• 9 commenti
  • 19/07/2022 20:07

Strategia

parola sconosciuta alla maggior parte dei rosiconi incapaci che, me ne scuserà il buon Cristofani, impestano queste pagine non sapendo palesemente - e li capisco, vista la batosta del 26 giugno - come spendere le giornate salvo iniziare a trovarsi un lavoro. Pardini ha preceduto inutili polemiche già confezionate in attesa che egli, appunto conscio delle polemiche di Barsanti e soci, non avesse firmato la lettera. Che invece ha firmato (e che sarà mai? Volete fare torto a Draghi: allora smettete di pagare le tasse, quello è un torto giusto ripagato alla maniera giusta non una mancata firma su una lettera che se non fossi un galantuomo definirei "del ca**o"). Mario Pardini sa che ogni giorno il pd illivorito lo attaccherà su ogni cosa possibile, immaginabile, inventabile. Perfino se avrà i calzini a righe o la giacca di acetato, gli diranno che è un incapace, un improvvisato, a capo di una armata brancaleone e così via, ormai gli stilemi si sanno. Il problema è che chi lo accusa è molto peggio di Pardini: cosa lo dimostra, in modo irrefutabile? 10 anni di disastro e di fallimento. Certificati dall'Istat indi col bollo. Punto. Indi zitti e non scassate la min**ia. Sarete anche (ex) razza padrona ma avete perso ed ora tocca a voi fare i paria, altro che polemiche gratuite. E guardate Lucca risorgere, vorrei aggiungere ma non vorrei rischiare di cadere in facile retorica. Pardini sapeva di una opposizione interna: il fatto che abbia comunque firmato va solo a suo merito. Ha preferito il male minore, quello di una giornata di giornali inutili che tentano di metterlo in croce perché ha una maggioranza "spaccata". Ad un male maggiore: il PD che lo accusa e lo tormenta per essere in mano ai fasci novax, per essere contro il governo e mettere a rischio il pnrr (il quale siccome non arriverà mai, ci voleva che il sindaco lo mettesse a rischio. Così magari poi qualche Panchieri di turno avrebbe detto che i soldi non erano arrivati per colpa appunto del buon primo cittadino e della sua mancata firma). Io credo che Pardini abbia fatto vedere che la maggioranza ce l'ha ma che il sindaco è lui ed è comunque non in mano a nessuno. Ottima strategia e grande prova: poi a me della lettera 'mportasega (Mascetti docet): lavora bene per Lucca e spazza via il marciume di 10 anni. Allora le lettere te le scriveremo noi a te, Mario, per ringraziarti. Occhio: non ti si chiede la Luna, ti ci vuole pure poco a fare tutto questo. Basta solo volerlo. D'altronde, e confido in te Mario, permettimi ma non si può vivere pensando ogni momento a cosa faranno o diranno verso di te Rasponi e i suoi ewoks (ve li ricordate i nanetti pelosi di Star Wars? Ma loro erano simpatici, quelli di Rasponi sono solo pelosi e fanno versi). Fai quello che devi fare e sbattitene: in consiglio fai quello che facevano loro "ora basta discorsi, si vota" tanto avevano la maggioranza. Ora la maggioranza ce l'hai tu. Vedrai che Lucca ritornerà più grande e più bella che pria. Bravo. Grazie (citazione dotta).

I commenti

Quella mostra è stata la prima cosa non-conservatrice/saccente che Lucca ha fatto della sua fondazione ai tempi dei Romani (assieme al Ballo dei Borghi).

Precisato questo, Pardini ha vinto grazie ai voti di Barsanti ma perché credete che questo lo debba mettere in una posizioni di sudditanza? E' pur sempre lui il sindaco (con mio grande rammarico).

Anonimo - 22/07/2022 14:40

Sono sempre quello che ha definito “piccolo EX”, che sinceramente, lo dico con estrema sincerità, non capisco cosa significhi.
Pero’, al di la dei miei errori lessicali, delle mie prese in giro e delle obiezioni critiche e sarcastiche, sono d’accordo con lei sulla linea che dovrà tenere Pardini.

Che Pardini debba fregarsene delle critiche social spesso fuori luogo e da bambini dell’asilo, la invito a leggere quante offese prende l’altro candidato Raspini, sono d’accordo; in fondo chi si espone pubblicamente e mediaticamente in qualsiasi maniera sa che va in contro a critiche, sberleffi, prese in giro, fraintendimenti e a volte, addirittura, ad offese gratuite quanto calunniose. Quindi Pardini dovrà avere la personalità di ‘fregarsene’ e guardare avanti.

Però il problema è un altro. Secondo me, il clima poco sereno e disunito nasce all’interno della maggioranza e successivamente fuoriesce in maniera quasi ‘fantozziana’. La lettera firmata e quello che è accaduto subito dopo evidenzia prima di tutto incapacità di comunicazione tra le parti, successivamente evidenzia una necessità da parte delle realtà politiche più forti (Fratelli d’Italia e Difendere Lucca) di fare capire in casa chi porta i pantaloni (mi perdonerà la Boldrini, è un modo di dire). Vedremo come andrà.
Sul discorso delle capacità degli assessori, beh, mi duole nuovamente darle ragione, però sia altrettanto onesto e mi dica cosa cavolo c’entra Minniti della Lega all'importantissima delega al Sociale!
Anche qui vedremo come andrà.
Cordialità.

