• 3 commenti
  • 29/08/2022 19:24

L'Ordinanza Antibivacco?

Il problema del bivacco cominciò a porsi quando alcune zone del Centro Storico come Piazza San Michele, Portone dei Borghi e Corso Garibaldi cominciarono a diventare invivibili a causa dell’ affollamento di giovani che, fino a tarda notte, “socializzavano” con il bicchiere in mano, seduti sugli scalini degli edifici, impedendo di dormire a chi abitava in quei palazzi. Lo facemmo presente all’ Assessore Raspini citando l’ Art 58 comma a) del vecchio Regolamento di Polizia Urbana che recitava: “E’ vietato sedersi, sdraiarsi, dormire sui marciapiedi, sulle strade e piazze, sulle soglie dei pubblici e privati edifici e presso i monumenti” mentre al comma c) recitava: “E’ vietato trattenersi a mangiare, bere e giuocare negli ingressi dei pubblici e privati edifici e nelle scale dei medesimi, come pure compiervi atti contrari alla decenza od alla pubblica quiete” L’ Assessore ci ascoltò con molta attenzione. Nel 2018 con il nuovo regolamento si prevedeva una formula “innovativa” del bivacco: era proibito solo se si stendeva un telo per terra, altrimenti si poteva impunemente gozzovigliare fino all’ alba sedendosi dovunque: no telo no bivacco !!! (sigh) Questo ha determinato una totale e volgare liberalizzazione del bivacco che ha provocato poi la degenerazione in cui il Centro Storico è piombato negli ultimi anni. Un regolamento quello di Raspini che non avrebbe alcun valore in qualsiasi città civile perché vieta di bere un Campari sul fiume, ma autorizza a scolarsi un fiasco di vino in San Michele ed inoltre ha addirittura tolto il divieto di giocare a pallone sulle piazze monumentale, cosicchè adesso si può fare liberamente una partita di calcetto in San Martino. Per quanto riguarda il sedersi sulle soglie dei monumenti è la stessa misura adottata a Pisa Firenze e Siena e se i turisti che vengono a Lucca lo fanno per mangiarsi un panino portato da casa seduti sul sagrato di San Michele che stiano pure a casa loro, Lucca vivrà lo stesso. Bene ha fatto il Sindaco Pardini ad emanare l’ ordinanza urgente che resterà in vigore fino a Novembre e ci auguriamo che venga veramente fatta rispettare dai Vigili Urbani soprattutto la notte. Cosa non facile perché con la precedente amministrazione l’organico di Polizia Municipale si è ridotto a circa 85 agenti che è un organico inadeguato ai bisogni della città Il regolamento và rifatto e ci auguriamo che questo si verifichi al più presto. Nel frattempo chi ha provocato questi disastri sarebbe bene si astenesse dal perorare spericolate dissertazioni filosofiche visto la situazione di degrado, le risse e i casi di ubriachezza a cui la cronaca ci ha purtroppo abituati. 

I commenti

Se è per questo, nella fotografia non si vede neanche a Raspini che beve uno sprizz…

Anonimo - 30/08/2022 16:11

Il trota di Tambellini ha perso le elezioni anche per questo

Anonimo - 30/08/2022 11:10

....... non vedo gente sdraiata, addormentata sui marciapiedi, sulle strade e piazze, sulle soglie dei pubblici e privati edifici e presso i monumenti. Infatti sono tutti in piedi. Non vedo neanche gente che mangia, beve o giuoca negli ingressi dei pubblici e privati edifici e nelle scale dei medesimi. Non vedo neanche chi compie atti contrari alla decenza. Non vi resta che attaccarvi agli atti contrari alla pubblica quiete!!

Anonimo - 29/08/2022 23:53

Gli altri post della sezione

Palazzo ducale

Complimenti per come viene ...

Qualcosa non torna!

Ieri ho qui letto l'artico ...