• 9 commenti
  • 11/09/2022 20:00

I Fortunati dei Comics

A meno di due mesi dall’inizio dei Comics, dalle notizie apparse sulla stampa, è iniziata la ricerca del personale da parte della società incaricata da LuccaCrea, da utilizzare per i servizi di controllo degli accessi: tecnici e facchini, hostess, steward, addetti alla biglietteria; si parla di grossi numeri, saranno selezionati 600 addetti. I “fortunati” che saranno poi assunti per lavorare all’evento che si svolgerà da giovedì 28 ottobre a martedì primo novembre avranno un compenso di 6 euro l’ora per un orario di circa 12 ore al giorno (7,00-19,00 oppure 19,00-7,00) oltre ad un buono pasto, normalmente 5,00 euro. Sono ricercati soggetti che preferibilmente abbiano già una esperienza pregressa, conoscano lingue straniere e abbiano ottime capacità relazionali, non persone qualsiasi e poi dopo un primo step di selezione, per essere assunti, dovranno frequentare obbligatoriamente un corso di formazione on line di 20 ore, non retribuito ma gratuito. Cioè, a quanto sembra, il “diritto” del lavoratore ad essere formato e informato durante l’orario di lavoro e quindi retribuito si è trasformato in un “dovere” e quindi i selezionati al primo step dovranno dedicare venti ore del loro tempo, per un controvalore, al prezzo orario di un manovale della regione Toscana, di circa 607,00 euro, circa il doppio di quanto riceveranno per l’intero lavoro ai Comics, sempre se saranno assunti. Facendo due conti, per i “fortunati” si dovranno certo considerare i costi del parcheggio per ogni giorno lavorativo, ricerca non facile in quei giorni di affollamento, il cui costo si aggira intorno ai 15 euro, evitando certamente rischi di sosta in zona vietata visto che la multa è pari a circa l’intero compenso giornaliero. Il pasto con 5,00 euro esclude qualsiasi soluzione in mense o ristoranti, quindi pranzo al sacco. A questo, vanno aggiunte le spese di trasferimento che tra benzina e altro non è difficile arrivare a dieci euro. In definitiva questi “fortunati”, con ottime capacità relazionali e conoscenza di lingue straniere potranno svolgere il loro lavoro di circa dodici ore giornaliere in giorni festivi e prefestivi con pranzo al sacco e per l’importo, al netto delle spese di circa 45 euro al giorno per totale di 225 euro dopo aver regalato all’azienda un controvalore di circa 600 euro. E’ questo il limite a cui siamo arrivati? Dal sito di LuccaCrea si ritrova che tutti questi servizi sono stati affidati con una selezione tenendo presente criteri economici e di qualità. Il “benessere organizzativo” del Disciplinare di gara prevede infatti “programmi di formazione e addestramento durante la vigenza contrattuale” escludendo quindi strani doveri dei lavoratori prima di essere assunti; misure particolari per il “lavoro in solitario e stress per rischi psicosociali da aggressione”; inoltre tra i criteri anche “un miglior trattamento economico oltre a quelli previsti dalla normativa vigente” . Nel sito di LuccaCrea purtroppo non è pubblicata la qualità del servizio offerto ma solo l’importo economico finale e pari a circa 700.000 euro e un dettaglio delle varie poste economiche su cui si è basata l’offerta. Guardando ad esempio il servizio di prima accoglienza e segnatamente gli uscieri dei padiglioni, si ritrovano tutti i compensi per le varie postazioni. I padiglioni piccoli, pensabilmente con due uscieri, riceveranno un compenso da LuccaCrea di 3.000,00 euro circa per un controvalore orario del personale di circa 25,00 euro per ora. Cifre ben diverse da quelle che vengono riconosciute ai “fortunati”.

C’è da chiedersi se veramente esisteranno tanti “fortunati” che vorranno accettare queste condizioni di lavoro che si leggono sui giornali. E se in uno scatto di orgoglio o consapevolezza dei tanti giovani ciò non avvenisse? E se i “fortunati” decidessero di fare sciopero dopo aver capito bene il lavoro e il compenso da fame offerto? Semplice; i Comics non si faranno perché Tex Willer e Batman sono certamente importanti ma il rispetto delle persone e del lavoro lo è di più.

Massimo Viviani, Gruppo Lista Civile.



Per maggior chiarezza riportiamo i documenti ufficiali


Portierato elencoprezzi

https://drive.google.com/file/d/19b3zNkcn7mp6nQTnfqWLQVl8Ve1CGe2X/view?usp=sharing



Verbale Portierato

https://drive.google.com/file/d/1LdowURv4c-_vR5WW52OIGYfCEdLyhbVS/view?usp=sharing



Determina aggiudiazone porterato

https://drive.google.com/file/d/1rwtfKF-cnkU0dCfU-IaBT1oDnrziEKuu/view?usp=sharing





I commenti

Sfonda una porta aperta.
Sono anche per la democrazia diretta svizzera.
L'altra cosa che invidio alla Svizzera, la separazione netta tra banche d'affari e banche di credito o 'commerciali'.
Almeno là chi entra in una banca d'affari od in una 'commerciale', quando vede la porta, sa dove entra.
Poi, naturalmente, in Svizzera non son tutte rose e fiori.

... - 13/09/2022 12:25

Basterebbe adottare le leggi che ci sono in Svizzera. Non solo quelle che fanno comodo. Tutte le leggi che ci sono in Svizzera. Per esempio abolire le nostre regioni sprecone e sostituirle con cantoni di tipo svizzero. Basterebbe fare come la Svizzera, che non è mai stata una realtà socialista. Non so se mi spiego.

