• 11 commenti
  • 28/08/2022 13:14

La spiegazione di Barsanti sulla norma antibivacco

Per chi è un minimo in buonafede il senso del mio post sull’ordinanza è chiaro; tuttavia, essendo la buona fede merce rara a sinistra, cercherò di spiegarlo e chiarirlo meglio, venendo incontro anche alle diverse sensibilità relative al linguaggio. Dunque rimodulo: Hai deciso di sorseggiare una bevanda alcolica da persona con un tasso alcolemico nel sangue accettabile, tale da non farti perdere la lucidità e garantive l’osservanza delle buone maniere? Nessuno ti considererà o distuvbevr. Aumenti tvoppo il tuo tasso alcolico, rechi fastidio ai passanti, ti addormenti sul sagrato, non getti le bottiglie e gli scarti del tuo cibo negli appositi cestini come da tuo doveve civico, ti senti erroneamente titolare della gestione di uno spazio pubblico nella principale piazza cittadina? Noi ci permettiamo di manifestave un forte disappunto. Se il centro fosse stato tenuto in modo civile dalla precedente amministvazione, non ci sarebbe stato bisogno di alcun provvedimento. Tuttavia, avendo lasciato che la maleducazione, lo sporco e il degrado prendessero ahimè il sopvavvento, noi desidereremmo riportarlo ad una dimensione decorosa. Come vedete, anche stavolta non è molto difficile, ma ho ritenuto doverosa questa precisazione ???? 

 Tratto da https://www.facebook.com/fabio.barsanti.940

I commenti

Formalmente non posso che essere d'accordo sul suo post.
Resta però il fatto che con il precedente Regolamento il problema dei bivacchi era molto presente e non credo la causa fosse da ricercare solo nella penuria di vigili urbani; sono convinto che la causa reale sia rappresentata dall'assenza di un concreto piglio giuridico per intervenire. Io in piazza San Michele ci sono passato tante volte la sera e spesso le forze dell'ordine erano presenti.
Il punto è pertanto trovare la formulazione giusta per poter legittimamente allontanare questi balordi violenti. Non deve essere dimenticato che l'oggetto della discussione è questo. Poi le giuste parole si troveranno.

Anonimo - 30/08/2022 10:29

Forse non mi sono espresso bene.
Le regole antibivacco c'erano già e sono dettate dalla buona educazione e da una interpretazione intelligente del codice civile.
Tradurla per i deficienti e gli ignoranti in " non ti devi sedere sul sagrato della chiesa e fare pic-nic, non ti devi sdraiare sotto un loggiato, non devi stendere il tuo sacco a pelo sotto il monumento, non devi schiamazzare, non devi girare a torso nudo e pantaloncini ( ovvero in mutande) per il centro" purtroppo e' necessario perche' il cretinismo e la maleducazione dilaga e tanti proprio non ci arrivano a capire le regole.
Pero' anche questa "traduzione per i maleducati e cretini" deve essere fatta con intelligenza.
Se scrivi che non ti puoi sedere su un muretto, un vigile cretino, che ritiene di fare il suo lavoro, farà finta di non vedere lo zingaro o l'accattone che importuna i passanti, farà finta di non vedere i tavolini dei bar che una volta sinistra, una volta a destra di una strada si allargano costringendo chi passeggia a fare lo slalom, e verrà a rompere le scatole a te che ti sei seduto su un muretto dei fossi o sulle mura a berti una bottiglietta d'acqua.

L'ordinanza vieta tutto, vieta troppo, e per altri aspetti non vieta nulla, e probabilmente non serviva.
Quello che occorreva invece e' predisporre un controllo con agenti della municipale che educatamente facessero notare a chi sbaglia il non rispetto delle regole di educazione, e purtroppo non vedo girare nessuno.
Se questi pensano che per risolvere basta fare regolamenti ed ordinanze, non credo abbiamo fatto un passo avanti.

Lucchese critico - 30/08/2022 06:54

Qui non si parla di strumentalizzare o essere faziosi! Qui si parla di semplice comprensione del testo.

@daniele - 29/08/2022 18:02

Daniele da come la difendi significa o che hai problemi di comprensione, oppure l'hai scritta direttamente te. Leggi bene in italiano e non in itagliano cosa c'è scritto e come è scirtta l'ordinanza. Non si può parlare di interpretare un'ordinanza.

Anonimo - 29/08/2022 16:53

La legittima e sacrosanta ordinanza "anti bivacco" è assolutamente da apprezzare e da prendere a modello sia per come è stata scritta sia nelle intenzioni, con o senza spiegazioni.

Chi commenta in modo critico è evidente che ha una visione limitata o ancor peggio distorta dalla faziosità, dei problemi che scaturiscono da certi comportamenti e dal danno che subisce la citta intesa come l'insieme dei monumenti e come immagine che viene restituita ai turisti.

