• 1 commenti
  • 30/09/2022 17:53

Il diacono Raffello Petri relativo al Consultorio Diocesano "Amoris Laetizia"

Non volevo rispondere a comunicati stampa riguardo all’articolo pubblicato dal quotidiano La Nazione a seguito di una intervista a me fatta riguardo all’apertura del Consultorio Diocesano “Amoris Laetizia” del 28 settembre scorso.

Attacchi non solo alla Diocesi e quindi alla Chiesa di Lucca di cui faccio parte ma anche con messaggi sms alla mia persona da gruppi o partiti politici forse insoddisfatti del risultato elettorale, mi portano a livello personale ad alcune precisazioni.

Prima di tutto il rispetto delle persone che con impegno dedicano tempo gratuitamente agli altri per “ascoltare” le difficolta della vita che la pandemia ha acuito. Certamente nel rispetto delle libere scelte e di etica professionale.

Secondo punto preciso che l’articolo presenta l’attività del consultorio con le sue concretizzazioni in particolare “l’aiuto alle persone, coppie, e famiglie in circostanze di difficoltà e crisi di relazione, e aperto a tutti e tutte le confessioni”. Come si argomenta dettagliatamente nell’articolo.

Terzo si precisa che nel consultorio esiste un settore aiuto alla vita che ha lo scopo di “aiutare le donne o le coppie che si trovano in difficoltà a gestire una gravidanza ma non vorrebbero abortire, come coloro che a seguito di un aborto, volontario o meno, sentono il bisogno di un aiuto” anche questo dettagliatamente specificato nell’articolo pubblicato. Cosa che qualsiasi servizio sociale è tenuto a fare.

Pertanto ribadisco che nessuno ha detto ho scritto che l’Arcidiocesi ed il sottoscritto sono contro la legge 194 e mi sento colpito da attacchi pretestuosi rivolti solo a creare polemiche inconsistenti falsando la verità.

Prima di giudicare informiamoci e leggiamo correttamente avendo uno sguardo rivolto a chi è in difficoltà.

Raffaello Petri diacono permanente

I commenti

Come già scritto in calce al comunicato dei comunisti, ci mancherebbe altro che la chiesa non potesse liberamente portare avanti il suo punto di vista.

Anonimo - 01/10/2022 01:18

Gli altri post della sezione

Tre a zero

di Massimo Gramellini - co ...

E sento l'Onda

Un saluto poetico, oggi co ...

Tingerli no?

Iolai potevate anco tinger ...

I tricicli di Bove

Non servono a nulla. Vende ...