• 1 commenti
  • 06/12/2022 16:33

Perché un consiglio straordinario su Assi Viari, mobilità e eliminazione tir dalla circonvallazione?

Perché un consiglio straordinario su Assi Viari, mobilità e eliminazione tir dalla circonvallazione? L’intervento del capogruppo del Partito Democratico, Francesco Raspini


Perché un consiglio straordinario su Assi Viari, mobilità e eliminazione tir dalla circonvallazione? Lo spiega il capogruppo del Partito Democratico, Francesco Raspini.

“Il tema delle infrastrutture e della mobilità della Piana di Lucca è una delle questioni strategiche da cui dipende la competitività del nostro sistema produttivo e la sostenibilità ambientale del nostro territorio nel lungo periodo. Allo stesso tempo l’eccesso di traffico, soprattutto pesante, è percepito dai cittadini lucchesi e dalle imprese come uno dei principali ostacoli alla vivibilità nei quartieri dell’immediata periferia, nonché un fattore determinante dei problemi di inquinamento da polveri sottili che affliggono il nostro territorio e un freno allo sviluppo complessivo.

Nonostante nel corso della recente campagna elettorale tutte queste problematiche siano state variamente affrontate con molte proposte da parte dei vari candidati sindaco, su questo tema tutto tace, salvo qualche fugace accenno qua e là nel corso di qualche conferenza stampa.

Avete provato in tutti i modi a sostenere che questo Consiglio Comunale è inutile e non andava fatto. E perché mai?

Sono passati 6 mesi dall’inizio del mandato e noi riteniamo che questo sia un tema che merita un confronto ampio in Consiglio Comunale e non “un lasciateci lavorare” o un “vi facciamo sapere fra qualche tempo”. Soprattutto viste le posizioni che, nel tempo, sono state assunte dai molti esponenti che oggi hanno la responsabilità di guidare la città e che, quanto meno, hanno disseminato il cammino di dubbi che crediamo sia lecito chiarire.

In campagna elettorale ci sono stati vari dibattiti e vari confronti pubblici che si sono susseguiti ed anche specifiche assemblee nella frazione di San Cassiano a Vico di fronte al “Comitato Altrestrade”.
Nel corso di tali appuntamenti si sono riscontrate significative differenze di approccio in riferimento alla postura da tenere nei confronti di ANAS e del Commissario Straordinario nominato dal governo che dovrà sovrintendere alla realizzazione dell’Asse Nord-Sud.
Le posizioni espresse in tali contesti, anche da parte di forze politiche e candidati sindaco poi confluiti nell’attuale maggioranza di governo, oscillavano dal sostegno incondizionato, alla richiesta di modifiche al tracciato, fino alla assoluta contrarietà alla realizzazione stessa dell’opera.
Al termine di queste assemblee - l’ultima delle quali 3 giorni prima del ballottaggio alla presenza di tutti gli ex candidati sindaco della destra - molte persone sono uscite convinte che se avesse vinto il csx gli assi vari si sarebbero fatti se avesse vinto il cdx no (e questo nonostante le posizioni iper favorevoli di alcuni partiti come FDI).

Come mai? Beh non è difficile capirlo.
Io mi sono presentato con sincerità ai cittadini a dire che se fossi stato eletto gli assi si sarebbero fatti seppure lottando per ottenere le modifiche chieste dai Comuni di Lucca e di Capannori.
Vi leggero qualche dichiarazione che, nel corso del tempo, è stata rilasciata da qualcuno di quelli che siedono nella parte destra dell’emiciclo o tra i banchi della Giunta.

“Sono contrario al progetto imposto da Anas sugli assi viari perché vecchio, non risolve i problemi e violenta una zona di Lucca senza portare alcun beneficio, nemmeno alle aziende. Per l’asse est-ovest sono favorevole alla gratuità autostradale fra Lucca e Altopascio. Il nostro sarà un approccio graduale, che valuterà gli eventuali benefici del futuro asse suburbano Arancio-Brennero”. Fabio Barsanti, 9 giugno 2022.
Mi chiedo cosa sarà di questo approccio graduale di fronte alla Regione che oggi chiede di firmare un accordo di programma per andare avanti?

“Questa nuova opera, che dovremo lasciare alle generazioni future, non ci trova d’accordo poiché produrrà danni irreversibili al contesto che andrà ad attraversare. E’ per questo motivo, che intendo formulare una nuova proposta, che salvaguardi il territorio, la gente che vi risiede e al contempo elimini definitivamente il così detto traffico pesante” Lega Nord 8 maggio 2022
Danni irreversibili? Quindi la Lega si batterà per fermare l’opera?