Anonimo - 20/07/2022 18:38

guardi degli abiti di chicchessia mi importa poco, le ho solo risposto visto che lei ha stigmatizzato il problema oltretutto nei confronti di terzi.
Le chiedo però in totale franchezza: sapendo le posizioni di FdI e Barsanti su Draghi (condivise anche da altri supporters del presente sindaco), perché mai Pardini, se non per i motivi che mi sono permesso in tutta umiltà di esplorare, avrebbe dovuto sparare questa cartuccia della firma?
Era tra l'uscio e il muro: ma il problema filosofico vero è "si può essere sindaco con la paura eterna di ciò che dice Raspini, ops Rasponi, e i suoi ewoks?". Spero che Pardini, che ha affermato la sua totale indipendenza anche da alleati talora scomodi, affermi anche questo principio solido e vero. Ci farà tutti contenti.
E poi rideremo: abbiamo riso con Mercanti, Marchini, Mammini, Ragghianti e Biancalana - i primi che mi vengono in mente tra quella squadra di genii le cui virtù si suppongono - figuriamoci se non ridiamo con questi che, almeno, sulla carta valgono quanto i precedenti se non di più. Suvvia, vestiti a parte, ma siamo onesti...
cordialità

@@indi - 20/07/2022 13:50

Senza tanti giri di parole.
Con Fazzi, Favilla e Del Ghingaro questa cosa non si sarebbe mai verificata.
Con il Tambellini e Baccelli sarebbero intervenuti i piani alti provinciali.
Con Pardini invece.... E per giunta viene difeso con questo illuminato e illuminante intervento politico! Hai la nostra vicinanza Pardini.

Anonimo - 20/07/2022 13:14

Mi spiace che ci sia rimasto male per la questione degli abiti. Non pensavo incentrasse tutta la supercazzola di risposta su questo. Ma non si disturbi, delego tutto a mia moglie e, al massimo a mio figlio che sicuramente a gusto c'è da fidarsi di più.
Parliamoci chiaro, Pardini ha fatto un gesto condivisibile, ma senza fare i conti con chi ha accanto. Infatti Difendere Lucca e Fratelli d'Italia faranno la voce grossa se non righerà come vogliono. Ci sarà da ridere. Si fa per dire.

Anonimo - 20/07/2022 09:58

Pardini ha firmato l'appello pro Draghi. Ha fatto benissimo a firmarlo e firmandolo ha fatto un atto politico importante di cui, come cittadino, lo ringrazio molto. Ridurre il significato della firma di Pardini all'aver sottoscritto "una lettera del cazz." è veramente ridicolo, anche se a Lei, sublime politico, Le importa una sega. Ancor più ridicolo è ridurre tutto a strategia politica da pollaio. Della serie la firmo perché così il PD non mi attaccherà, ec., ec., ec. Per il resto quello che c'è scritto qui è il comunicato di un tifoso. Sembra un ultras del Pisa che scrive a un livornese.... paria... non scassate la minchia .....

Anonimo - 20/07/2022 02:09

io fossi in te imparerei la coniugazione per asindoto e quella per polisindoto. Mi sembra che tu ne abbia bisogno.
Supercazzola? Esprimi concetti, piccolo EX. poi impara a vestirti...
Contro Rasponi avrebbe vinto chiunque? Lo dica al PD che non metabolizza il lutto. Non a me.
E ribadisco impari a vestirsi: se vuole chiedo a terzi di darLe lezioni cromatiche. Le fanno comodo. Meglio i nomi reali che non i nomi di poveri ex. Ex che hanno non solo sbagliato tutto ma soprattutto insistono a far finta di niente.
Via su, bambini: avete perso. Fatevene una ragione e parliamo dello stupro del Balilla o dei culi di Tinto Brass costati 80mila euri ai cittadini (ambosessi: che non sia detto che siam sessisti) di Lucca.
Via su, fatela finita.

anonimo - 20/07/2022 00:29

Resta con noi, Mario, la sera
Resta con noi che avremo la pace
Resta con noi, non ci lasciar
La notte mai più scenderà
Resta con noi, non ci lasciar
Per le vie del mondo, Mario

se poi la pace non ci sarà, il gas mancherà e le aziende chiuderanno, la disoccupazione esploderà e i poveri aumenteranno, vorrà dire che il nostro Mario ne trarrà le conseguenze e si dimetterà...

Anonimo - 20/07/2022 00:03

Una supercazzola per andare maldestramente a tappare un problema generale ben noto a Pardini e ai suoi strateghi (si fa per dire!).
Lasci stare chi ha perso la partita politica. Avrebbe vinto chiunque contro Raspini!
Ciò che è chiaro, è che senza il benestare di Difendere Lucca e Fratelli d'Italia, il ripescato Pardini si trova in giunta più problemi che il numero di vestiti orribili indossati da coso....
Caro indi.

P.s.: ma scrivere stopriando i cognomi è qualcosa che si vedeva al massimo all'asilo. Al massimo.

anonimo - 19/07/2022 20:47

Gli altri post della sezione

Le Luci sulla Città

Questa sera sono venuto al ...

Complimenti per le luci

Complimenti all amministra ...

Non ce la fate proprio

Io centro di accoglienza t ...