• 3 commenti
  • 03/11/2022 10:28

“Quale cambiamento dalla giunta Pardini? Dov’è la discontinuità?”

Quale cambiamento?”. Se lo chiedono i segretari di circolo del Partito Democratico lucchese a qualche giorno di distanza dalla conferenza stampa della giunta Pardini sui 100 giorni di amministrazione.


Abbiamo prestato particolare attenzione alla conferenza stampa per i primi 100 giorni dell'amministrazione Pardini, perché ritenevamo che arrivati a questo simbolico traguardo avremmo potuto intravedere la strada che la nuova giunta ha intenzione di percorrere, nel solco della discontinuità e del cambiamento rispetto alla passata amministrazione, mantra ripetuto allo sfinimento in campagna elettorale e grazie al quale hanno vinto le elezioni - scrivono nella nota -. E, invece, ciò che è emerso lascia intravedere tutto fuorché discontinuità”.


Come spesso accade - continuano i segretari - di fronte alle responsabilità di governo, le promesse portate avanti da chi allora era all'opposizione crollano davanti alla realtà dei fatti e alla complessità della macchina amministrativa che ora si trovano a guidare. E così, nonostante Pardini continui a negarlo, la tanto sbandierata promessa di liberare la circonvallazione dai tir con la prima delibera si farà, sì, ma "solo quando saranno realizzate le grandi opere della viabilità" come l’asse urbano, il nuovo ponte sul Serchio ma anche gli assi viari. Bella scoperta! Invece si va avanti con le tanto vituperate rotonde, di cui ne sono allo studio altre. I grandi progetti finanziati con i bandi del PNRR vengono tutti confermati, nonostante le finte pause di riflessione. Progetti che dimostrano una visione di città che aveva il centrosinistra e che, al momento, davvero non riusciamo a vedere nell'amministrazione Pardini. E i cui finanziamenti non sono piovuti dal cielo, ma sono frutto di un lavoro approfondito, di studio dei bandi e delle opportunità, occasioni che la precedente amministrazione ha saputo cogliere. Per di più, vale la pena ricordarlo, fosse dipeso da Fratelli d'Italia, partito di maggioranza relativa di Pardini e che governerà l'Italia grazie alla vittoria alle politiche del 25 settembre, tutti questi fondi del PNRR non sarebbero mai arrivati perché loro, in Italia e in Europa, hanno sempre votato contro”.


L'unico grande progetto partorito dalla nuova amministrazione riguarda un parcheggio interrato - prosegue la nota - progetto destinato a naufragare come già avvenuto in passato, dato che ancora oggi il sindaco e la giunta continuano a sperare nella riapertura dei bandi Pnrr per trovare i finanziamenti. Gli aiuti a imprese e famiglie sono portati avanti sull'esempio della manovra straordinaria varata per far fronte alla pandemia, e finanziata grazie all'avanzo di bilancio che l'amministrazione Tambellini ha lasciato in dote e senza la quale tutto ciò non sarebbe stato possibile. E anche in questo caso l'iniziativa è partita dall'opposizione, che fin da subito ha depositato una mozione in questo senso. Anche sul piano operativo non c'è nessuna novità: il percorso tracciato da Cecchini è esattamente quello già previsto e correttamente illustrato nelle sedi opportune dall'ex assessora all'urbanistica, nonché dalla normativa vigente. Si esulta, e giustamente, per il successo di Lucca Comics and Games, per i numeri più che positivi della stagione turistica estiva, per l'interesse che c'è intorno a Lucca capace di attirare grandi produzioni cinematografiche e artisti internazionali. Ma Lucca non era una città morta? Una città immobile in cui nulla, per dieci anni, è stato fatto? Allora come si spiegano tutti questi successi? Se l'obiettivo è far credere che certi risultati sono stati ottenuti in 100 giorni di amministrazione Pardini siamo davvero oltre il ridicolo”.


Insomma - concludono - di cambiamento e di discontinuità rispetto alla tanto contestata amministrazione Tambellini non se ne vede nemmeno l'ombra. Le poche iniziative di questa giunta si sono rivelate clamorosi buchi nell'acqua, vedi l'ordinanza antidegrado che infatti, oltre a non essere servita allo scopo, non verrà confermata. L'unico cambiamento che abbiamo visto in questi primi 100 giorni è quello delle idee di Pardini e della sua giunta: sui lavori dei quartieri social a S. Concordio, per esempio. Ieri un ecomostro da abbattere strizzando l'occhio ai comitati del No, oggi un lavoro apprezzabile da ultimare. Noi non possiamo che apprezzare questo cambio di opinione sulla precedente amministrazione di centrosinistra. Non sappiamo se lo saranno i loro elettori, convinti a votarli dalla promessa di cambiamento, o se, già dopo 100 giorni, si comincino a chiedere se è stata tutta una gigantesca presa in giro”.

I commenti

Io li capisco invece perche' hanno capito che resta tutto il magna magna di prima solo che non solo loro che passano all'incasso

Anonimo - 05/11/2022 12:55

Io non capisco, i segretari dei circoli del Pd. Ma se è vero che c'è continuità, non dovrebbero essere contenti? Non vorrebbe dire che rimane in piedi il vecchio e consolidato giro di affari della cricca? Non dovrebbero essere contenti? Di che si lamentano?

Anonimo - 04/11/2022 15:06

L'attuale amministrazione andrà valutata alla fine. Anche a me questo inizio non ha certo entusiasmato a partire dalle nomine (dove è il "merito", parola che tanto piace a questo nuovo governo?). Ma il giudizio finale sarà dato solo alla fine.
Detto questo penso che il CSX debba cambiare disco. L'amministrazione Tambellini ha perso le elezioni. PUNTO.
Il NUOVO CSX (e quindi non le stesse persone che hanno perso) dovrà scendere dal piedistallo e lavorare sugli aspetti che gli hanno fatto perdere l'elezione. Altrimenti al prossimo turno perderà di nuovo.

Anonimo - 04/11/2022 09:03

Gli altri post della sezione

Vespasiani a Lucca

Leggo che a Lucca è arriv ...

S. Michele VERGOGNA

Cosa aspettiamo che crolli ...