stessi soldati, che sono stati mandati verso Kiev senza una vera possibilità di difendersi e sono stati annientati. Putin è poi responsabile diretto dei crimini di guerra compiuti dai suoi soldati a Nord di Kiev. Di questi crimini, presto o tardi, anche eventualmente dopo la sua morte, Putin dovrà rispondere di fronte al popolo russo ed a quello dell'Ucraina.

Zelensky è il capo di una nazione aggredita e fa il suo lavoro, ovvero difende il suo territorio e cerca di riconquistarselo tutto. Che dovrebbe fare secondo Lei? Gettare fiori agli invasori che hanno anche ammazzato i passanti in bicicletta?? Ma non diciamo boiate!!! Zelensky tratterà solo se capirà di non poter vincere e comunque la trattativa dovrà concludersi con la reale indipendenza dell'Ucraina, ovvero con il crearsi di condizioni per cui la Russia non possa più, in futuro, attaccare l'Ucraina. Vuol dire Ucraina nella NATO, se non l'avesse capito.

Infine Biden non mi pare abbia nulla del pazzo. Biden poteva decidere di lasciare l'Ucraina in balia dei russi (come avrebbero allegramente fatto italiani, francesi, tedeschi e spagnoli), oppure se tentare di aiutare l'Ucraina a difendersi evitando con attenzione il coinvolgimento diretto della NATO (ovvero la guerra mondiale). Per ora la sua strategia ha funzionato. Non vedo dove sia la pazzia. Ricorda quando Zelensky chiedeva la "no fly zone"??? Cosa rispondeva Biden? Che tale difesa dell'Ucraina sarebbe stata impossibile e ciò per evitare la guerra totale.

Stia dunque tranquillo, Putin e Biden non sono pazzi, anche se io mi auguro che il primo finisca presto all'inferno.

Anonimo - 17/11/2022 01:41

Gli altri post della sezione

Giornata della memoria.

L’assemblea degli iscrit ...