• 0 commenti
  • 30/09/2022 18:06

UN’ESTATE DA SOGNO A COREGLIA ANTELMINELLI: LA CULTURA NON SI FERMA MAI


Oltre 50 eventi, molti dei quali sold out, per tutte le frazioni del territorio. Tanti altri gli appuntamenti già in programma per i prossimi mesi.


Un’estate di eventi, per la quasi totalità a ingresso gratuito, che in molti, moltissimi casi, hanno registrato il tutto esaurito. Questo il bilancio, più che positivo, dell’estate di Coreglia, che da giugno fino a fine settembre ha attraversato e animato tutte le frazioni del territorio. Un impegno, quello per la cultura, destinato a continuare con gli altri appuntamenti già in programma per i prossimi mesi, a partire dalla mostra dedicata ai 100 anni di Guglielmo Lera (inaugurazione domani, sabato 1, ore 10.30 al Palazzo Il Forte di Coreglia capoluogo).
Con oltre 50 eventi, partiti lo scorso giugno, l’estate di Coreglia ha chiamato a raccolta oltre 25 realtà attive sul territorio per un programma capace di intercettare tutti i gusti: dalle mostre fotografiche al cineforum, dagli spettacoli teatrali e comici, in collaborazione con la Fondazione Toscana Spettacolo Onlus alle serate all’aperto tra degustazioni, prodotti tipici locali e divertimento. E ancora, la musica con il Barga Jazz Festival e il Serchio delle Muse, la letteratura con il festival Little Lucy organizzato al Cottage letterario Sopra la Penna a Lucignana, l’impegno per le politiche di genere con la mostra “Donnarte”, promossa dalla Commissione pari opportunità comunale, l’attenzione all’arte, con il percorso espositivo “Profughi in clonazione” e i quadri del pittore Angelo Roberto Fiori e le conferenze del professor Dario Giorgetti. Le feste medievali, i concerti, le rievocazioni e gli appuntamenti dedicati alla scoperta del territorio e alla tradizione.
«Siamo davvero molto soddisfatti - commenta l’assessora alla cultura del Comune di Coreglia Antelminelli, Lara Baldacci -: è stata un’estate strepitosa, attraversata da una lunga onda di arte, cultura, voglia di vivere il territorio. Grazie all’instancabile lavoro delle associazioni, degli enti, degli uffici comunali, abbiamo creato un calendario ricchissimo di eventi e iniziative per tutte le età: quasi ogni giorno, infatti, c’era qualcosa di interessante da fare, vedere, scoprire. Tutto il territorio di Coreglia è stato valorizzato: dalle frazioni della fondovalle fino a quelle della montagna, con un programma di indiscutibile qualità e una partecipazione davvero sentita. Di particolare pregio, infatti, il cartellone estivo proposto dalla Fondazione Toscana Spettacolo Onlus, che ringrazio per aver collaborato con noi ancora una volta. Abbiamo avuto il piacere di ospitare Enzo Iacchetti, Paolo Ruffini, Elisabetta Salvatori e Stefano Santomauro: occasioni che non capitano tutti i giorni e che i nostri concittadini hanno particolarmente apprezzato. Non è un a caso, infatti, che il rapporto con la Fondazione prosegua anche nei prossimi mesi: siamo già al lavoro per presentare una stagione teatrale che tra l’inverno e la primavera porterà a Coreglia spettacoli e incontri appassionanti. Un impegno che va avanti: possiamo infatti dire che a Coreglia la cultura non si ferma mai. Continueremo per tutto il mese di ottobre con questo tipo di iniziative e a seguire ci butteremo inoltre nell’organizzazione delle festività natalizie».

Gli altri post della sezione

I Presepi di Pescaglia

A Pescaglia ritorna la Via ...