• 9 commenti
  • 20/02/2024 17:53

Sarebbe bello

Sarebbe bello poter leggere proposte concrete, alternative reali a quella che è, ad oggi, l'unica soluzione proposta e praticabile che rappresentano gli assi viari. Premetto che in linea di principio nessuno può essere d'accordo con la possibilità di maggiore consumo di suolo, la possibile distruzione di luoghi di interesse ambientale, ma c'è da risolvere un problema enorme e non possiamo nasconderci dietro un dito (il medio) e mandare un messaggio (con lo stesso dito) a chi in un modo o nell'altro sta provando a trovare una soluzione. Di soluzioni alternative non se ne leggono se non fantomatiche idee di sviluppo del ferro tra Garfagnana e piana per poi andare verso Livorno. Parlo di fantomatiche proposte perché in più di 20 anni di incontrastato domino politico del csx e quindi delle persone a cui questi signori che firmano il documento si riferiscono, nulla è stato fatto in questo senso. Al momento la linea che collega la Garfagnana da Lucca non è ancora elettrificata, oltre ad essere ad un solo binario: quindi inadeguata a sopperire alle necessità di mobilità di cui la nostra provincia ha un enorme bisogno. Il problema va risolto adesso nel giro di pochi anni, e siamo già in estremo ritardo. Non possiamo continuare a dire di no o, come hanno fatto menesini & c. fino ad ora, forse. Bisogna lavorare ad una soluzione praticabile non c'è tempo per le stesse premesse su cui si basa questo documento: inquinamento e consumo di suolo. Chi scrive di problemi ambientali dimentica, non so quanto distrattamente, che ci sono, adesso, intere frazioni, migliaia di persone, che stanno letteralmente soffocando per il traffico che in modo alternativo potrebbe scorrere in modo più diretto verso l'autostrada diminuendo di fatto il problema dell'inquinamento per tutta la piana. Invito i signori che propongono di non realizzare nessuna infrastruttura stradale a pensare davvero ai problemi della provincia mediando tra le esigenze ambientali e quelle economiche che si traducono nella necessità di mettere insieme il pranzo con la cena per le persone delle nostre zone. Evidentemente chi scrive non ha di questi problemi ma si basa solo sull'analisi dei massimi sistemi sulle cui conclusioni non possiamo non essere d'accordo, fino a quando non si scende a comprendere le esigenze pratiche di ciascuno e di tutti.

I commenti

I vichinghi praticavano l'allevamento, mentre gli inuit praticavano la caccia. Ma fino a quando il clima rese possibile l'allevamento sulla costa meridionale della Groenlandia i vichinghi si adattarono perfettamente.

Anonimo - 23/02/2024 03:24

"quello che era stato invece possibilissimo nei 600 anni precedenti", ovvero vivere come nella terra d'origine, ma con mucche alte un metro e venti!
Mentre gli inuit non si sono ancora estinti...

.... - 22/02/2024 12:16

La viabilità distruggerà il Pian di Lucca - Falso. La viabilità occuperebbe una decina di ettari di terreno; praticamente un'inezia rispetto alle centinaia di ettari occupati negli anni, nel disinteresse di tutti, da migliaia di capannoni, annessi, case, casette, piazzali ecc. Sarebbe una bella cosa se gli enti pubblici si impegnassero, in contemporanea alla realizzazione della viabilità a rinaturalizzare altrettanti metri quadrati di terreno si quanti ne verranno occupati dalle nuove strade. Penso, per il Comune di Lucca, ai piazzali sterrati della zona del Palasport - Tagliate o al vecchio Scalo Merci
La viabilità inquinerà le falde acquifere - Falso. Invece di dire cose a biscaro sciolto dimostrate come farebbe ad inquinare le falde
La viabilità aumenterà traffico ed inquinamento - Falso. Il traffico resterebbe lo stesso. Per altro, con questa affermazione i comitatisti contraddicono se stessi. Infatti, solo se la viabilità migliorasse in modo nettissimo i tempi di percorrenza, forse qualcuno che oggi ha l'abitudine a prendere la bicicletta o il treno si metterebbe a scorrazzare in automobile. In verità la viabilità sposta il traffico e lo rende più scorrevole, ma non è in grado di generarlo
La viabilità distrugge il paesaggio - più che falsa, questa affermazione è ridicola. La pianura lucchese è ormai una galassia urbana che non ha più un paesaggio agrario. la viabilità non può distruggere quello che i lucchesi hanno già distrutto tra il 1960 e il 1980.
La viabilità farà diminuire al massimo del 15% il traffico sulla circonvallazione di Lucca - Vero. Intanto è vero perché la circonvallazione è soprattutto percorsa da chi si sposta da un quartiere all'altro della città. Poi è vero perché, senza asse Ovest - Est (quello dal viale Europa di Lucca a Mugnano) la viabilità è monca e questo diminuisce in modo sensibile i benefici per la città di Lucca. Quello che però i comitati non dicono è che la viabilità avrebbe invece un enorme impatto positivo sul traffico nel comune di Capannori e soprattutto sul viale Europa (di Marlia) che ridiventerebbe una strada urbana invece che una tangenziale impropria. Per cui, paradossalmente, i veri benefici li avrebbe Capannori (dove ci sono più contrari che a Lucca). Oltre a questo va detto che il 15% di traffico in meno sulla circonvallazione di Lucca sarebbe la parte composta dai grossi camion, i quali, francamente, sotto le Mura non ci devono più stare.

Infine è evidente come la viabilità protetta in rilevato abbia un impatto ambientale molto più ridotto rispetto alla viabilità a raso. Fare la viabilità a raso distruggerebbe veramente il territorio e di questo i comitati farebbero bene ad occupari. Invece di fare ragionamenti insensati.

