• 1 commenti
  • 13/10/2022 16:30

Comitati Sanità Lucca e Piscina Ludico Motoria


La pratica degli sport in acqua da tempo ha acquisito la valenza di elemento fondamentale nel benessere psicofisico dell'individuo e nelle tecniche riabilitative.

I Comitati Sanità Lucca sottolineano che la città ha una particolare carenza di spazi per esercitare e facilitare tutte quelle attività, di tipo sportivo, ludico e riabilitativo in acqua che sarebbero necessarie e che spesso sono  ben piùi sviluppate anche  in città più piccole. 

Riteniamo anche che sia fondamentale la realizzazione a Lucca di una piscina sportiva,  che abbiamo visto verrà realizzata sia a Viareggio sia a Massa.

Ci inseriamo quindi, nel recente dibattito sul progetto di piscina ludico motoria a Lucca. 

Simili piscine dovrebbero essere all’interno di un percorso con discipline sportive diverse, per disabili e non, in modo da creare la possibilità di un percorso terapeutico multifunzionale.

Da quanto si è potuto vagamente apprendere il  progetto  prevedrebbe la realizzazione di una piscina ludico motoria o ricreativa con una superficie utile di meno di 80 metri quadriinserita in un contesto che prevede anche una palestrina per il pugilato, oltre a 40 metri quadri per l’immancabile bar e quasi 50 metri quadri di giardino interno,  adiacenti al bar, che daranno altro spazio  allo stesso. Sembra quasi il progetto per un nuovo bar  in via delle Tagliate, fatto con soldi pubblici per far guadagnare un concessionario. 

Il tutto realizzato soprattutto convertendo le tensostrutture, affidate a suo tempo alla Croce Rossa, in nuova possibilità edificatoria.

Come Comitati, come cittadini e in nome della condivisione sempre auspicabile e sempre proficua, proponiamo alcune considerazioni e alcune domande.

Riteniamo innanzitutto che vada fatta chiarezza sui termini: una cosa è una piscina sportiva, possibilmente olimpionica,  con temperatura sopra i 24°,  dove nuotare. Una piscina che a Lucca manca da anni. 

Altra cosa è la vasca terapeutica,  che chiunque abbia avuto la necessità di riabilitazione post traumatica e motoria conosce bene: vasca in genere di piccole dimensioni per pochi utenti con particolari sistemi di trattamento ed igienizzazione dell' acqua e temperatura di circa 34°. 

Altra ancora è una vasca ludico motoria o ricreativa, spazio acquatico con altezza che non supera il metro e 10, o meno per i bambini, che deve avere temperatura superiore a 26°

Come si vede si tratta di tre tipi di vasche ben diverse e che non possono essere "intercambiabili".

A questo punto ci chiediamo se l'investimento nel progetto di tale piscina ludico motoria sia rispondente ai criteri di ottimizzazione delle risorse, viste anche le ridotte dimensioni. 

Se la piscina ludico-motoria è così piccola, quante persone può accogliere contemporaneamente? Quale fonte di riscaldamento è stata programmata? (di questi tempi può diventare proibitivo il funzionamento di piscine che necessitino di elevata temperatura)Sono stati calcolati i costi gestionali? 

Gli accessi agli spogliatoi e ai servizi sono stati progettati avendo presenti tutte le necessità dei disabili (sedie a rotelle e altro)?

A quanto è dato sapere ad oggi la spesa prevista sarebbe intorno ai quattro milioni di euro, provenienti solo in parte da finanziamenti PNRR, il resto da reperire nel bilancio comunale. Ci sembra una cifra importante che servirebbe solo un limitato numero di utenti della pugilistica e delle attività ludico motorie in acqua.

Facciamo insieme  alcune considerazioni: la famosa piscina terapeutica da inserire nel polo riabilitativo di Campo di Marte a Lucca non è alle viste. Il Campo di Marte deve essere il riferimento riabilitativo per Lucca e Piana, la piscina sportiva che va o ripristinata o ricostruita non è alle viste. Per non parlare di tutti gli altri sport. Ci sono per loro gli spazi, i finanziamenti? 

Riteniamo che sarebbe opportuno un ripensamento globale . Certo  per quanto riguarda l'accesso alla attività acquatica, ma anche per tutte quelle attività sportive che necessitano spazi adeguati con una visione organica del benessere psicofisico dei cittadini lucchesi.

Ancora una volta auspichiamo di non doverci trovare di fronte a cose fatte che ci portino a spese che con un minimo di riflessione comune potevano essere fatte ancora meglio.


Comitati Sanità Lucca

I commenti

forse lo spazio per fare una cosa del genere potrebbe essere fatta nel tettoione di S.Concordio. La piscina al posto del garage e tutto il resto sopra. Daremmo un senso alla cosa più inutile del sud europa.
Ma temo che i lavori siano già stati tutti assegnati da tempo e magari anche i concessionari del bar. Tanto è inutile, contro il PD il CDX non ce la farà mai , sono troppo furbi e abituati ai giochetti 


cicci

Anonimo - 13/10/2022 16:43

Gli altri post della sezione

Giornata della memoria.

L’assemblea degli iscrit ...