• 1 commenti
  • 09/02/2024 08:31

Campo Henderson

Ricordo la vecchia copertura delle tribune del Campo Henderson che era veramente molto gradevole e particolare. Però le fotografie ci sono e basterebbe rifarla identica a com'era. Per quanto riguarda poi la piaga nazionale ed internazionale dei campi in sintetico, quella è una cosa che non si riesce ad arginare. Una vera e propria distruzione di superfici naturali silenziosa e continua. In Italia ci sono circa 15.000 campi di calcio omologati. Di questi il 30 per cento sono già sintetici. Un campo di calcio è 105 X 65 m (circa 7000 m2 con il campo per destinazione); per cui, se 4500 campi sono stati denaturalizzati, vuol dire che 31 milioni e mezzo di metri quadri sono già senza erba. Quando li avranno fatti diventare tutti sintetici saranno 7000 X 15000, il che vuol dire 105 milioni di m2 saranno in plastica! 100 ettari sono un milione di m2, 1000 ettari sono 10 milioni e 10.000 ettari sono 100 milioni di m2. Per cui stiamo distruggendo più di 10.000 ettari di superficie naturale!!! Però non c'è niente da fare. Se Lei potesse intervistare 100 allenatori di calcio, circa il 95 per cento Le risponderebbe di preferire il sintetico. Per altro il calcio è uno sport inventato per esser giocato sull'erba. Ma l'erba è più complessa da gestire e più costosa.

I commenti

Impianto polisportivo costruito da Sir James Henderson, dopo la prima guerra mondiale quale Amministratore della Cucirini Catoni Coats, ad uso dei dipendenti e simpatizzanti era un modello di di impianto sportivo perfetto, con portierato e squadra di manutenzione che ne curava l'uso e la bellezza e la recinzione in muratura oltre due grandi portoni liberty di accesso nord sud.
Una area di verde e tranquillità che comprendeva due campi da tennis in terra rossa, una bocciofila, campo di pallacanestro e palla a volo, zona per il salto in alto e lungo,
Una pista regolamentare di atletica e ciclismo con curva soprelevate,un campo da calcio regolamentare e erboso che superava nettamente quello dello stadio comunale munito di bellissima tribuna liberty e chiosco bibite, e per un certo periodo ospitò anche un centro di equitazione destinato ai ragazzi.
Dopo il fallimento il campo cadde inspiegabilmente in disuso e una decina di anni fa fu concesso a una squadretta calcistica di dilettanti che ne ha fatto uno strumento utile al suo fine, distruggendo tutto ciò che esisteva, compresa la recinzione e trasformando tutto il terreno in 5 campidi calcio di plastica di differenti dimensioni, numero peraltro insolito anche nelle strutture dei grandi club nazionali.
Ora tocca alle aree confinanti, prima destinate a verde e abitate da volatili e animali del sottobosco, che nel piano operativo Mammini sono miracolosamente passate ad aree a servizio del campo henderson destinandole poi a parcheggio, il Barsanti non è stato da meno acquistando il terreno necessario per l'opera cementificatrice.
Entrambe le ultime due amministrazioni hanno poi curato la posa di una antenna per la telefonia all' interno del campo sportivo che sovrasta tutto il quartiere e situata vicino a case e scuole.

Se vi ricordate come era una volta la struttura, passate a vedere come é ridotta ora e assistererete ad un ESEMPIO di malapolitica che distrugge un quartiere per scopi e uso di un privato.

SE RIUSCITE A ENTRARE.

anonimo - 09/02/2024 17:19

Gli altri post della sezione

Pretese = raglio

Il comune è sempre pronto ...

Doppia Linea continua

Viale Europa . Doppia Line ...