Anonimo - 22/02/2024 01:41

Intanto Erik era un vichingo più che un norvegese (i norvegesi son venuti dopo). Poi le colonie fondate dai vichinghi in Groenlandia si estinsero centinaia di anni dopo la morte di Erik e non certo perché non cambiarono vita, bensì perché vi fu un cambiamento climatico che rese impossibile nel XV secolo, quello che era stato invece possibilissimo nei 600 anni precedenti.

Anonimo - 22/02/2024 01:09

A Rapa Nui, alla fine di quella società, l'esigenza concreta fu tagliare l'ultimo albero dell'isola, il degrado ormai era troppo avanzato anche per permettere di accorgersi di quello che stavano facendo tagliando l'ultimo albero.
Sinceramente, con l'età, sono diventato assai cinico, anche vedendo gli sbagli oggettivi di mio fratello, data l'età me ne sto zitto,
non posso più nulla, ne io ne mio fratello.
Siete talmente incrostati del vostro modo di vivere, dei vostri usi e costumi, vizi o virtù che siano,
che neppure voi vi potrete salvare da voi stessi.
Ve ne accorgerete, realizzerete, forse, solo quando non sarete più in grado, non potrete fisicamente fare più nulla per tornare indietro, come accaduto all'uomo che tagliò l'ultimo albero di Rapa Nui.
Ad girovagare su googlemap, oggi esiste un esempio perfetto visibilmente lampante delle conseguenze di due scelte differenti, visibile osservando la zona di confine tra Haiti e Repubblica Dominicana, medesima isola, medesime caratteristiche iniziali, due scelte diverse, due effetti diversi, oggi due 'mondi' molto diversi.
In vacanza però dove preferite andare?
Port au Prince o Santo Domingo?
Ahr! Ahr! Ahr!

... - 21/02/2024 13:20

Essere favorevoli agli assi viari non vuol dire non condividere l'esigenza per un rafforzamento del trasporto elettrico e del trasporto pubblico, cosi come chi dice che deve essere incentivato l'uso di biciclette e deve essere fatta opera di sensibilizzazione su un minor utilizzo dell'auto.
Tuttavia bisogna rispondere ad esigenze concrete, non solo per il trasporto persone, ma anche e soprattutto per il trasporto merci. Prendendo anche riferimento paesi "green" (esempio i paesi nordici, che peraltro non hanno una urbanizzazione diffusa come la nostra), si nota che hanno tutti infrastrutture stradali adeguate. Non ha senso dover passare dalle Mura per attraversare la città (ad esempio per andare da Pisa verso la Garfagnana e viceversa). Una città moderna deve avere un sistema tangenziale adeguato. Poi ben vengano le linee elettriche, il tram, i parcheggi scambiatori, le piste ciclabili e tutto il resto. Quindi è opportuno andare avanti con entrambi gli Assi (Nord Sud, ma anche Est Ovest) e magari distanziare i due caselli autostradali cosi da evitare gli attraversamenti per prendere l'autostrada.

Boh - 21/02/2024 10:57

"Non avete la cultura" disse l'abitante ligure di Luk al centurione romano che sovraintendeva alla bonifica di quella che oggi chiamiamo la piana di Lucca, salvo poi che l'erede di quel ligure abita in una casa che, senza l'intervento romano, non avrebbe potuto avere se non sulle palafitte.
La verità è che con questa idea del, chiamiamolo "non sviluppo", unita al "tanto girano solo soldi" saremmo rimasti all'età della pietra.
Si contesta che si potrebbero inquinare le falde acquifere, ma siate seri, cosa volete e inquini una strada in più!? Avete paura per quei due bozzi artificiali che avete a Lammari? ma fatemi il piacere. Considerate piuttosto che l'area politica a cui questi discorsi fanno riferimento, vuole trasferire la nostra acqua in tutta la toscana aumentando, quello si che è un problema, il problema della subsidenza.
Un consiglio, pensate alle cose serie e smettete di ingessare, e far affogare nell'inquinamento, l'intera piana per un capriccio da asilo.

Daniele R. - 21/02/2024 09:30

forse non si è capito che non si tratta di danneggiare un giardino qui e una casa là...qui si tratta di distruggere l'intera piana di lucca con una autostrada che non risolve il problema del traffico, per niente, anzi... e che inquinerà senza rimedi falda, terreni agricoli non più coltivabili ecc...con danno incalcolabile anche per lo sviluppo turistico sempre più attento alla responsabilità e alla sostenibiltà

Anonimo - 21/02/2024 00:56

L'unica cosa che girerà per un po di tempo, durante i lavori saranno i soldi.
Dopo purtroppo, è un classico, ve ne accorgerete dopo, cambierà veramente poco. Allora vorrete altre strade...
Purtroppo non avete la cultura per cambiare paradigma, attaccati con supercolla al vostro modo di vita, siete come i norvegesi di Erik il Rosso in Groenlandia, nel X-XII sec., totalmente incapaci di modificare il modo di vivere norvegese nella nuova terra, e per quello in Groenlandia si estinsero.
La faccenda, dopo aver fatto strade stradone e stradine, alla fine l'hanno capita persino a Los Angeles la città-autostrada per antonomasia.

... - 20/02/2024 22:56

Gli altri post della sezione

Volete salvare Geal?

Fate cosi: http://www.acq ...

Lucchesi ieratici

Voi lucchesi, solenni e au ...

Assi viari ah, ah, ah....

Gli assi viari di Lucca so ...