• 4 commenti
  • 30/08/2022 15:28

LA NUOVA AMMINISTRAZIONE DEVE METTERE MANO ALLA RIORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE DEL COMUNE DI LUCCA

STEFANO LEPORALE E MASSIMO PETRUCCI (FP CISL TOSCANA NORD):

"LA NUOVA AMMINISTRAZIONE DEVE METTERE MANO ALLA RIORGANIZZAZIONE DEL PERSONALE DEL COMUNE DI LUCCA, CON ADEGUAMENTI SALARIALI E NUOVE ASSUNZIONI"

"Per dare una risposta ai cittadini la nuova Giunta deve investire sul personale del Comune di Lucca - premettono in una nota congiunta Stefano Leporale, Segretario Provinciale Fp Cisl Lucca, e  Massimo Petrucci, Delegato Enti Locali Fp Cisl Lucca -. 

Forse è arrivato il momento di pensare ad un incremento delle risorse umane in funzione anche delle ulteriori competenze attribuite all'ente a seguito delle recenti normative entrate in vigore. Servono aumenti salariali, le retribuzioni degli Enti Locali sono fra le più basse tra i lavoratori dipendenti in Italia. Il nuovo CCNL prevede l'aumento del Fondo sia della parte stabile che della variabile e dà la possibilità
di incrementare gli istituti contrattuali con la previsione di una nuova riorganizzazione del personale". 

"Il nuovo CCNL - spiegano Petrucci e Leporale - prevede anche l'opportunità di finanziare nuove assunzioni a tempo determinato al di fuori
del tetto del fondo stabilito all'art.23 c. 2 Dlgs 75/2017. Il nuovo Contratto Collettivo Nazionale Comparto Funzioni Locali , prevede una revisione del sistema di
classificazione del personale, pertanto risulta necessario adeguare i livelli retributivi per garantire il benessere organizzativo. Alla luce di quanto sopra bisogna intervenire in tempi rapidi con il nuovo Contratto Decentrato Integrativo, provvedendo ad integrare gli Istituti in toto e non a spezzoni, con accordi incompleti, come è
stato sempre fatto in passato. Infatti ad oggi non sono stati adeguati alle innovazioni previste dal precedente CCNL 2016/2018, vecchi istituti contrattuali e questo certamente non è dipeso dalla parte sindacale".
"In questo momento storico si deve valorizzare la professionalità del personale interno - dichiarano i referenti Fp Cisl -  è necessaria una migliore organizzazione della macchina amministrativa per dare risposte concrete, trasparenti ed efficienti
alla cittadinanza. Prima di cercare personale attingendo a graduatorie di altri enti, si dovrebbe riorganizzare il personale interno, magari attuando l'istituto della mobilità interna nel rispetto dei criteri ivi previsti, tenendo in debita considerazione la categoria di appartenenza e la professionalità acquisita". 
 "Si deve puntare sulla formazione di tutto il personale e non dare l'opportunità esclusiva di corsi e Master ad personam. E' necessario - specificano i sindacalisti Cisl -  un programma di formazione annuale, con la distribuzione del fondo che coinvolga tutti i settori, dare a tutti i lavoratori la possibilità di partecipare in base alle proprie competenze e professionalità. Si ribadisce dunque che risulta ormai necessario programmare una riorganizzazione del personale, per cui si invita l'Amministrazione a prorogare la scadenza della Posizioni Organizzative assegnate almeno fino a novembre  quando con il nuovo CCNL in vigore, che prevede la figura degli Incarichi di Elevata Qualificazione, sarà necessario sostituire la figura delle ormai vecchie Posizioni Organizzative". 
 "Questa OS evidenzia che l'attuale accordo sulle Posizioni Organizzative, relative pesature e criteri di assegnazione è ormai superato dal nuovo CCNL e non può più essere applicato - evidenziano Stefano Leporale e   Massimo Petrucci   -.  In una sana amministrazione, le problematiche relative al personale dovrebbero essere una priorità assoluta, nell'interesse della cittadinanza tutta, che necessita di servizi di “valore”, trasparenti ed efficienti. Il personale rappresenta la macchina del Comune, se la macchina non funziona, il Comune non funziona e non possono essere attuati i programmi della nuova amministrazione". 
"Per fare questo, si ribadisce che la Giunta deve valorizzare le professionalità presenti, serve dare la possibilità di aprire la mobilità interna far girare il personale per attuare un benessere lavorativo, attivare col nuovo sistema del CCNL progressioni verticale e dando la possibilità a tutti di progredire nella categoria con progressioni orizzontali programmate negli anni che coprano tutto il personale. Ma benessere lavorativo è anche lavorare in ambienti spaziosi, accoglienti e ben arredati, dove accogliere dignitosamente l'utenza. Il nuovo piano organizzativo - specificano  Leporale e Petrucci - deve tenere conto delle professionalità presenti all'interno anche e soprattutto nel rispetto della normativa sull'anticorruzione, norma a volte dimenticata dal Comune di Lucca. Infine si ricorda che con la scorsa Giunta, a fine scadenza mandato, si sono siglati due accordi importanti: il Regolamento di Reperibilità e il Regolamento Incentivi. Si tratta di due Regolamenti importantissimi, ma ad oggi ancora non applicati".
  "Con il nuovo Regolamento sulla Reperibilità si è stabilito un aumento dell'importo dovuto per l'indennità ma anche una nuova organizzazione del servizio fondamentale per la risoluzione dei delicati interventi che necessitano in tale ambito, pertanto sulla sicurezza si chiede alla nuova amministrazione  di mettere a disposizione del servizio reperibilità autoveicoli e mezzi idonei e la fornitura dei Dispositivi Personali Individuali, come previsto dalla normativa in vigore anche e soprattutto per le attività svolte negli orari notturni".   "Dall'altra parte il Regolamento Incentivi - concludono i referenti Fp Cisl Lucca -  necessiterebbe di qualche aggiustamento, in particolare nella
distribuzione degli incentivi che deve coinvolgere il maggior numero possibile di personale partecipante alle attività e nella opportunità di alzare la percentuale portandola al 2%, come previsto nella maggior parte dei regolamenti dei Comuni D'Italia. Consapevoli del valore del proprio lavoro, si chiede all'amministrazione un celere riscontro". 

