• 0 commenti
  • 25/05/2022 13:34

MATTIA PAOLETTI, ARGENTO AI CAMPIONATI ITALIANIKARATE FIJLKAM

Si conclusa con un grande risultato per i colori lucchesidell’Asd Dojo Karate Lucca la tre giorni dei campionati italiani Juniores di karateFIJLKAM in scena al PalaPellicone di Ostia, con oltre 700 i ragazzi U20,provenienti da tutta Italia,  che si sonosfidati per salire sul podio tricolore.


Per Lucca arriva un argento conquistato da Mattia Paoletti,atleta di punta dell’ASD Dojo Karate Lucca del maestro Umberto Petri, chesvolge la propria attività presso la palestra Genesi di via di Mugnano.


Sul tatami in gara Paoletti è stato guidato in manieraimpeccabile dal coach Riccardo Montini coadiuvato in diretta streaming dalla maestraStella Bux. La grande tattica ha permesso al giovane una serie di combattimentispettacolari in una categoria difficilissima, quella dei -68 kg Kumite con 68atleti in gara.


Sei incontri, con vittoria in semifinale contro il fortenapoletano Gennaro Ingenito  perconcludere la pool con un 8-0 contro il mantovano Matteo Spiazzi, tutti atletidi ottimo livello. Mattia Paoletti non è riuscito a vincere la finale per l’orocontro Federico Colonnese dell’SSD Supreme di Roma.


In questi anni difficili per associazioni nonprofessionistiche, la costanza di allenamenti per lunghi mesi anche solo online,la riduzione drastica dei confronti di gara hanno minato lo sport giovanile ingenerale e anche l’attività del karate anche a Lucca .


Questo prestigioso risultato è stato possibile grazie alla caparbietà di ragazzi come il giovane Mattia eanche all’ unione delle forze tra realtà sul territorio, in particolare l’AsdDojo Karate Lucca del maestro Petri e l’Asd. Bodymind di Riccardo Montini, che hapermesso la crescita di questi atleti di livello almeno nazionale .


Per Mattia arriva con la medaglia la cintura di I DAN permeriti agonistici insieme alla convocazione al seminario nazionale dei giovani azzurri.Ha ben figurato anche Jari Paolini  dellaDojo Lucca, cat. 76 kg, vincendo il primo incontro e non riuscendo a superare ilsecondo, dimostrando però una base idonea per poter lavorare in futuro e raccoglierele meritate soddisfazioni.

Gli altri post della sezione