“L’asse viario nord sud? “Inefficace” se non sarà finanziato anche l’asse est ovest. Se saremo eletti avvieremo, da subito, il forum territoriale deliberativo per definire un sistema infrastrutturale sostenibile sinergico con l’area vasta” (Elvio Cecchini, 6 giugno 2022).
Consigliere Cecchini, lei che è anche delegato all’attuazione del Piano Operativo in questi 6 mesi in cui si è segnalato principalmente per un clamoroso conflitto di interessi, ha per caso indetto questo forum deliberativo senza che nessuno ne abbia saputo nulla? E se l’asse est-ovest per ora, come sembra non verrà finanziato che indicazione darà nella sua posizione all’amministrazione?

“Tempo addietro - dice - quando partecipai in fila come tanti alla manifestazione contro gli assi viari partita da Lucca in direzione Capannori, non ebbi dubbi sul reale disastro che questo ennesimo ecomostro sarebbe andato ad impattare su un territorio a forte propensione agricola. C'ero con gli agricoltori, in mezzo ai trattori con la mia auto a strombazzare assieme a loro. C’erano proprietari di case e terreni, c’erano giovani ed anziani e non partecipare sarebbe stato dicotomico al mio modo di pensare in quanto mai un passo indietro nei confronti di nessuna manifestazione giusta e a favore del territorio” (Marco Santi Guerrieri, 16 maggio 2019 oggi presidente della commissione LLPP e ambiente)

Infine: “Con il nostro insediamento, emaneremo un’ordinanza di divieto di transito ai mezzi pesanti superiori alle 7,5 tonnellate sulla prima Circonvallazione, finché non sarà attivata una rimodulazione dell’intera mobilità merci, aprendo un tavolo con i comuni limitrofi. Riteniamo altresì opportuno aprire una trattativa con la società Autostrade per rendere gratuita la tratta autostradale fra Lucca e Capannori, come già indicato dal Consiglio comunale di Lucca”. Questa è facile, Mario Pardini, sindaco di Lucca, 18 giugno 2022.

Peccato che qualche tempo fa lo stesso Sindaco ha informato che il provvedimento per eliminare, o quanto meno ridurre, il numero di Tir dalla circonvallazione, annunciato in campagna elettorale, come i uno dei primi del mandato, viene rimandato a data da destinarsi senza spiegare chiaramente le ragioni di un cambio di rotta così repentino.
Che cosa è successo? In pochi mesi cosa è cambiato sindaco per spingerla a cambiare idea? Non ci faccia credere che quel comunicato è stato redatto solo per sperare che qualcuno ci cascasse.

Insomma, ecco perché abbiamo chiesto questo Consiglio Comunale, ecco perché abbiamo chiesto la presenza di tutta la società civile organizzata della città.
Perchè questa ambiguità, che certamente vi è servita per vincere le elezioni, adesso deve cessare e chi ha la responsabilità di governare deve assumersi la responsabilità delle proprie parole, soprattutto se una parte di questa sono state spese a vuoto.

E non veniteci a dire che questo Consiglio è prematuro. Perchè in campagna elettorale quando i vari portatori di interessi vi hanno posto la domanda “cosa intendete fare, sul traffico, sulla mobilità, sugli Assi Viari” nessuno di voi ha risposto “scusate non rispondo perché è prematuro, se per caso governeremo dateci giusto un paio di annetti di tempo per capire e vi facciamo sapere”

E siccome in campagna elettorale eravate tutti alfieri della partecipazione, delle scelte non calate dall’alto e dei progetti discussi insieme ai cittadini, adesso di fronte ad una scelta che, comunque vada dividerà la città, siamo tutti ansiosi di conoscere il punto di vista della nuova amministrazione, oltre a quello dei graditi ospiti che ci fanno la cortesia di essere qui oggi”.

I commenti

Signor Raspini ho la fortuna di non conoscerla lei pretende che in sei mesi fossero fatti gli assi viari quando lei con tutti gli uomini e donne del Tambellini non siete stati di farli un dieci anni. Ma si ricorda dei disastri che avete fatto a Lucca io mi vergognerei non solo a sedere sugli scranni del Comune ma anche di girare per Lucca.

anonimo - 06/12/2022 21:41

Gli altri post della sezione

Traffico in via di Tiglio

Leggo su un quotidiano onl ...

Ballano dieci milioni

in sintesi i fatti - nel ...

Le città turistiche

Ha presente Venezia? Ci so ...

Quale turismo per Lucca ?

Si parla spesso di Lucca s ...

Eppure

Eppure con le famose lucin ...