Era necessario porre rimedio all'incuria e la maleducazione che le giunte tambellini avevano favorito in questi ultimi anni. La città si merita rispetto per i monumenti, la storia, l'ambiente (cert'uni pensano all'ambiente solo quando gli fa comodo) e soprattutto per i cittadini e i turisti che vogliono godersi il soggiorno con educazione e in un contesto di pulizia.

L'ordinanza è quello che serviva da anni e sarebbe bene che la sinistra, invece di criticare in modo sterile imparasse.

Daniele R. - 29/08/2022 15:35

Lei dice cose giustissime e porta alla luce i passaggi dell'ordinanza del sindaco.
Sono parole chiare che nemmeno quel commentatore "semplicciotto", fissato con il volere portare a tutti i costi il summer festival al Porta Elisa, può criticare o dare contro. Lo scrivo per sottolineare quanto è chiara questa dis-ordinanza.
L'ordinanza è scritta da gente incapace. Considerazione oggettiva se andiamo a leggere il tentativo maldestro di spiegazione di come dovrebbe essere INTERPRETATA. La cosa si fa ancora più imbarazzante.

Anonimo - 29/08/2022 14:39

Le motivazioni dei critici sono sicuramente obiettive, non possiamo certo impedire all'anziano di stare il pomeriggio sulla panchina, gli adolescenti seduti sul muretto, i turisti stesi su un prato sugli spalti.
Ma quindi i contestatori cosa propongono per eliminare il fenomeno del bivacco? San Michele la sera era veramente una oscenità, ma l'assenza di un regolamento non consentiva ai vigili di operare se non in caso di atti violenti conclamati. Questo nuovo regolamento (forse scritto male....ma vorrei una proposta alternativa) almeno dà ai vigili la legittimità di operare in queste situazioni ambigue.
E' facile criticare, ma serve una proposta, specialmente da quelli che prima non avevano affrontato la problematica o l'avevano affrontata con scarsi risultati concreti.

Anonimo - 29/08/2022 08:54

Leggo " ....a decorrere dalla data odierna e fino al giorno
30.11.2022 nell’ambito di tutto il centro storico, così come delimitato dalle mura urbane (comprese
le stesse) del territorio comunale di Lucca, è fatto divieto a chiunque di sedersi, sdraiarsi o dormire sul suolo pubblico o nelle aree ad uso pubblico o aperte al pubblico passaggio, sui sagrati delle
Chiese, ...(omissis) ...... sui muretti, ......"

SUI MURETTI ???? Ma siete scemi ?
Lucca e' piena di muretti dove le persone si sono sempre seduti, sulle mura, lungo i fossi !!!
Ma chi scrive queste idiozie ?
Poi che l'intento sia giusto, che chi sconfina nel bivacco e nella maleducazione ma anche chi si allarga con i tavolini della sua bottega vada perseguito non ci sono dubbi.
Ritengo altrettanto di cattivo gusto sia fare pic-nic sul sagrato della Chiesa che trasformare una strada del centro in una stesa di tavoli con persone che ti mangiano sedute dove tu dovresti passeggiare.
Mentre qui il concetto e' che i rompiscatole sono quelli che passeggiano dove tu sta mangiando.
Dopodiche' ,avete anche fatto l'ordinanza per fare casino fino alle 2 di notte nel caso della notte bianca ? Benissimo , l'ordinanza ha autorizzato una ECCEZIONE.
Quindi informate delle regole tutti i bar e locali che intendono organizzare eventi danzanti e musicali, soprattutto quelli che sconfinano fuori dai locali chiusi.
E forse sarebbe anche il caso di informare i vari DJ , amici vostri, che si prestano, tanto sono sempre i soliti, che molto poco professionalmente non avvisano i loro committenti che il regolamento sulle attività rumorose prescrive che alle 22 si debba smettere.

Lettore critico - 29/08/2022 07:47

Ed ecco che ora anche il Barsanti ha il sul "discorso del bivacco"!!! Il difficile tentativo di emulare il maestro..........

Anonimo - 29/08/2022 02:02

Lei è bravissimo a parlare e quindi basta che impari a leggere e sarebbe un politico perfetto.
Sull' ordinanza c'è scritto un divieto al quale non possono sottrarsi alcuni mentre gli altri lo devono rispettare.
Non si può fare un regolamento che vale solo per i briai perchè sarebbe costituzionalmente discriminante.
Secondo questa ordinanza la birretta sullo scalino della casa di una persona non si può bere. Anche se chi lo fa è un fedele militante di Casapound. Ha capito? Basta saper leggere.

Anonimo - 28/08/2022 18:40

Ma sei stato chiarissimo......hai studiato a Oxford ?

Antonella - 28/08/2022 17:50

Gli altri post della sezione

L'eredità di Tambellini

Ho trovato queste foto su ...

I tricicli di Bove

Non servono a nulla. Vende ...

10 anni senza idee

Alessandro visto che torni ...

NON SE NE POLE PIU’

Basta basta veramente ques ...

Marione 1 Alessandrino 0

Ha accesso più Alberi di ...