Anonimo - 13/09/2022 02:50

Caro Anomino, hai sbagliato i conti: le 12 ore sono 11 retribuite più una di stacco per il pasto e quindi anche a casa tua, quelli che sanno contare, fanno 11x6 + 5 = 71 euro al giorno e per 22 giorni fanno 1562 euro al mese per lavorare dalle sette del mattino alle sette della sera per tutti i giorni della settimana dal lunedì al venerdì. Se questo ti sembra normale, significa che sei un coglione oppure che non hai proprio idea di cosa significhi essere impegnato per lavoro 60 ore alla settimana.

Anonimo - 12/09/2022 22:43

La Nazione 12 settembre 2022 - Firenze - Ubriachi e drogati alla guida, numeri choc a Firenze: un solo posto di blocco ne scova 31 - Il maxi controllo nella notte tra venerdì e sabato sul lungarno Aldo Moro. Via le patenti e decurtati in una serata oltre 300 punti (...)

E di giorno, no?
Oh! Ogni tanto qualcuno si SVEGLIA...dopo le 20.00!
Almeno si svegliano in un campo di margheritine tra i tanti campi 'dopati'!
Chissà che non inizino a beccarli anche nel campo di girasoli, tra gli 'spacciatori' e 'dopati' di lavoro...
A me non parrebbe vero, iolai!

... - 12/09/2022 21:38

Basterebbe una leggina sul salario minimo, ma chi ha il potere, ed è noto chi lo detiene, non vuole. Sorprendente che non lo voglia neppure il fantomatico ormai ex 'partito dei lavoratori'.
Una mia vicina ha fatto anche quel lavoro per un paio di comix.
E' evidente sotto il sole lo spudorato sfruttamento dei ragazzi e giovani, in genere pagati con 'promesse' da marinaio, a zero euro. Vi potrei anche dire incasso della ditta che mi ha cercato e le sue 'spese', compreso il mio', relative ad uno degli ultimi lavori al quale ho collaborato. Fanno veramente schifo, e si vede. Facce di bronzo come ne esistono poche.
Per la cronaca la mia vicina, poiché giovane e poiché volenterosa di crearsi un futuro, formare una famiglia, è emigrata in Svizzera, dove sicuramente la vita è più cara, ma dove il suo futuro è certo come la sua famiglia che si è potuta creare (ha già una bambina nata in Svizzera) con salario d'ingresso a circa tremila euro (NETTI) al mese.
Spero che certe ideologie da schiavisti vengano severamente punite, ma vedo che anche indirettamente ci si arriva, e ne sono veramente cinicamente felice.
Adesso piuttosto di stare al gioco degli sfruttatori, me ne sto a casa a fare un sacco di lavori casalinghi, alla maniera dei nonni bonanima.
Certo e certificato che si guadagna di più.
In merito esiste anche uno studio sul valore del lavoro delle casalinghe, valutato parificandolo ad un operaio dipendente a seimila euro/mese.
Ossequi.
Ciao Massimo, tu mi conosci!

... - 12/09/2022 10:25

Sei Euro netti per 12 ore fanno 72 Euro al giorno. Cui si aggiungono 5 Euro per il pasto. Quindi il totale fanno 77 Euro netti al giorno. Or bene, se uno guadagna 77 Euro al giorno e fa 5 giorni alla settimana, farà circa 22 giornate di lavoro al mese. A casa mia 77 per 22 fanno circa 1700 Euro netti al mese. Per la media italiana si tratta di uno stipendio neanche tanto basso. Per cui di che si parla?????? Quanto dovrebbero pagarli secondo Lei, caro Signor Viviani? 100 Euro netti al giorno? Ne conosce di lavoratori dipendenti non specializzati, non diplomati o non laureati che beccano 100 Euro netti al giorno?? Io non ne conosco. La formazione pagata??? Ma che film ha visto? Non sono mica dei lavoratori dipendenti con contratto a tempo indeterminato!! Lo sa che anche i liberi professionisti la formazione se la pagano? Quando si dice "liberi professionisti" non si pensi solo ai medici, avvocati, ecc., ma anche a gente come i periti agrari e i periti chimici, i quali non guadagnano molto di più rispetto a quelli dei Comics. Ringrazino dunque Idddio se gli regalano gratis anche la formazione.

Anonimo - 12/09/2022 01:00

Ma Lista Civile non è il trombatissimo partito dell'architetto? Se è quello, beh, nonostante la sonora trombatura elettorale, in qualche modo, siete in maggioranza no?? Allora governate giusto? Allora penso abbiate modo di poter intervenire su chi organizza i Comics. Se non altro perché il Comune è proprietario di tutti gli spazi (quasi tutti) utilizzati per ospitare tende, tukul e strutture varie. Che fate? Siete di lotta e di governo come la Rifondazione Comunista che fu?

Anonimo - 12/09/2022 00:46

è parente della Vietina vice sindaca con Tambellini? perché non si è dimesso???

Anonimo - 11/09/2022 21:22

E questo lo chiamano lavoro? Eppure si dice che i Comics portato una enorme ricchezza al Comune. E ci credo che porta ricchezza! Se pagano queste miserie ....
Però anche alla vergogna c'è un limite

Anonimo - 11/09/2022 20:20

Gli altri post della sezione

Quale turismo per Lucca?

Di alternative ne ravvedo ...

Pennello e vernice

Sindaco ma una bella pittu ...

Lucca

Non solo Chiasso Barletti, ...

Sentenza sulla movida

Spero che questo serva a r ...