• 19 commenti
  • 24/10/2023 15:45

“Fasci appesi”: Lucca torna negli anni di piombo

C’è un risultato che sicuramente la querelle sulla strada a Pertini ha prodotto in città: un ritorno al clima degli anni di piombo. La tensione ideologica sottesa alla bocciatura della mozione della sinistra in Consiglio comunale ha divampato sulle cronache, rianimando nostalgici dello scontro degli opposti estremismi. Sui muri sono ricomparse scritte che non si leggevano da anni, firmate CNR. La sigla starebbe per “Collettivo Nuova Resistenza”, già messasi in evidenza per le proteste contro la presentazione del libro del generale Roberto Vannacci, organizzate insieme a Massimiliano Piagentini, gestore di una pagina Facebook che riporta direttamente agli anni ’70: si tratta di un lungo dossieraggio di tutto ciò che si muove ‘a destra’. L’immagine del profilo è quella di un assessore del Comune di Lucca cerchiato di nero, a mo’ di bersaglio sulla testa. Secondo il giornalista Paolo Berizzi su Repubblica, i portavoce di CNR sono Matteo Pelleriti e Paolo Bertolozzi. Il primo, studente del Liceo Classico Machiavelli di Lucca, frequentatore della Casa del Popolo di Verciano, animata da Potere al Popolo e altre sigle della sinistra estrema. Qui, per rimanere in clima anni di piombo, Pelleriti ha accompagnato il professor Luciano Luciani nella presentazione del libro “Rossa e Plebea” sugli anni ’70 a Pisa, in nome proprio di chi “oggi persegue gli stessi obiettivi in un quadro politico, economico, sociale, ambientale, culturale profondamente mutato”. Paolo Bertolozzi è anche portavoce dei Giovani Comunisti, una sigla che incrocia vari soggetti di quelli espressisi sulla questione Pertini (e contro Vannacci): da Legambiente a Cgil. Quindi non un caso che le scritte firmate CNR convivano con i manifesti dei Giovani Comunisti. Le minacce del CNR sono comparse in parallelo ad altre scritte - firmate con la falce e il martello - contro Israele. Così, mentre la tensione a livello internazionale resta alta, Lucca unisce un altro elemento di preoccupazione per prefettura e questura, che solo pochi giorni fa avevano invitato le parti politiche ad abbassare i toni dello scontro in vista dei Comics e del rischio terrorismo.

I commenti

L'estrema sinistra pensa che non vada aiutata l'Ucraina ed in tal modo favorirebbe Putin. L'estrema destra è dalla parte di Putin e vuole sospendere aiuti all'Ucraina. L'estrema sinistra è con Hamas e spera Israele sia distrutta e gli ebrei ributtati tutti in mare. L'estrema destra ha sempre odiato gli ebrei. Estrema destra ed estrema sinistra odiano i liberali, la democrazia e odiano gli USA. A me pare che vadano d'accordo e non capisco proprio perché dovrebbero picchiarsi. Farebbero bene a 'mbriacassi tutti 'nsieme.

Anonimo - 01/04/2024 22:25

Chi inneggia alla violenza è lui stesso un fascista di sinistra o di destra che sia

Uno - 01/04/2024 22:14

Quindi visto che molti identificano Fascista qualsiasi politico di festa, Salvini, meno, un tempo Berlusconi etc..La Beatrice Venezi..giusto considerarli terroristi e magari qualche facinoroso si può mettere in testa di fare attentati a loro e a chi li vota???

Ma siamo pazzi?

