• 8 commenti
  • 08/11/2022 14:12

Loggiato Palazzo Pretorio sempre in degrado

Telecamere attive, ordinanza e niente! La sera soprattutto il loggiato di palazzo pretorio è luogo di gente ubriaca! Meglio mettere, o rimettere, le cancellate che c’erano originariamente. Ci sarà stato un motivo forse.

I commenti

Sono d'accordo con lei. Si badi io sono a favore della movida, ma anche la parte avversa deve avere il diritto di giocare le sue carte. Sa che nel corpo umano ci sono processi chimici che costantemente creano ossa e processi che costantemente le demoliscono? Senza uno diventeremmo invertebrati, senza l'altro, calcificati. Anche un processo giusto va ostacolato per tenerlo nei ranghi quantitativi dell'accettabilità, la movida coi suoi eccessi è giusta ma altrettanto giusto è contenerla e difendere il patrimonio pubblico e privato.

Anonimo - 11/11/2022 12:59

Come mai ci sono i cancelli nella fotografia storica? Ci sono perché all'epoca della fotografia i bbriai, la notte pisciavano sotto il loggiato. All'epoca si facevano meno poesie e si cercava di risolvere i problemi in modo rapido e pragmatico.

Anonimo - 11/11/2022 04:16

Io sono contrario a qualunque norma liberticida (inclusa la cosiddetta ordinanza antibivacco) ma non c'è nulla di fascista nel proteggere un patrimonio artistico, specie se con una mossa incruenta come semplicemente ripristinare la cancellata originale.

anonimo - 10/11/2022 16:46

Macché magazzini! Quella cancellata lì non esiste più. Va fatta rifare ad un fabbro e poi installata senza pietà

Anonimo - 10/11/2022 01:03

Quanto è vero: il bivacco, oltre che brutto a vedersi, produce danni al patrimonio monumentale. Il lastricato sotto il portico presenta danni significativi. Stiamo parlando di un patrimonio monumentale che appartiene a tutti, non solo ai lucchesi, ma proprio a tutti tutti, a tutti gli italiani e, ancora più in generale, a tutta l'umanità. Però, se tanto mi dà tanto, ci vorrebbe anche una bella riflessione su un altro lastricato storico, a pochi metri di distanza, fortemente degradato: mi riferisco al lastricato di San Michele, lercio, annerito, distrutto per favorire i porci comodi di un noto barino che è diventato uno degli spacci alcolici più frequentati della città. Che facciamo? Mettiamo la cancellata anche li? Non sarebbe piuttosto giunto il momento di fare una bella riflessione sull'uso che si sta facendo dei beni comuni in questa sfortunata città?

anonimo - 09/11/2022 13:05

Le cancellate sono belle e se sono nei magazzini mettetecele pure...sarebbe anche bello un servizio di vigilanza efficace.....ma il problema di fondo è che non riusciamo a risolvere il problema. Questa gente non possiamo certo metterla sotto il tappeto.
Non vedo altra soluzione che quella delle politiche sociali. Sembra una parola radical chic....ma non vedo alternative. Queste persone devono finire in comunità sperando di poterle recuperare.

anonimo - 09/11/2022 10:31

Si alle cancellate, che vanno rifatte esattamente come quelle della fotografia. Erano belle e utili.

Anonimo - 09/11/2022 00:27

Ma effettivamente non ha alcun senso lasciarlo accessibile così. La gente normale, che sia anziana ed educata o giovane e casinista, non è che ci girovaghi dentro chissacché, né di giorno né di notte, quindi se mi dite che ci vanno solo persone dai comportamenti davvero discutibili, che cavolo, chiudetelo!

Anonimo - 08/11/2022 19:50

Gli altri post della sezione

Istagrammabile…Lucca

Quello che non ha capito l ...

L'eredità di Tambellini

Ho trovato queste foto su ...

I tricicli di Bove

Non servono a nulla. Vende ...

10 anni senza idee

Alessandro visto che torni ...

NON SE NE POLE PIU’

Basta basta veramente ques ...

Marione 1 Alessandrino 0

Ha accesso più Alberi di ...