• 3 commenti
  • 23/11/2023 19:29

Lucca: acqua bene comune che non deve rientrare nella Multiutility. Obiettivo salvaguardare Geal.”


“Siamo fermamente convinti che l’acqua debba rimanere un bene comune ed il settore non debba rientrare, quindi, nell'ambito della Multiutility-affermano Elena Meini e Massimiliano Baldini, Consiglieri regionali della Lega, quest’oggi a Lucca per un’apposita conferenza stampa sul tema.” “Geal, in tal senso, è una eccellenza a livello nazionale e va assolutamente salvaguardata-proseguono i Consiglieri.” “Su questa tematica, abbiamo redatto una proposta di Legge, che a breve verrà discussa, con l’obiettivo di costituire su base provinciale i sub-ambiti ottimali, corrispondenti alle province toscane ed alla città metropolitana di Firenze-precisano gli esponenti leghisti.” “Su Lucca, contiamo di preservare la citata Geal che ha la concessione in scadenza nel dicembre del 2025; è una risorsa della città ed il capoluogo non può privarsi di un fattore così primario-insistono Meini e Baldini.” La gestione dell’acqua deve avere come specifico punto di riferimento, l’economicità delle tariffe; alla Lega non piacciono certe alchimie, operazioni care alla finanza creativa che finiscono, poi, per fare gli interessi di pochi, magari proprio a danno di chi ha dimostrato di saper ben gestire la risorsa acqua-rilevano i Consiglieri.” “Come Lega-concludono Elena Meini e Massimiliano Baldini-siamo, da sempre, vicini alle esigenze delle persone e questa proposta di Legge non fa altro che ribadire questa nostra impostazione, proponendo di avvicinare la gestione dell’acqua ai territori, come già è stato fatto brillantemente in Veneto, dove il servizio idrico è fuori dalla Multiutility che interessa, invece, rifiuti ed energia.” All’incontro con i media, erano presenti, tra gli altri, il Sindaco di Lucca, Mario Pardini, il Vice-Sindaco Giovanni Minniti, l’Assessore Fabio Barsanti, Marco Porciani(Amministratore unico di Lucca Holding)Paolo Buchignani(Presidente di Geal) il Segretario comunale della Lega, Salvadore Bartolomei e vari Consiglieri comunali del Carroccio di Lucca, Capannori e Villa Basilica.”

I commenti

...Per me parlate di acqua, ma siete briai di vino!!! Io preferisco l'acqua lucchese gestita con un socio privato al 49 per cento, ma per il 51 in mano agli enti lucchesi, che l'acqua lucchese tutta pubblica, ma regionalizzata e gestita dai fiorentini e dai pisani. La lotta non è contro il socio privato, la lotta è contro l'esproprio dell'acqua che deve essere controllata dal territorio e non dalla regione.

Anonimo - 29/11/2023 01:05

L'acqua è pubblica, la deve gestire il comune/provincia/regione/stato senza spa,spi,spe,srl e sas. L'acqua non è la Comics, l'acqua non è un divertimento! il 2011 la stragrande maggioranza degli italiani ha deciso! Gli utili, se ci sono, devono essere reinvestiti! Niente dividendi ne guadagni per i soliti politicini!

L'Urlatore - 28/11/2023 15:58

Bene così battetevi per salvare Geal, BRAVI.

Anonimo - 24/11/2023 07:01

Gli altri post della sezione

GEAL, pubblica, o no ?

Stefano Pierini, eletto al ...

Sarebbe bello

Sarebbe bello poter legger ...

Propaganda di paese

"Si potrebbe discutere a l ...