• 2 commenti
  • 12/11/2022 11:09

LA MEDIOCRITA' REAZIONARIA AL POTERE


- gli atti del governo della Meloni si identificano per i decreti finalizzati alla distrazione di massa , ed alla distruzione delle proteste sociali con :
a) il decreto anti rave che però può essere allargato a chiunque manifesti con più di 50 persone;
b) il decreto al tetto di 5.000 euro spendibili per favorire l'evasione dei criminali corrotti e corruttori. ma ai ricchi ha anche promesso un nuovo decreto di "pace fiscale" , cioe' condono a chi ha evaso;
c) decreto contro i poveri cristi sulle navi che chiedono di sbarcare senza comunque riuscire ad evitare gli sbarchi;
- ma se proviamo a guardare cosa hanno fatto sino ad ora per i ceti medi e poveri che non riescono a pagare le bollette e non arrivano a fare la spesa per tutto il mese... vediamo che il suo mediocre governo non solo non ha ancora fatto niente ma udite... udite... promette un decreto che stanzia 9,1 miliardi con i due terzi che andranno alle imprese riducendo le imposte ed un terzo anziché ai lavoratori e pensionati a daranno sempre alle imprese al fine di utilizzarli per i premi di risultato e produttività aziendali.
- si, avete capito bene: quelle imprese che per bontà loro o che concordano con i sindacati un premio in base all'incremento della produzione che deve avvenire facendo sgobbare di più chi lavora... i datori di lavoro oltre che incassare più profitti dovuti al "plus valore" produttivo, risparmieranno anche sulle tasse di quella miseria che sarà erogata ai lavoratori... un vera vergogna !

Umberto Franchi    

I commenti

1) speriamo
2) sono d'accordo
3) esiste la destra imprenditoriale (non la avallo) e la destra identitaria (non avallo neanche quella) ma la sua analisi è corretta. Aggiungerei che se l'Italia è una nazione fallita non è "colpa" degli italiani, è "per causa" degli italiani. Gli italiani sono da sempre un popolo incredibilmente individualista a cui fondamentalmente non importa nulla né del governo ("è lontano"), delle leggi (come vediamo ovunque vengono trattate come consigli, non come regole, ognuno fa più o meno quello che gli pare, senza discutere adesso se ciò sia bene o male), né di chiunque non sia se stesso ("hanno fatto scelte diverse dalle mie, se prosperano è perché sono fortunati, se crollano cazzi loro, avevano a fare come me"). Infatti l'Italia da sola ha prodotto più uomini famosi e/o di genio del resto del mondo messo assieme. Ma ci rende anche disorganizzati, disinteressati alla cosa pubblica e molto poco coesi. A me va benissimo personalmente ma conto per uno (e per di più, uno a cui gli immigrati non danno alcun fastidio), su scala nazionale può essere un problema, questa disorganizzazione, ma siccome è una caratteristica che è stata alla base della nostra gloria oltre che della nostra rovina, io la chiamerei causa, non colpa.

anonimo - 13/11/2022 14:29

1. Il decreto anti rave non avrà effetti. Cartaccia
2. Il tetto ai contanti lo abolirei del tutto, come nelle nazioni civili (Germania, USA). Con l'evasione il tetto ai contanti non c'entra una pippa
3. Gli sbarchi non si possono fermare e non si fermeranno. I governi europei sono tutti preoccupati della marea di destra montante, per cui nessuno, almeno ufficialmente vuole africani (più che migranti africani, mi dispiace ma è così). Sono tutti come la Meloni.
Miliardi, se la Meloni potesse, ne stanzierebbe 300. Il problema è che l'Italia, nazione fallita per eccellenza, miliardi da stanziare ne ha pochi. Per cui Meloni stanzia quel che ha. Se l'Italia è una nazione fallita la colpa è degli italiani e non di quella o questa parte politica.

Anonimo - 13/11/2022 01:49

Gli altri post della sezione

MISTER X

In una intervista recente, ...

ringhiere interne Mura

Leggo che per i lavori del ...

FOIBE E SHOAH

La sinistra, anche quella ...