I commenti

A volte al telefono, a volte di persona abbiamo a che fare con dipendenti del Comune che o per arroganza o per incapacità o per svogliatezza rispondono frettolosamente, non aiutano, a volte addirittura forniscono informazioni che poi si rivelano inesatte, magari verificando con qualche altro collega piu' serio e preparato.
Bene, sono anche d'accordo che si debbano rivedere gli stipendi, le aree di lavoro, la formazione ( soprattutto) ma che vengano anche cacciati via o messi a spazzare le strade gli incapaci, da quello con l'incarico piu' modesto fino a certi dirigenti.
Quindi che tutti i dipendenti comunali espongano un badge con il proprio nome e cognome e che si dia modo ai cittadini di depositare, in una cassetta o via email e non in forma anonima, delle segnalazioni quando il servizio non viene fornito nei limiti della decenza e correttezza in modo che se un ufficio personale esiste, e si spera sia all'altezza, prenda i dovuti provvedimenti.

lucchese critico - 01/09/2022 19:21

Va bene "far girare il personale per attuare un benessere lavorativo"..... W il benessere!! Guardiamo però di non assumere tanto, in quanto i supposti bassi (?????) stipendi dei comunardi devono essere sostenuti dalla fiscalità. Se poi, assumi, assumi, per i lavoratori autonomi aumenteranno le tasse, allora non girerà il personale, gireranno le palle!!

Anonimo - 31/08/2022 00:41

Ma fino ad ora dove eravate a pettinare le bambole? E troppo facile cercare una visibilità che ormai avete perso e avete poco credito perché è cambiata l'amministrazione.

Anonimo lucchese - 30/08/2022 23:28

è partito l'assalto alla nuova diligenza.....

Anonimo - 30/08/2022 15:29

Gli altri post della sezione

Loges …cosa è?

Realizzato il Loges è sub ...