Elio - 01/04/2024 22:13

Circa le scritte che inneggiano ad "appendere i fascisti", legalmente e moralmente un fascista è uguale ad un mafioso e ad un terrorista, se non peggio. Non solo persegue una ideologia che ha storicamente incluso violenza letale tanto ingiustificata quanto lo è quella di terroristi e mafiosi, ma a differenza di questi ultimi, non mira ad occupare un ruolo filosoficamente di nicchia nella società, ma a riplasmare la società per renderla mostruosa, ingiusta e omicida quanto lo è la sua ideologia delirante. Il fascista è il tipo di essere umano più mostruoso che si possa immaginare, superato solo dal nazista, che lo supera in malvagità solo perché la violenza del nazista è ancora più insistente e frequente, anche se solo di poco, di quella fascista. Deve essere ben chiaro che rispecchiarsi in ideali ultra-conservatori che rivendicano cose come uscita dall'eurozona, la messa al bando di ogni diritto della Comunità LGBT, l'espulsione di chiunque non sia italiano per nascita e per dinastia, la chiusura dei confini, il respingimento dei migranti, la reintroduzione del cristianesimo come religione ufficiale di Stato e la conseguente minimizzazione dell'islam, eccetera eccetera, può incontrare lo sdegno dei progressisti, e certamente incontrerebbe il mio più assoluto e fermo disprezzo, ma si tratterebbe di un disprezzo educato, onesto, politico, e privo di qualsivoglia mancanza di rispetto o attacco ad hominem: un fascista NON è un ultra-conservatore. Un fascista è un seguace dei comportamenti di Benito Mussolini il quale si è reso colpevole di orrori paragonabili, benché inferiori, a quelli di veri e propri demoni incarnati come Hitler, Stalin, e Franco. Definirsi seguace di suddetto dittatore genocida è infatti un crimine in Italia, e lo è giustamente. Io NON avallo la violenza gratuita nemmeno contro i fascisti, ma deve essere ben chiaro che qui non si tratta di minacciare avversari politici, cosa sempre vile e immorale, qui si tratta di esprimere un dissenso minaccioso contro persone (ipotetiche, visto che non ci sono nomi) che si sono macchiate della volontaria, fiera e rumorosa adesione ad un credo politico che storicamente parlando ha portato tirannide e sterminio. Inneggiare alla morte di criminali nemici dello Stato e del bene (qualunque cosa il Bene sia, di certo il fascismo ne è nemico), è forse legale, forse illegale, io lo trovo barbarico e sanguinario quindi non lo faccio, ma coloro che si indignano per queste scritte dovrebbero ricordare che i soggetti a cui tali insulti sono rivolti NON sono persone per bene con ideali che semplicemente differiscono da quelli dei propri detrattori, ma persone ufficialmente definite come traditori e nemici dell'Italia, di tutto ciò che l'Italia ha scelto di essere DOPO AVER PROVATO A VEDERE COME SI VIVEVA PER DUE DECENNI SOTTO IL FASCISMO, quindi nemmeno a dirsi che si sia trattato di una scelta fatta per principio, per perbenismo, per sentito dire. Io non sono a favore di appendere nessuno, non mi piace quando i buoni perdono il lume della ragione e si scatenano assetati di sangue, ricordiamoci a cosa si ridusse in breve la Rivoluzione Francese, ossia al Terrore. Ma evitino le persone di indignarsi davanti a quelle scritte: non dite, "fatelo con mafiosi e terroristi". Un fascista è peggio di loro. Se (e io non lo credo, ma rispondo in via del tutto filosofica a costoro), se fosse mai legittimo "appendere" mafiosi e terroristi, lo è doppiamente coi fascisti, i più biechi e mostruosi tra tutti gli umani, superati solo dai nazisti, che di umano ormai avevano solo le sembianze fisiche, perché dentro erano demoni.

anonimo - 01/04/2024 19:40

Questo articolo è roba da denuncia.

Ufo - 01/04/2024 12:57

Chi ha scritto questo articolo si dovrebbe vergognare, non ha nemmeno avuto il coraggio di frimarlo

anonimo - 31/03/2024 22:50

La sinistra che parla di dossieraggi è veramente esilarante.

anonimo - 12/12/2023 13:10

Nella notte la sede di Difendere Lucca in via Pisana è stata imbrattata dalla scritta Fasci appesi e firmata con una stella rossa

Rick - 11/12/2023 21:35

Tutte chiacchere fatte scritte cosa cambia sono stati coraggiosi di eventualmente appenderli davvero?.. Quale è il risultato?

