• 2 commenti
  • 22/05/2024 19:05

I materiali inquinanti nell'ex Molino Pardini

Nell’area dell’ex Molino Pardini sono presenti sostanze inquinanti che devono essere rimosse, ma sono in corso ulteriori analisi per definire i termini della bonifica. La notizia arriva dopo nove mesi di richieste pressanti all’amministrazione comunale, a partire dall’esposto fatto nell’agosto 2023 dal comitato paesano di san Pietro a Vico.

L’assessora all’ambiente Cristina Consani ha risposto durante la seduta consiliare del 21 maggio, a un’interrogazione del consigliere di Lucca Futura Gabriele Olivati. Ha spiegato che nel novembre 2023 l’ARPAT ha confermato i timori degli abitanti, confermando che nel sito sono presenti materiali inquinanti, derivanti dal disfacimento di alcuni materiali isolanti che componevano la struttura.

Stando a quanto comunicato da Consani, la società proprietaria della struttura, la Magazzini E Molini Del Tirreno Srl, si sta adoperando per la bonifica dell’area, questo processo è monitorato persino dalla Prefettura.

“È incomprensibile però questo lungo silenzio da parte del Comune di Lucca – commenta Olivati – non si contano le richieste del comitato di avere risposte sul tema. Nell’ottobre 2023 il centrosinistra ha chiesto l’organizzazione di un sopralluogo della commissione ambiente, una richiesta reiterata dal sottoscritto nel marzo 2023, a cui si è continuamente negato il presidente Santi Guerrieri.

Nel 2024 il comitato è intervenuto tre volte sulla stampa chiedendo un riscontro dal Comune. Alla fine, la risposta è arrivata con la mia interrogazione – prosegue Olivati - con 40 giorni di ritardo (era stata protocollata l’8 marzo), e solo dopo che ho “rafforzato” la richiesta con un accesso agli atti.

Manca inoltre, a mio avviso, una risposta netta a una domanda che ho fatto – conclude Olivati – quali pericoli effettivi ci sono per la popolazione? Come si devono comportare i cittadini? Sono passati mesi dall’esposto, e la situazione ancora non è risolta. Mi è stato detto dal presidente del Consiglio Comunale Enrico Torrini di “leggere tra le righe” della risposta alla mia interrogazione, ma penso che San Pietro a Vico si meriti di più: nei pressi dell’ ex Molino c’è una scuola primaria e proprio li accanto è prevista la realizzazione di un parco giochi. Sulla salute dei cittadini non ci devono essere ambiguità e un Comune ha come primo dovere quello di informare in modo tempestivo ed efficace.


Gabriele Olivati, capogruppo Lucca Futura

I commenti

Cosa fare di questo enorme ruderone?

anonimo - 23/05/2024 02:20

Non è in centro storico, non ci sono eventi in programma nei pressi, né turismo all'orizzonte. Perché mai a Pardini & C. dovrebbe fregargliene qualcosa?!

anonimo - 22/05/2024 19:30

Gli altri post della sezione

Successo per

Sala gremita all'Agorà pe ...

Capannori e Lucca

anche se ad alcuni ultras ...