• 5 commenti
  • 06/06/2024 19:16

SUK lucense

In un centro storico sottoposto a vincolo le norme relative alla sostituzione degli infissi sono regolate. Tutti gli interventi che comportano modifiche agli infissi in facciata, incidono sul decoro architettonico degli edifici e devono essere compatibili con vincoli paesaggistici e con vincoli dei beni culturali.

Italia Nostra si chiede come mai l’eliminazione dell’infisso o del serramento, attuata da molte attività commerciali del centro storico, non venga assimilata dal Comune di Lucca e dalla Soprintendenza come una vera e propria ‘modifica di prospetto’.

 

Alcuni negozi, nelle vie e nelle piazze principali del centro storico hanno tolto completamente l’infisso della vetrina per mostrare in modo più immediato gli oggetti in vendita.  Spesso questo accade perché le mercanzie valicano il vano completamente aperto e vengono appese all’esterno o addirittura appoggiate fuori dal negozio, su suolo pubblico, come se fossero esposte in un mercato. Per la chiusura del negozio utilizzano soltanto la saracinesca.

 

Italia Nostra chiede all’amministrazione di non sottovalutare questo modus operandi che sta aumentando nelle principali vie del centro, come si evince dalle numerose foto allegate e che esiga il mantenimento dell’infisso e del serramento per ogni attività commerciale. 

Siano ingiunti inoltre i pagamenti di sanzioni anche a chi non rispetti le usuali norme relative alla conduzione di una attività commerciale, esponendo all’esterno del negozio le proprie mercanzie.

 

Alla Soprintendenza a cui compete l’ attività di tutela che include la conoscenza del patrimonio della città storica chiediamo un maggior controllo sui cambiamenti realizzati dai private che non sono in regola con le normative e con i vincoli a cui il centro storico è sottoposto.

 

 

 

 

 

Associazione Nazionale per la tutela del Patrimonio Storico, Artistico e Naturale della Nazione

Italia Nostra sez. Lucca –   55100 Lucca

I commenti

Che troiaio davero!
In via Fillungo c'è un negozio di abbigliamento maschile più o meno davanti alla gioielleria Pedonesi che mette sempre degli stand con t-shirt camice ed altro fuori, per strada.
Idem negozio di biancheria per la casa quasi di fronte al suddetto.
In via Beccheria poi ieri ho visto che alcuni negozi hanno attaccato ai muri delle facciate dei ganci di ferro con delle lanterne e con dei portavasi (con dentro fiori finti)...molto "pittoresco"!!!
Ma la Soprintendenza a Lucca un giretto ogni tanto lo fa o no???
Ora ci pensa il Santini che ha fatto il merchandising (=cianfrusaglie varie: portachiavi, magliette, posaceneri etc.etc) con le mura di Lucca.
Che troiaio. Che troiaio infinito.
Povera Lucca

anonimo - 08/06/2024 11:42

Un vero troiaio!

Anonimo - 08/06/2024 08:07
@

il comune applichi i regolamenti

io - 07/06/2024 10:08

Italia Nostra para i calci delle mosche e becca quelli degli elefanti! Si, due cose appese fuori dai negozi non sono belle, ma molto peggio è quel che accade sugli spalti delle Mura. Mega palco, vedo ponticelli, prati spellicciati, orribile transennatura che attraversa gli spalti, poi il Tholos del Giro d'Italia che resta lì orrendo e troneggiante. Infine i fossi con l'erba alta, orrendi, in omaggio ad una ambientalismo di facciata, ignorante quanto violento.

Italia Nostra, correttamente, quando l'esperimento dell'erba alta iniziò, ne denunciò tutta l'idiozia. Poi il silenzio. Evidentemente siete sottomessi all'egemonia culturale dell'ambientalismo peggiore. Amen.

anonimo - 07/06/2024 02:09

Basta non rivolgersi al Comune di Lucca e alla Soprintendenza, bensì al Corpo dei Militari dei Carabinieri del Nucleo Ambientale che una volta sollecitati con la relazione tecnica effettueranno il sopralluogo e verificheranno se è stato commesso il reato ambientale nel quale ricade la mancata autorizzazione paesaggistica.
Fatevi furbi.
Dopodichè, a seguito dei riscontri positivi sulle diverse segnalazioni (un caso singolo alla volta) lo stesso corpo dei Militari è costretto a inoltrare una relazione alla Procura della Repubblica qualora l'Ente sia ritenuto responsabile per il mancato controllo di sua spettanza.
Pace e bene!

anonimo - 07/06/2024 00:34

Gli altri post della sezione

Tanto per chiarire

La gente si domanda se l'a ...

Il tettoione

Il tettoione sarà un rude ...