La resistenza bruciata da un pezzo - 11/12/2023 21:31

Toh, appena qualcuno gli fa notare i vergognosi simboli e le scritte presenti allo stadio, questi ritirano fuori una "notizia" vecchia di mesi, e ci ricamano sopra, e mettono nomi e cognomi di persone che NON risulta siano indagate o sospettate di nulla di illegale. Così, tanto per non fare "dossieraggio" e non soffiare sul fuoco eccoli subito a ragionare di illazione in illazione. Simpaticoni!
Dove ho già letto di questa tecnica? Ah già, sui libri di storia!
Volponi e puntuali come il loro sindaco volpone, sempre in ritardo e poi obbligato mettere imbarazzanti toppe su toppe.

Matteo - 11/12/2023 18:43

Sono gli stessi che hanno imbrattato la sede di Difendere Lucca?

P - 11/12/2023 14:53

Le autorità sanno benissimo chi sono quei falliti che continuano a imbrattare muri con quelle schifezze, basterebbe farli smettere.

hrd - 26/10/2023 09:22

Diversi anni fa campeggiavano in centro molte scritte tipo DUX MEA LUX... me le ricordo bene anche se adesso non saprei ricordare dove fossero... poi fatte discretamente sparire senza tante seghe.
Capirai che preoccupazione, per prefettura e questura, queste che addirittura sono firmate con la "terribile" falce e martello.
"soprattutto in vista dei comics"... ma vi accorgete di quanto siete ridicoli?

JD - 25/10/2023 13:11

Appendere invece è legale? Fatelo coi mafiosi terroristi etcetc

Rx - 25/10/2023 12:05

Essere fascisti non è un credo politico, essere fascisti è un crimine. È legale inneggiare alla morte di criminali? Onestamente non lo so. Se la veda chi di competenza.

anonimo - 25/10/2023 08:30

il trabocchettino della pertinata ha visto una maggioranza in Consiglio Comunale che ci è caduta dentro come un gran pollo! Ma il re di quaglie, o meglio il re dei polli è il Sindaco! Un sindaco sveglio avrebbe fatto interrompere la seduta, riunito la maggioranza e ordinato di votare all'unanimità a favore dell'intitolazione di una strada a Pertini. Se i fasci di Casapound avessero detto di non voler votare, avrei detto loro di uscire dall'aula al momento del voto. Fine. Oggi del caso non si parlerebbe più. Ma il pollo sultano c'è caduto e ora en cassi sui!!! Quanto alle scritte dei comunisti del terzo millennio, esse sono meno gravi dell'imperizia di Pardini e soci.

Anonimo - 25/10/2023 04:00

A Lucca tanti discorsi ma i cosiddetti antifascisti le hanno sempre raccattate, parlare è un conto, ma non siamo a Pisa o Livorno.

Zigo - 24/10/2023 23:29

sopra la scritta c'è la telecamera di conrollo del comune messe da Raspini.
strano che non abbia visto nulla

io - 24/10/2023 16:07

"Chi naviga sul web e frequenta i social network si sarà imbattuto più di una volta nei cosiddetti “haters”. Nascosti sotto i nickname più improbabili, questi utenti avvelenano le discussioni con i loro commenti improntati a un odio violento e immotivato. Non si tratta di qualche post particolarmente aggressivo, ma di un atteggiamento costante di disprezzo e provocazione, che inquina le discussioni on line". (accademiadellacrusca.it).
Poi ci sono quelli politici, come a Lucca i piddioti, che nascondendosi dietro la parolina per loro magica "fascismo" vorrebbere tornare agli anni di piombo non avendo digerito la sconfitta elettorale. E poi si fanno chiamare democratici......

Anonimo - 24/10/2023 16:07

Gli altri post della sezione

Lo sport a Lucca

lucca ha un bacino di uten ...

La guerra dell'acqua

Tutti insieme a un tavolo? ...

CaSSaPound Lucca

CaSSaPound Lucca La Giu ...

Coincidenze?

https://www.luccaindiretta ...

La sanità a Lucca

....E' certo che la sanit ...